La storia di Mon-ka di Marte

Indice

di Oliver Melis

Quella di Mon-ka è una storia che venne rivelata nell’aprile del 1956 al Giant Rock Spacecraft convention nel sud della California, nata da un’idea di George Van Tassel che inoltre sostenne di essere stato contattato da un Venusiano durante il Giant Rock nel 1953.

Mon-Ka è un marziano, che secondo un cronista dell’epoca: “ha una saggezza che è anni luce oltre la persona più intelligente del nostro pianeta“.

Mon-Ka avrebbe comunicato per la prima volta con i terrestri nell’aprile del 1956 durante Giant Rock Spacecraft Convention, quando il commissario Dick Miller fece ascoltare delle registrazioni che, diss,e che erano misteriosamente apparse su dei nastri sigillati. Mon-Ka fece una promessa: “La sera del 7 novembre, di questo anno 1956, alle 22:30 ora locale, chiediamo che una delle tue stazioni di comunicazione rimuova il suo segnale portante per due minuti . In quel tempo parleremo dal nostro velivolo, che sarà posto a un’altitudine di 10.000 piedi sopra la tua grande città di Los Angeles.

A settembre, Miller andò a Londra e fece ascoltare i nastri ai fans britannici dei dischi volanti. L’ironico interessamento della Associated Press permise alla storia di attirare l’attenzione a livello internazionale. Si scoprì in seguito che Miller aveva falsificato la comunicazione radio effettuandola non da un disco volante, come affermato, bensì dalla sua città natale, Detroit. Questo non fermò gli appassionati che divennero dei sostenitori di Mon-ka il Marziano.

Alla fine di ottobre si svolsero due raduni di massa a Los Angeles, e l’organizzatore, Gabriel Green, parlò con entusiasmo del famoso show televisivo House Party di Martian on Art Linkletter.

Quando la sera del 7 novembre arrivò, i fedeli salirono sui tetti e scrutarono i cieli. Come espedienti pubblicitari, due stazioni radio si spensero all’ora stabilita e una stazione televisiva inviò un aereo per cercare l’astronave marziana.

Inutile aggiungere che Mon-Ka non si fece vivo.

Fonte: Howstuffworks

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Guerra del Golfo: scoperta la causa della malattia nei veterani

Uno studio della Griffith University ha rivelato che la...

Google non eliminerà i cookie di terze parti

Google non intende più interrompere il supporto per i...

Ramses: la missione di difesa planetaria verso Apophis

Il programma Space Safety dell'ESA ha ricevuto l'autorizzazione a...

Le prove dell’allunaggio

A dispetto della propaganda russa, improvvisamente interessata, dopo 50 anni, a sostenere che l'allunaggio sia stato una montatura, e delle competenti parole di campioni dello sport, notoriamente preparati in ingegneria, fisica e astrofisica, siamo stati sulla Luna e abbiamo a disposizione le prove dell'allunaggio, basta avere voglia di esaminarle

Offerte Amazon di oggi: mini frigo portatili super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi vorrei proporti i...

In che modo lo spray anti-THC garantisce la tua tranquillità?

La cannabis è diventata un argomento di preoccupazione per...

Google Pixel 9 Pro Fold: arriva l’AI sul nuovo modello

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

Articoli correlati

Popular Categories

Articolo precedente
Articolo successivo