La giusta alimentazione aiuta ad affrontare il cambio di stagione

Tutti gli anni, con l'arrivo dell'autunno, il ritmo fisiologico viene alterato dai cambi repentini di temperatura, situazione che può provocare problemi ma essere prevenuta anche grazie ad un'alimentazione sana

611

Tutti gli anni con l’arrivo dell’autunno il ritmo fisiologico viene alterato dai cambi repentini di temperatura, situazione che può essere aiutata grazie ad un’alimentazione sana, che consente di prevenire i possibili malanni legati alle temperature più fredde e umide e sopratutto agli sbalzi.
Quest’anno tutelare il nostro organismo è ancora più importante con la presenza del Covid-19, visto che ci si avvicina ad un periodo dell’anno in cui tutti i virus, anche quelli della semplice influenza, sono molto più forti e pericolosi.
Un’opzione valida è quella di prevenire i malanni grazie ad una dieta in cui sono previsti determinati tipi di cibi, che consentono l’aumento delle difese immunitarie. Niente di meglio per riuscire a dare un forte impatto positivo al nostro sistema immunitario, sopratutto in maniera del tutto naturale e salutare.

Quali sono i cibi che aumentano le difese immunitarie?

Una dieta mirata ad alzare le difese immunitarie non è di certo normo calorica, ossia non ha i presupposti per essere una dieta dimagrante. Il motivo è semplicemente che per far si che il nostro corpo sia più funzionale a livello di difese immunitarie, necessita di una dieta che non va ad eliminare nessun tipo di alimento, seguendo così un’alimentazione variegata.
Per riuscire ad alzare le difese immunitarie il nostro organismo deve assumere più possibile attraverso l’alimentazione molte vitamine, minerali, sostanze antiossidanti, enzimi e acidi grassi.
Uno dei primi alimenti che è in grado di apportare innumerevoli benefici alle difese immunitarie è senz’altro il miele, un alimento conosciuto fin dal sesto millennio a.C. e da sempre consigliato dai nostri nonni.
Il miele, di cui si deve prediligere la scelta di un prodotto artigianale, è un alimento fondamentale, visto il suo contenuto di zuccheri naturali e il suo alto apporto energetico. Inoltre, è molto importante per i suoi apporti benefici al sistema immunitario, per il suo effetto antibatterico e antibiotico.
Il miele, in base alla tipologia, è in grado di curare le ferite e l’influenza, alleviare i dolori del ciclo e dare il giusto sollievo all’apparato digestivo.
Una buona abitudine potrebbe essere quella di riuscire ad assumere un bicchiere di acqua tiepida con un cucchiaio di miele a digiuno. Questa pratica aiuta la diuresi ed è in grado di liberare il corpo dalle tossine.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Gli altri alimenti che possono aumentare le difese immunitarie

In una dieta sana che può aiutare le difese immunitarie non deve mai mancare la frutta, la verdura di stagione, il pesce, i cereali integrali e i legumi.
Per la scelta della frutta e della verdura, per aiutare l’organismo, bisogna prediligere quelle di colorazione gialla-arancione, come ad esempio la zucca, le carote, i peperoni gialli, i kiwi gialli le arance e tutti gli altri agrumi. Tutti questi alimenti sono indicati per le difese immunitarie per il loro alto contenuto di vitamina C.
Un’altra tipologia di alimenti che può aiutare ad aumentare le difese immunitarie sono le spezie, come lo zafferano, il curry e lo zenzero, tutti alimenti che svolgono una funzione antimicrobica che aiuta a svolgere una funzione disinfettante per l’organismo.
Un altro alimento che non deve assolutamente mancare in una dieta variegata è il pesce, che grazie al suo alto contenuto di omega 3 è in grado di favorire il normale funzionamento del sistema nervoso e immunitario.
L’ultima tipologia di alimenti che si consiglia di non far mancare sono i legumi, cibo che grazie al suo contenuto di vitamina B riesce a stimolare il sistema immunitario.