iPhone, con iOS 17.3 sarà ancora più difficile accedere a telefoni rubati

Questo nuovo strato di protezione, noto come "Protezione dispositivo rubato", sarà sperimentato sugli iPhone nella fase beta nell'aggiornamento iOS 17.3, con la collaborazione degli sviluppatori

(Adnkronos) – Apple sta pianificando di implementare un livello aggiuntivo di sicurezza, facoltativo ma altamente efficace, per gli iPhone.

Questo nuovo strato di protezione, noto come “Protezione dispositivo rubato“, sarà sperimentato su iPhone nella fase beta nell’aggiornamento iOS 17.3, con la collaborazione degli sviluppatori.

L’obiettivo di questa misura è di prevenire azioni illecite, come la modifica delle password o la disattivazione della funzione “Trova il mio iPhone” sui dispositivi sottratti, azioni che solitamente precedono il ripristino delle impostazioni di fabbrica e la successiva rivendita del telefono.

In situazioni in cui il telefono non si trova in una località considerata sicura dall’utente, questo aggiornamento richiederà l’utilizzo del Face ID di Apple oltre alla password abituale per accedere alle password salvate o a informazioni personali di particolare rilevanza.

Sarà inoltre implementato un ritardo di un’ora per qualsiasi tentativo di modifica della password dell’ID Apple, o per la disattivazione delle funzioni Touch ID o Face ID, quando l’utente non è in ambienti familiari come la propria casa o il luogo di lavoro.

—tecnologiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Articoli più letti

Related articles