Cosa sono i misteriosi seneca guns?

I "Seneca Guns" sono suoni enigmatici che si riverberano nella costa del North Carolina da più di 150 anni, alcuni abbastanza potenti da far tremare le finestre e far vibrare gli edifici. Gli scienziati stanno vagliando i dati sismici per svelare il mistero di questi misteriosi suoni, capire da dove provengono e quale fenomeno li causa

3011

I “Seneca Guns” sono suoni enigmatici che si riverberano nella costa del North Carolina da più di 150 anni, alcuni abbastanza potenti da far tremare le finestre e far vibrare gli edifici. Gli scienziati stanno vagliando i dati sismici per svelare il mistero di questi misteriosi suoni, capire da dove provengono e quale fenomeno li causa.
I risultati dello studio sono stati presentati il ​​7 dicembre 2020 alla riunione annuale dell’American Geophysical Union (AGU). Lo studio non tuttavia ha ancora risolto il mistero.
Il nome Seneca Guns non proviene dalla Carolina del Nord, ma dal lago Seneca che si trova nello stato di New York dove si è verificato un fenomeno simile. I rumori del lago, descritti fin dal 1850 dallo scrittore James Fenimore Cooper nel suo racconto “The Lake Gun”, vengono uditi da secoli.
“È un suono che ricorda l’esplosione di un pezzo di artiglieria pesante, che non può essere spiegato da nessuna delle leggi della natura conosciute”, scrisse Cooper. “Il rapporto è profondo, vuoto, distante e imponente. Il lago sembra parlare alle colline circostanti, che rimandano gli echi della sua voce in risposta precisa. Nessuna teoria soddisfacente è mai stata avanzata per spiegare questi rumori”.
I residenti della costa del Nord Carolina raccontano spesso di sentire rumori simili a forte espansioni, le spiegazioni vanno da tempeste a terremoti lontani.
“Volevamo esaminare articoli di notizie locali, creare un catalogo di istanze dei cannoni Seneca e quindi provare a verificarli con dati sismici effettivi”, ha affermato il ricercatore Eli Bird, studente universitario che studia scienze geologiche all’Università del Nord Carolina a Chapel Hill.
Sebbene i Seneca guns possano causare deboli tremolii del terreno, gli scienziati non hanno trovato registrazioni di terremoti che coincidessero con gli eventi, escludendo quindi i terremoti come causa di questi rumori.
“In generale, crediamo che questo sia un fenomeno atmosferico – non pensiamo che provenga da attività sismica, supponiamo che si stia propagando attraverso l’atmosfera piuttosto che il suolo”, ha detto Bird a WordsSideKick.com. “I dati su cui mi sono concentrato maggiormente in questo progetto sono dati sugli infrasuoni piuttosto che sui sismici”, ha aggiunto Bird, riferendosi al suono che ha una frequenza inferiore a quella dell’udito umano.
Una spiegazione potrebbero essere i bolidi: rocce provenienti dallo spazio che viaggiano così velocemente che quando colpiscono l’atmosfera terrestre esplodono. Un’altra possibilità potrebbero essere eventi che hanno origine nell’oceano, come lo schianto di onde molto grandi o tuoni in lontananza al largo: “le condizioni atmosferiche potrebbero essere tali da amplificare in una particolare direzione, o interessare principalmente quest’area localizzata”, ha agginto Bird.
I segnali associati al “seneca guns” variavano da circa 1 secondo a quasi 10 secondi, con la stazione vicino a Cape Fear che raccoglieva i segnali più importanti. Questa regione è nota per i numerosi resoconti sui Seneca guns. Tuttavia, l’array di sensori non è stato in grado di individuare da dove provenivano i segnali e saranno necessari più dati per tracciare questi “boom”.
Secondo Bird non tutti i seneca guns hanno la stessa origine. Alcuni aerei militari che volano nella zona hanno infranto la barriera del suono, quindi alcuni dei “seneca guns” potrebbero, in effetti, essere dei boom sonici. E anche in quei casi, un segnale naturale potrebbe amplificarli ancora di più.
Se la regione di Cape Fear sembra essere il luogo più promettente per capire cosa produce i seneca guns cercare, i passaggi successivi per risolvere questo enigma implicherebbero la raccolta di più dati nel corso di diversi anni, utilizzando un array di almeno tre stazioni con tre microfoni ciascuna, per triangolare più accuratamente l’origine dei suoni.
“Idealmente, una matrice densa situata in un’area in cui i segnali vengono rilevati più spesso consentirà un’analisi più ampia”, hanno riferito gli scienziati all’AGU.
Ma per ora, i Seneca guns rimangono un mistero.
Fonte: https://www.livescience.com/agu-seneca-guns-cause.html