iQOS: 2024 rivoluzionario o all’insegna dell’inganno?

Nel mondo contemporaneo, la scienza e la tecnologia giocano ruoli cruciali nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi, ciononostante quando le corporazioni manipolano la scienza per promuovere i propri interessi, l’integrità della ricerca scientifica e la salute pubblica possono essere messe a rischio.

Un recente scandalo ha colpito l’industria del tabacco, con accuse rivolte alla Philip Morris International (PMI) di aver distorto la scienza per attrarre non fumatori verso il suo prodotto di tabacco riscaldato, IQOS.

Is IQOS Better for Health and the Environment Than Traditional Cigarettes? | Egyptian Streets

Queste accuse emergono da documenti trapelati che rivelano una strategia “segreta” per commercializzare IQOS, mirando a politici, medici e persino agli eventi delle Olimpiadi di Tokyo 2020, e proprio il Giappone, mercato di lancio per IQOS, è diventato il campo di battaglia dove le organizzazioni di controllo dell’industria del tabacco sospettano che PMI applicherà questo piano anche altrove.

Il fulcro di questa controversia è uno studio finanziato dalla Philip Morris Japan (PMJ) presso l’Università di Kyoto sulla cessazione del fumo, condotto tramite un’organizzazione di ricerca terza. Nonostante le affermazioni di trasparenza da parte di PMI, i ricercatori hanno avuto difficoltà a trovare registrazioni pubbliche dell’involucro di PMJ, sollevando preoccupazioni sulla veridicità e l’obiettività della ricerca sponsorizzata dall’industria

La scienza sotto assedio per la manipolazione della ricerca su iQOS

La scienza è un pilastro fondamentale per il progresso umano, ma quando viene manipolata per fini commerciali, può diventare uno strumento di inganno. La Philip Morris International (PMI) è stata accusata di “manipolare la scienza per profitto”, finanziando ricerche e lavori di advocacy con scienziati per promuovere il suo prodotto di tabacco riscaldato, IQOS.

Queste attività, rivelate da documenti interni trapelati, sembrano riflettere strategie note per influenzare la condotta, la pubblicazione e la portata della scienza, e per nascondere le attività scientifiche.

Il Giappone, essendo il mercato di lancio per IQOS, è diventato un laboratorio vivente per le strategie di marketing di PMI, con l’organizzazione di controllo dell’industria del tabacco, Stopping Tobacco Organisations and Products (Stop), che ovviamente sospetta che PMI applicherà lo stesso piano in altri paesi.

I documenti interni rivelano che PMJ ha pagato circa £20,000 al mese a FTI-Innovations, una consulenza di scienze della vita gestita da un professore dell’Università di Tokyo, per compiti come promuovere la scienza e i prodotti di PMI in eventi accademici, ed in una email interna, un dipendente di PMJ ha affermato di essere stato istruito a “mantenerlo segreto”.

Questo solleva interrogativi etici significativi sulla promozione occulta di prodotti potenzialmente dannosi e sulla manipolazione dell’opinione pubblica.

Nell'innovativo “Iqos Iluma” è l'induzione a riscaldare il tabacco

Etica, responsabilità e le strategia occulte

La situazione attuale solleva questioni profonde sull’etica nella ricerca scientifica e sul ruolo delle corporazioni nel plasmare la conoscenza pubblica, mentre la scienza dovrebbe servire l’interesse pubblico e promuovere la salute e il benessere, le accuse contro PMI illustrano un quadro inquietante di come la ricerca possa essere deviata per servire gli interessi aziendali.

La sfida per la società è garantire che la scienza rimanga uno strumento di verità e non diventi un mezzo per manipolare e ingannare, ma come detto, la Philip Morris International (PMI) si trova al centro di un acceso dibattito sulla manipolazione della scienza, in quanto secondo i documenti trapelati, PMI e la sua affiliata giapponese hanno pianificato di influenzare politici, medici e persino gli eventi delle Olimpiadi di Tokyo 2020 per promuovere il loro prodotto.

Queste rivelazioni sollevano interrogativi sulla legittimità delle ricerche finanziate dalle grandi corporazioni e sul loro impatto sulla salute pubblica. Come accennato le strategie di marketing di PMI sembrano essere state accuratamente orchestrate per massimizzare l’attrattiva di IQOS, con la compagnia che ha pagato FTI-Innovations, una consulenza di scienze della vita, per promuovere la scienza e i prodotti di PMI in eventi accademici.

Questo tipo di attività, sebbene legali, sollevano preoccupazioni etiche significative riguardo alla trasparenza e all’integrità della ricerca scientifica, con questo caso che ha acceso un dibattito globale sull’etica della ricerca finanziata dalle corporazioni.

Mentre le aziende hanno il diritto di sostenere la ricerca scientifica, la comunità internazionale deve assicurarsi che tali ricerche siano condotte con integrità e trasparenza, ,e la sfida è garantire che la scienza non sia compromessa da interessi commerciali e che i risultati siano presentati in modo onesto e aperto.

Philip Morris e IQOS, l'accisa che brucia | il manifesto

La controversia attorno a PMI e IQOS evidenzia la necessità di una maggiore trasparenza nella ricerca finanziata dalle corporazioni, è fondamentale che la comunità scientifica e il pubblico possano fidarsi dei risultati della ricerca, solo così sarà possibile proteggere la salute pubblica e mantenere l’integrità della scienza.

Se sei attratto dalla scienzadalla tecnologia, o vuoi essere aggiornato sulle ultime notiziecontinua a seguirci, così da non perderti le ultime novità e news da tutto il mondo!

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

Le giornate sulla Terra si stanno allungando a causa del clima

Studi recenti, basati sull'intelligenza artificiale, hanno rivelato che il...

Olimpiadi di Parigi 2024: caldo record, atleti a rischio

Le Olimpiadi di Parigi 2024 si stanno avvicinando rapidamente,...

Ramses: la missione di difesa planetaria verso Apophis

Il programma Space Safety dell'ESA ha ricevuto l'autorizzazione a...

Blazar S5 1803+78: scoperta affascinante variabilità ottica

I blazar sono tra gli oggetti più enigmatici e...

Guerra del Golfo: scoperta la causa della malattia nei veterani

Uno studio della Griffith University ha rivelato che la...

Rapporto Limits to Growth: il 2030 segnerà il declino della civiltà

Limits to Growth è tanto impressionante quanto intimidatorio. Tutti i risultati per il nostro futuro prevedono un declino della nostra civiltà entro i prossimi 20 anni

Pulsar: ne sono state scoperte 10 in Terzan 5

Nel cuore della nostra galassia, la Via Lattea, un...

Articoli correlati

Popular Categories