12 C
Rome
sabato, Dicembre 3, 2022
HomeFisica/Astronomia/astrofisicaStoria dell'elettricità

Storia dell’elettricità

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

L’ elettricità è uno dei lussi più comuni che le persone danno per scontato.

Essere in grado di accendere un interruttore e generare luce all’istante ha richiesto molto tempo

Ogni momento di elettricità che abbiamo oggi è iniziato da una persona, o un gruppo di persone, che ha lavorato instancabilmente per realizzarlo.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Ora viviamo in un’era con auto elettriche, sistemi di riscaldamento e raffreddamento e siamo in grado di accendere e spegnere le luci con i nostri telefoni.

Sebbene tutti questi progressi nella società siano stati innovativi e straordinari, è importante ricordare che tutti questi momenti sono iniziati da un momento singolare nella storia.

Le origini dell’elettricità – 500 aC 

La prima documentazione nella storia dell’elettricità risale al 500 aC quando Talete di Mileto scoprì l’elettricità statica strofinando una pelliccia sull’ambra.

1600 – William Gilbert 

Duemila anni dopo Talete di Mileto, nel 1600, il medico e fisico inglese William Gilbert pubblicò le prime teorie sull’elettricità nel suo libro, De Magnete.

1675 – Robert William Boyle

Il successivo testo importante sull’elettricità, Esperimenti e note sull’origine meccanica o sulla produzione dell’elettricità fu pubblicato nel 1675 dal chimico e fisico inglese Robert William Boyle.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

1700 – Francis Hauksbee 

L’esplorazione dell’elettricità è aumentata notevolmente nel corso del secolo successivo, e le cose hanno iniziato a scaldarsi.

All’inizio del 1700, decenni prima dell’aquilone di Franklin, lo scienziato inglese Francis Hauksbee realizzò una palla di vetro che brillava quando veniva sfregata mentre sperimentava l’attrazione e la repulsione elettrica.

Il bagliore era abbastanza luminoso da poter essere letto, e questa scoperta alla fine avrebbe portato all’illuminazione al neon alcuni secoli dopo.

1882 – Thomas Edison e George Westinghouse

Avanti veloce fino al settembre 1882, quando una casa ad Appleton, nel Wisconsin, divenne la prima casa americana ad essere alimentata da energia idroelettrica. La stazione che alimentava la casa utilizzava il sistema a corrente continua (DC) sviluppato da Thomas Edison.

Negli anni successivi, il dibattito “la corrente continua contro la corrente alternata (AC)” ha catturato l’attenzione, poiché Thomas Edison e George Westinghouse (che ha sostenuto l’AC), hanno gareggiato per i contratti.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La guerra delle correnti – Nikola Tesla

Molto prima che l’energia elettrica nelle case diventasse mainstream, la forma standard di elettricità negli Stati Uniti era il sistema DC sviluppato da Edison attraverso General Electric.

Nikola Tesla, uno studente di Edison, riteneva che la corrente alternata fosse un’opzione migliore perché, con l’uso di trasformatori, la potenza poteva essere convertita in voltaggi più alti o più bassi in modo molto più semplice ed efficiente.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---
Auto ad e lettricità
Auto ad e lettricità

Edison sostenne, attraverso quella che alcuni chiamano una “campagna di disinformazione”, che l’AC era molto più pericolosa.

Questa battaglia raggiunse il culmine nel 1893 alla Fiera mondiale di Chicago, quando la General Electric perse la sua offerta per alimentare la fiera a causa di George Westinghouse, che utilizzava il sistema AC di Tesla.

Correlato: Elon Musk. Tesla, SpaceX e la sfida per un futuro fantastico

Alla fine, poiché era più economico da distribuire e poteva fornire energia ad aree più grandi, l’AC è diventato il nuovo standard per l’elettricità negli Stati Uniti

L’evoluzione del cablaggio e dei componenti elettrici

Nei primi giorni dell’elettrificazione domestica, l’elettricità veniva spesso trasportata da un posto all’altro da fili di rame nudi con un isolamento minimo di cotone. Prese, maniglie degli interruttori e blocchi di fusibili erano in legno.

Non c’erano regolatori di tensione e le luci si abbassavano e si illuminavano in risposta alla richiesta posta sulla rete elettrica. Dal 1890 al 1910 circa, per l’installazione elettrica furono utilizzati cablaggi a manopola e tubi.

