16.5 C
Rome
mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeAlieni & UFOIl Pentagono mente sugli UFO, ma non sempre per i motivi che...

Il Pentagono mente sugli UFO, ma non sempre per i motivi che ti aspetteresti

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

La versione non classificata del tanto atteso rapporto del Pentagono sugli UFO è stata ormai rilasciata e ampiamente esaminata. Il Congresso ha richiesto il rapporto in risposta ai video trapelati di contatti tra aerei militari statunitensi e quelli che sembrano essere veicoli aerei insoliti, in quelli che il Pentagono definisce “fenomeni aerei inspiegabili“.

Coloro che hanno visto il rapporto classificato, che i legislatori hanno ricevuto all’inizio di giugno, affermano che rimane ambiguo sul fatto che gli oggetti siano il prodotto di tecnologia aliena, concludendo che non ci sono prove per questa teoria ma che non può essere esclusa.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Se non sono extraterrestri, i veicoli potrebbero provenire dalla Russia o dalla Cina, il che solleverebbe tutta una nuova serie di preoccupazioni.

La versione non classificata conclude che i dati disponibili sono inconcludenti e che potrebbero esserci diverse spiegazioni. Queste possono includere o meno fenomeni naturali, sistemi classificati in fase di sviluppo, “sistemi avversari stranieri” e altro, che può includere o meno ET.

E potrebbe esserci o meno una minaccia alla sicurezza del volo o alla sicurezza nazionale.

Quindi ci stanno dicendo tutto quello che sanno? Sfortunatamente, i militari hanno una lunga storia di scarsa trasparenza quando si tratta di oggetti volanti non identificati: potevamo aspettarci qualcosa di diverso questa volta?

Potrebbero esserci una serie di ragioni per un tentativo di insabbiamento“, ha detto Mark Pilkington, autore di Mirage Men: Un viaggio nella disinformazione, nella paranoia e negli UFO.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Potrebbero voler coprire velivoli avanzati segreti come l’U-2 e l’SR-71, e senza dubbio altre cose“.

Aereo da ricognizione U-2

Ad esempio, i precursori dell’aereo spia di alta quota U-2, sviluppato per la CIA dall’Air Force, causarono una confusione simile durante i test di volo da Groom Lake (la celebre Area 51) a metà degli anni ’50.

Questi velivoli avevano una finitura argentata e a 20.000 metri – molto al di sopra degli altri velivoli dell’epoca – l’U-2 sembrava una macchia metallica brillante ed è stato ripetutamente segnalato come un disco volante.

Una situazione simile si è verificata con l’SR-71 Blackbird, che, a Mach 3, era troppo veloce e troppo alto per essere un aereo noto e si presumeva fosse qualcos’altro.

Circa il 50% dei rapporti UFO dell’epoca potrebbe essere stato causato da avvistamenti di questi due velivoli.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Ricordate i resoconti di attività insolite nei cieli negli anni ’50? Eravamo noi“, ha twittato la CIA nel 2014.

Anche l’Air Force ha esagerato cercando di spiegare gli eventi anomali. Nel 1952 una serie di avvistamenti e tracce radar di oggetti non identificati su Washington, DC, causò quasi il panico nei media con titoli a tutta pagina “Savers Swarm Over DC“.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

L’Air Force tenne una conferenza stampa, affermando con disinvoltura che le inversioni di temperatura avevano confuso il radar che aveva visto cose che non c’erano. Questa spiegazione riuscì a convincere molti e sembrò più una scusa.

Fenomeni naturali, errori di identificazione e problemi di comunicazione potrebbero essere stati la vera causa, ma in assenza di indagini e spiegazioni adeguate, molti hanno iniziato a sospettare che i militari stessero nascondendo ciò che sapevano sugli UFO.

A volte, però, l’inganno militare è andato nella direzione opposta, promuovendo deliberatamente la fede negli alieni.

Nel 1947, un allevatore di Roswell, nel New Mexico, trovò alcuni strani detriti, i resti di un ammasso di palloncini metallici. Questi facevano parte di un progetto segreto per monitorare i test nucleari russi da alta quota.

L’allevatore informò le autorità e i militari raccolsero debitamente i detriti. Invece di ammettere che si trattava di un progetto segreto, il comandante della base aerea locale annunciò ai media di aver recuperato i resti di un disco volante.

Invece di distrarre i media dalla storia, questo portò più attenzione. Il “luogo dello schianto” di Roswell è diventato parte della mitologia UFO con rapporti successivi che aggiungono corpi alieni (o persino alieni vivi) alla storia.

Questo tipo di amplificazione aggiunge strati di mistero e confusione a quello che potrebbe essere un evento piuttosto banale.

In Mirage Men, Pilkington nota come l’intelligence militare abbia continuato a utilizzare questa tecnica deliberatamente, “facendo trapelare” ripetutamente dati falsi agli appassionati di UFO da aggiungere alla cortina fumogena attorno agli aerei classificati.

Vale sempre la pena guardare le fonti per le fughe di notizie e chi le sta amplificando e distribuendo“, ha detto Pilkington. “Ci sono alcuni ‘giornalisti’ e ‘notizie’ nel mondo degli UFO che amplificheranno drammaticamente qualsiasi pezzo di filmato che gli capita, per quanto tenue o probabile che sia stato falsificato. Gli UFO riguardano tanto l’intrattenimento commerciale quanto il segreto militare“.

Potrebbero esserci anche altri tipi di insabbiamento in corso, che potrebbero portare alla teoria del “veicolo strano” a ottenere un sostegno tacito o palese.

