La vera storia dietro la misteriosa “sfera di Betz”

Alcuni credono che la sfera di Betz, una palla d'acciaio che una famiglia della Florida trovò in giardino nel 1974, sia un pezzo di tecnologia aliena. Ecco la verità

0
17549
La vera storia dietro la misteriosa “sfera di Betz”
La vera storia dietro la misteriosa “sfera di Betz”

La misteriosa sfera di Betz è uno strano oggetto che la famiglia Betz trovò vicino alla loro casa a Fort George Island, in Florida, nel 1974.

È un sfera di metallo che è leggermente più piccola di una palla da bowling, ma ben 3,6 chili più pesante di quella utilizzata anche dai giocatori di bowling professionisti più robusti (10 chili).

sfera misteriosa di Betz
Wayne Betz con la sfera. Archivio/WJCT della Florida Times-Union

La famiglia Betz raccontò che la sfera si muoveva da sola, scuotendosi e facendo rumore. Cosa c’entra questo sorprendente oggetto da lancio del peso con le teorie del complotto? È una specie di palla di cannone autonoma? Potrebbe davvero, come qualcuno ipotizzò all’epoca, trattarsi di un pezzo di tecnologia aliena?

Le origini

Dopo che un incendio distrusse la loro proprietà nel marzo 1974, la famiglia Betz trovò la bizzarra sfera di metallo semisepolta nel giardino e credette che fosse una antica palla di cannone dei colonizzatori spagnoli dell’era rinascimentale della Florida, come ci spiega Skeptoid. La sfera, però, era pulita, priva di corrosione e lucente; sembrava nuova.

Secondo quanto raccontarono i Betz, quando portarono la sfera in casa questa cominciò a nuoversi da sola. I loro resoconti parlavano della sfera che rotolava da sola, emetteva rumori e vibrava.

Da Wonderful Engineering:



Terry, il figlio di Antoine e [G]erri Betz, stava suonando la chitarra e scoprì che la sfera reagiva al suono della chitarra ed emetteva un rumore pulsante che spaventò il cane di famiglia. Le cose presero una piega ancora più strana quando si sedettero sul pavimento e fecero rotolare la sfera tra loro. Quando veniva inviata in una direzione, cambiava direzione a metà strada e tornava verso la persona che lo aveva lanciato.

edizione del 15 aprile 1974 del St Petersburg Times
L’edizione del 15 aprile 1974 del St. Pietroburgo Times. St. Petersburg Times/Archivi di Google News

In un’intervista dell’aprile 1974 con il St. Pietroburgo Times, Gerri Betz disse che quando il cane di famiglia si avvicinava alla sfera, “ha cominciato a piagnucolare e a coprirsi le orecchie con le zampe, qualcosa che non le avevo mai visto fare prima“.

La famiglia Betz sospettava che lo strano comportamento della sfera dipendesse dalle radiazioni solari, infatti questa si muoveva quando il sole splendeva luminoso, secondo Wonderful Engineering. Alla fine, l’esercito americano mise le mani sulla sfera di Betz per analizzarla e ottenere ulteriori risposte.

Quando un esperto di una società di ricerca di Baton Rouge, Louisiana, esaminò la sfera, “scoprì che da essa provenivano onde radio ed emetteva un campo magnetico tutt’intorno“, raccontò Gerri Betz al St. Pietroburgo Times. Poi, sempre secondo il racconto, la Marina americana analizzò la sfera presso la stazione aerea navale di Jacksonville. Un portavoce della Marina avrebbe riferito al St. Petersburg Times che i primi tentativi di analizzare l’oggetto ai raggi X della Marina fallirono perché la “macchina disponibile non era abbastanza potente da penetrare l’acciaio, ma due test successivi mostrarono il contenuto del globo“.

Non so chi l’ha fabbricato, avrebbe detto il portavoce, “ma viene dalla Terra. Sappiamo che non è un esplosiva e non presenta alcun pericolo”.

