I funghi, toccasana per la salute

Tipici della tavola autunnale, sono ricchi di fibre e di antiossidanti, ottimi alleati contro l'invecchiamento.

571

I funghi sono ottimi alleati contro l’invecchiamento e sono utili per migliorare l’efficienza intestinale. Infatti, questi organismi eucarioti, parenti dei lieviti e delle muffe, contengono vitamina A, antiossidante e grande aiuto per la bellezza della pelle e l’efficienza della vista e numerose vitamine del gruppo B, in particolare vitamina B1, B2 e B6, nutrienti utili per l’efficienza del metabolismo.
I funghi sono anche ricchi di fibre, benefiche anch’esse per l’efficacia intestinale.
I motivi per cui i funghi – ovviamente stiamo parlando di quelli commestibili – fanno bene alla salute, non finiscono certo qui! Da chiamare in causa, infatti, è pure il contenuto di minerali dall’efficacia antiossidante. Stiamo parlando in particolare di manganese e selenio, ottimi alleati nella lotta contro i radicali liberi e, di riflesso, essenziali per prevenire l’invecchiamento precoce.
Tra gli altri minerali che possiamo trovare nei funghi, figurano pure il calcio e il fosforo, basilari per il benessere delle ossa e dei denti. Come non citare, poi, il potassio, il cui apporto aiuta a migliorare la regolarità pressoria (con vantaggi concreti per la salute del cuore, dato che l’ipertensione è uno dei principali fattori di rischio al proposito)?
Non c’è che dire: una dieta coi funghi, perfetta per il clima autunnale, è davvero un regalo speciale che tiene alla propria salute. Proseguendo con l’elenco dei benefici, è opportuno citare anche il contenuto di vitamina D, anch’essa fondamentale per la salute delle ossa.
I funghi, che a seconda dei macronutrienti che contengono possono essere inclusi nella categoria dei prataioli crudi, dei pleurotes crudi o dei porcini crudi, sono noti anche per la presenza di vitamina C, anche questa dotata di fondamentali proprietà antiossidanti.
Concludiamo facendo presente che, a causa del contenuto di micosina, la loro digestione può non essere facilissima. È importante ricordare anche che, poiché molte specie di funghi contengono sostanze tossiche, è importante consumarli solo se accompagnati da informazioni chiare sulla loro provenienza e sicurezza, per questo è bene evitare di raccoglierli da soli, se non si ha un’ottima conoscenza del mondo dei funghi e una grande esperienza.
Mentre non c’è alcun problema nel mangiare funghi saltuariamente, un loro inserimento sistematico nella dieta va valutato sempre con il consiglio del medico curante.