Gli scettici suggeriscono che gli ultimi video possono essere spiegati da un’errata interpretazione dei dati della fotocamera e del sensore. Un importante analista, Mick West, che gestisce il sito Web Metabunk.org, mostra come la luce, il movimento e gli artefatti della fotocamera possano essere ingannevoli.

Fornisce un’analisi dettagliata dei tre recenti video della Marina degli Stati Uniti che mostrano come l’imbarcazione dall’aspetto strano potrebbe essere prodotta da riflessi, messa a fuoco di difetti e altri effetti. Gli UAP possono essere aerei normali, non è richiesta alcuna tecnologia esotica.

Le vere spiegazioni, sebbene divertenti da investigare, sono probabilmente piuttosto noiose“, conclude West .

Tuttavia, i militari potrebbero essere riluttanti ad ammettere che piloti, operatori radar e altri si siano eccitati, facendo trapelare rapporti e video sugli UFO basati su malintesi.

Può essere un esercizio di pubbliche relazioni per coprire gli errori ordinari di errata identificazione e percezione errata fatti dal personale“, afferma Pilkington. “Molto probabilmente parte di ciò che sta accadendo con la recente serie di rapporti e filmati trapelati“.

(È interessante notare che il nuovo rapporto pubblica una grande clausola di esclusione in anticipo “Presupposto: varie forme di sensori che registrano l’UAP generalmente funzionano correttamente e acquisiscono dati reali sufficienti per consentire le valutazioni iniziali, ma alcuni UAP potrebbero essere attribuibili ad anomalie del sensore”. Questo potrebbe essere il loro modo di ammettere che molti dei rapporti che seguono potrebbero essere errori di identificazione del tempo descritto da West).

La confusione causata da questi oggetti potrebbe anche essere voluta. Pilkington afferma che i militari potrebbero testare nuove tecniche di spoofing o esca su piloti ignari. E dato che la Marina degli Stati Uniti sta lavorando a un sistema laser per far danzare nel cielo sfere di plasma incandescenti per attirare i missili, questa sembra una possibilità reale.

Tuttavia, Nick Pope, che in precedenza gestiva il progetto UFO del governo britannico, osserva che le forze armate statunitensi potrebbero avere reali preoccupazioni su alcuni avvistamenti.

Non abbiamo una visione completa dell’attuale atteggiamento dei militari nei confronti degli UFO, ma la Marina degli Stati Uniti che ha emesso una guida riservata ai piloti nel 2019 suggerisce un certo grado di preoccupazione“, ha detto Pope.

Le linee guida suggeriscono che la Marina sentiva il bisogno di una raccolta di informazioni più coerente sugli UFO, con l’implicazione che fossero un possibile problema di sicurezza nazionale. Mentre gli UFO sono sempre stati provocatori piuttosto che minacciosi, ciò non significa che non rappresentino un pericolo.

La mancanza di azioni ostili non significa che non ci sia una potenziale minaccia“, afferma Pope. “La minaccia è definita come capacità moltiplicata per intenzione, quindi poiché la capacità sembra impressionante, ma l’intento rimane sconosciuto, la minaccia non può essere quantificata“.

Quella minaccia non quantificata potrebbe essere un modo conveniente per sfruttare la spesa per un’intera gamma di progetti che altrimenti non potrebbero ricevere supporto.

Alla domanda sulle indagini dell’Air Force sugli UFO nel 2020, l’allora presidente Trump ha risposto: “Ti dirò questo: ora abbiamo creato un esercito come non abbiamo mai avuto prima” e ha minacciato possibili extra- terrestri con la potenza militare.

Anche se combattere un’invasione interplanetaria potrebbe sembrare estremamente ottimista – pensate a canoe e lance contro le portaerei a propulsione nucleare e moltiplicate la disparità per mille – qualcuno al Pentagono potrebbe ritenere utile promuovere l’idea della spesa per la difesa come copertura contro una possibile minaccia aliena.

Hanno sicuramente molte fonti di informazioni da inserire nel rapporto. Mentre gli investigatori sugli UFO potrebbero non aver fatto molti progressi negli ultimi anni, la raccolta di informazioni militari lo ha certamente fatto.

I media e il pubblico potrebbero non sapere di più sugli UFO di quanto non sapessero decenni fa, ma il governo degli Stati Uniti lo sa, a causa dei progressi tecnologici“, afferma Pope. “Immagini satellitari, copertura radar della difesa aerea, radar di localizzazione spaziale, MASINT [intelligence dei segnali] nel suo insieme: ora sono disponibili molti più dati rispetto a prima“.

La domanda per noi è quanto sia selettivo il Pentagono con ciò che condivide – e la storia non classificata per il consumo pubblico potrebbe essere piuttosto diversa da quella classificata.

Che dicano che ci sono o non ci sono alieni, che danno una spiegazione banale o una possibile minaccia straniera, in passato tutto ciò che è stato rilasciato dal Pentagono non è stato necessariamente nell’interesse di dire tutta la verità.

Storicamente, si è sempre trattato di servire interessi molto diversi, che alla fine possono o meno essere avvolti dalla sicurezza nazionale. Il nuovo rapporto potrebbe nascondere o attribuire erroneamente l’attuale ondata di avvistamenti per le stesse ragioni di sempre.

La verità è là fuori e speriamo tutti in una piena divulgazione.

Il problema è che qualunque cosa dicano, inclusa la pretesa di ignoranza (come sembra essere il caso questa volta), ricorda solo che non puoi credere a tutto ciò che leggi.

Articoli più letti

Articolo precedente
Articolo successivo