La famiglia Betz inviò quindi la sfera all’astronomo e famoso ufologo J. Allen Hynek per un esame, ma anche lui concordò che l’oggetto era stato creato dall’uomo, secondo The Jaxson.

I complottisti

Il popolare podcast Mysterious Universe ha parlato della sfera misteriosa di Betz in un servizio dal titolo “Artefatto alieno o dispositivo apocalittico”, indicando le possibili spiegazioni considerate dai complottisti. Uno scienziato avrebbe potuto disingannare la famiglia Betz dalle loro idee stravaganti come l’acciaio 431 del XVI secolo, la placcatura in argento o un satellite metallico improbabilmente solido.

Tuttavia, i loro resoconti sui movimenti e sui rumori provenienti dalla sfera di Betz fecero notizia a livello locale e continuano a ispirare complottisti e appassionati.

sfera misteriosa di Betz
L’Akron Beacon Journal/WJCT
I fatti

Secondo un rapporto pubblicato da Skeptoid, la spiegazione ampiamente riportata per la sfera di Betz è così chiara che non è riuscita a persuadere i credenti. Dopo che la Marina ha esaminato la sfera di Betz e identificato la composizione dell’acciaio, tra gli altri fatti, la palla è stata confrontata in modo definitivo con una sfera di acciaio inossidabile tenuta in magazzino da una società di fornitura di attrezzature di Jacksonville.

Dopo aver letto le notizie sulla sfera misteriosa, il presidente di quella società, Robert Edwards, ha mostrato a un giornalista una sfera di acciaio inossidabile Howell che misurava otto pollici di diametro e pesava più di 21 libbre, quasi esattamente della stessa dimensione della sfera dei Betz. Da Skeptoid:

“Non sto dicendo che questa cosa non provenga dallo spazio perché non l’ho mai vista”, ha detto Edwards. Quello che sto dicendo è che la descrizione fisica corrisponde esattamente al tipo di pallone che abbiamo in stock.”

Per quanto riguarda i comportamenti noti della sfera, questi sono stati raccontati ripetutamente e infiorettati con ulteriori dettagli nel corso degli ultimi quasi 50 anni. In realtà, probabilmente la sfera rotolava su un pavimento irregolare, forse con una lieve pendenza, dicono gli esperti.

Il portavoce della Marina ha detto al St. Pietroburgo Times:

“Credo che [la sfera si sia spostata] a causa della costruzione della casa. È vecchia e ha pavimenti in pietra irregolari. La palla è quasi perfettamente bilanciata e basta una piccola rientranza per farla muovere o cambiare direzione.

Il caso

È anche improbabile che una tecnologia aliena avanzata utilizzi una lega di acciaio terrestre: il 431, utilizzato negli aerei e in cose come elementi di fissaggio e bulloni, secondo Skeptoid. Non sarebbe rimasto intatto durante la lunga ed estremamente calda caduta sulla Terra. Nemmeno una palla d’acciaio solida riporterebbe danni.

Ma le indagini della Marina e una serie di esami “inconcludenti” hanno portato i complottisti a pensare che la sfera fosse un UFO. Sulla base di informazioni contrastanti, chi crede nel complotto per insabbiare la sfera, ritiene che al suo interno ci siano diverse sezioni di materiali diversi, rendendola sconosciuta alla scienza terrestre nonostante sia rivestita in una lega di acciaio accuratamente sviluppata dall’uomo.

Il verdetto

È facile vedere come una famiglia normale in Florida possa decidere che uno strano oggetto nel loro giardino abbia qualche tipo di proprietà improbabile. In assenza di chiari input scientifici al riguardo, quella leggenda potrebbe crescere molto rapidamente. E gli anni ’70 furono un periodo di massimo splendore per la fede in cose come gli UFO, nonché per i “nuovi movimenti religiosi” e per la meditazione trascendentale americanizzata: un mix inebriante che permetteva alle persone di sviluppare idee folli.

Ma la realtà è che l’esistenza della sfera di Betz può probabilmente essere attribuita a un normale manufatto andato perduto.

2