Il rover lunare cinese Yutu-2 ha individuato una sostanza insolita in un cratere

Il team di scienziati cinesi che gestisce il rover, per ora non ha condiviso ulteriori informazioni circa la natura della misteriosa sostanza. Alcuni esperti, però, hanno avanzato delle ipotesi....

0
854
Indice

Il rover cinese Yutu-2, il primo robot in assoluto ad esplorare il lato più lontano della luna, da quando è atterrato nel gennaio scorso, ha già scoperto che la composizione del suolo lunare nella zona in cui è sceso è diversa da come ci si aspettava e, ora, ha fatto un’altra scoperta inaspettata. All’interno di un cratere, Yutu-2 ha scoperto una sostanza insolita dall’aspetto “gelatinoso”.

Secondo quando riferisce space.com, la scoperta è stata fatta durante le attività di esplorazione il giorno lunare 8, che è iniziato il 25 luglio. Ogni giorno lunare dura due settimane terrestri e durante questo periodo il rover a energia solare effettua osservazioni scientifiche, misurando le radiazioni e rilevando ciò che ha intorno.

Un membro del team di Chang’e 4, rivedendo le immagini scattate dal rover ha notato, all’interno di un cratere, un materiale stranamente colorato, distinto dal terreno grigio circostante. A questo punto, il rover è stato programmato per studiare meglio la sostanza individuata e lo ha inviato verso il cratere. Il “diario di guida” di Yutu-2  afferma che il team ha comandato al rover di puntare il suo spettrometro, un dispositivo in grado di valutare la composizione dei materiali, sulla sostanza insolita.

640
Yutu-2 si avvicina al cratere con la strana sostanza – China National Space Administration

Il team non ha indicato quale potrebbe essere la sostanza e, purtroppo, non ha condiviso un’immagine dello strano materiale. La squadra, tuttavia, ha condiviso un’immagine del rover che si dirige verso il cratere per avere un’idea di ciò che c’è dentro.

Non sapremo quindi nulla di questa sostanza finché i cinesi non decideranno di condividere la loro scoperta ma Andrew Jones, un giornalista che segue il programma spaziale cinese, ha scritto di una possibile spiegazione ipotizzata da altri ricercatori. La sostanza dall’apparenza gelatinosa sarebbe vetro fuso creato dall’impatto che ha generato il cratere.



2