In questa prima configurazione, i fili caldi e i fili neutri venivano fatti passare separatamente e isolati con un panno gommato, che si degradava nel tempo.

Dagli anni ’20 agli anni ’40, i cavi armati flessibili, che offrivano una certa protezione dai danni ai cavi, divennero comuni. Durante gli anni ’40, gli elettricisti iniziarono a utilizzare un condotto metallico, in cui diversi fili isolati erano racchiusi in tubi metallici rigidi.

Durante questi anni, il potenziale di pericolo era molto più alto di quanto lo sia oggi perché i fili non erano messi a terra. Se uno dei fili “caldi” si danneggiava o qualche altro contrattempo causava la fuoriuscita della corrente elettrica dai percorsi di cablaggio, spesso il risultato era un incendio o una grave scossa elettrica.

1965 – interruttori di guasto del circuito di terra [GFCI]

Dopo il 1965, i cavi con messa a terra, che reindirizzano la corrente elettrica vagante nel terreno, hanno creato un ambiente più sicuro per i proprietari di case.  La maggior parte delle case moderne ha anche interruttori automatici che spengono immediatamente l’alimentazione se rilevano un sovraccarico, fornendo ulteriori garanzie.

L’elettricità nell’era moderna

Bene nel 20° secolo, la maggior parte degli americani hanno continuato a illuminare le loro case che utilizzano lampade a gas. Nel 1925, solo la metà delle case americane disponeva di energia elettrica.

Grazie in gran parte al Rural Electrification Act di FDR del 1936, nel 1945, l’85% delle case americane era alimentato dall’elettricità, con praticamente tutte le case dotate di elettricità entro il 1960.

Inizialmente, l’elettricità veniva utilizzata principalmente per l’illuminazione. Ma poiché elettrodomestici come aspirapolvere, frigoriferi e lavatrici sono diventati più popolari a partire dagli anni ’50, la domanda di elettricità è cresciuta a passi da gigante.

Con la miriade di elettrodomestici e dispositivi elettronici di oggi, è essenziale disporre di cablaggi e componenti in grado di gestire il carico pesante necessario per alimentare le nostre vite moderne.

Il futuro e l’ elettricità – oltre il 2021 

Secondo il Center for Climate and Energy Solutions, l’energia rinnovabile è la fonte di elettricità in più rapida crescita negli Stati Uniti, con un aumento del 67 percento dal 2000 al 2016.

Gli imprenditori attenti all’ambiente sono impegnati nella transizione dai combustibili fossili all’elettricità rinnovabile, che include non solo eolico e solare, ma anche una rinnovata attenzione all’energia idroelettrica.

Con il miglioramento della tecnologia nei prossimi decenni, è probabile una transizione verso fonti di energia rinnovabile come nostri principali produttori di elettricità

Poiché i nostri elettrodomestici – e le nostre case – diventano “più intelligenti”, la domanda di elettricità e di nuove innovazioni continuerà a crescere.

Inoltre, la corrente continua è tornata di moda: i LED e i computer utilizzano la corrente continua e gli ingegneri hanno appreso che la corrente continua potrebbe effettivamente essere più efficiente della corrente alternata quando trasmette milioni di volt su vaste regioni.

I nuovi trasformatori DC sono in grado di convertire da basse a molto alte tensioni proprio come fanno i trasformatori tradizionali con AC. L’aumento dell’uso di auto elettriche, che funzionano a corrente continua, spingerà anche la domanda di corrente continua.

L’Agenzia internazionale per l’energia prevede che il numero di auto elettriche in circolazione in tutto il mondo passerà da 3 milioni nel 2017 a 125 milioni entro il 2030. Infine, l’utilizzo della corrente continua consente una facile integrazione dell’energia eolica e solare nella rete elettrica.

Elon Musk, il fondatore di SpaceX e Tesla Motors, nel 2014 ha discusso pubblicamente delle teorie secondo cui sarebbe possibile un progetto di jet elettrico

Indipendentemente da dove ci porteranno le ultime rivoluzioni e invenzioni energetiche, una cosa è certa: avremo sempre bisogno di elettricisti professionisti e autorizzati come quelli di Mr. Electric®.

Dall’aggiornamento dei quadri elettrici e dei cablaggi all’installazione di complicati dispositivi ed elettrodomestici elettronici, manterremo l’elettricità della tua casa sicura e protetta!

Correlato: Elon Musk chiede progressi più rapidi per rendere fattibili i lanci su Marte

Articoli più letti