Il mare restituisce una macchina Enigma

Durante un'operazione di pulizia del mare organizzata del WWF è stata recuperata una leggendaria macchina Enigma utilizzata per la crittografia militare dai tedeschi nella seconda guerra mondiale

0
1891
Indice

Il mese scorso durante un’operazione di pulizia dei mari organizzata dal WWF alla ricerca di reti da pesca abbandonate, alcuni sommozzatori tedeschi hanno recuperato, nella baia di Gelting, nel nord est della Germania, una delle leggendarie macchine utilizzate per il codice Enigma.
Scambiata inizialmente per una vecchia macchina per scrivere il team di subacquei non ha faticato molto a rendersi conto di aver per le mani un manufatto storico probabilmente gettato in mare da una nave da guerra tedesca negli ultimi giorni del conflitto. Si tratta infatti di una macchina Enigma a tre rotori mentre quelle utilizzate dagli Uboot erano più complesse ed utilizzavano quattro rotori.
Il manufatto recuperato sarà sottoposto ad una lunga e delicata opera di restauro necessaria dopo oltre 70 anni di permanenza negli abissi del Baltico. Il capo archeologo dell’ufficio archeologico statale dello Schleswig-Holstein ha dichiarato che ci vorrà almeno un anno prima che la macchina Enigma possa essere esposta al Museo Archeologico del Lander.
Per decifrare il codice Enigma che veniva cambiato ogni 24 ore dai comandi tedeschi, gli inglesi impiegarono centinaia di persone (matematici, giocatori di scacchi, ingegneri etc.) lavorando ininterrottamente per mesi. Il matematico britannico Alan Turing (1912-1954), considerato uno dei padri dell’informatica, fu uno dei principali protagonisti di questa incredibile sfida.
Turing lavorò infatti a Bletchley Park, il principale centro di crittoanalisi del Regno Unito, dove ideò una serie di tecniche per violare i cifrari tedeschi, incluso l’utilizzo di una macchina elettromeccanica (chiamata “Bomba”) in grado di decodificare codici creati dalla macchina crittografica Enigma.
La violazione dei codici Enigma conferì agli alleati informazioni cruciali sui movimenti delle forze armate naziste e si calcola che abbia abbreviato la seconda guerra mondiale di circa due anni.
Alan Turing, il cui genio fu determinante per la decrittazione dei codici Enigma, morì suicida a soli 41 anni, in seguito alle persecuzioni subite da parte delle autorità britanniche a causa della sua omosessualità.

2