Come fare le pennette alla vodka

Le pennette alla vodka sono un piatto che andava molto in voga durante gli anni ’80. Realizzarlo non è difficile perché è fatto con tutti ingredienti che si trovano spesso in casa e in dispensa, e comunque facili da trovare. Questo primo piatto riscuote spesso successo perché risulta molto gustoso.

Si tratta infatti di una preparazione a base di penne che vengono condite con una salsa rosea fatta di panna liquida e pomodoro, e poi sfumata con della vodka, il piatto può includere anche cipolla, pancetta o altri ingredienti, a seconda delle preferenze. ma vediamo come fare per servire questo sfizioso piatto ai nostri ospiti.

Ingredienti e ricetta per le pennette alla vodka

Ecco cosa ci serve se vogliamo realizzare le pennette alla vodka in casa per 4 persone e fare una strepitosa riuscita: 320 grammi di pennette rigate, 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 cipolla (preferibilmente bianca), 250 grammi di pancetta affumicata, 120 millilitri di vodka, 400 grammi di pomodori pelati, un po’ di sale fino, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro e 250 millilitri di panna fresca liquida.

Per prima cosa mettiamo una pentola d’acqua a bollire e saliamola, poi iniziamo ad affettare finemente una cipolla e mettiamola a soffriggere in una padella capiente a fuoco basso. Una volta che la cipolla avrà preso un colore dorato, aggiungiamo la pancetta affumicata che avremo tagliato bene a cubetti, quindi facciamo rosolare.

Quando vediamo che la pancetta sarà rosolata al punto giusto, sfumiamo con la vodka e alziamo un po’ la fiamma per permettere all’alcol di evaporare, dunque aggiungiamo poi i pelati e inseriamo anche un pochino d’acqua (meglio se versata nel barattolo dove stavano i pelati).

Adesso con l’aiuto di una forchetta schiacciamo bene i pelati cercando di renderli belli morbidi e uniamo un cucchiaio di concentrato di pomodoro, quindi mescoliamo bene e copriamo con il coperchio, proseguendo la cottura del nostro gustoso sughetto per altri circa 10-15 minuti.

E’ arrivato il momento di versare la panna fresca liquida e riportare tutto a bollore per qualche minuto, a fiamma moderata, cercando sempre di mescolare d tanto in tanto finché il sugo non diventerà bello cremoso, infatti il segreto è quello di non farlo asciugare troppo.

Una volta ottenuta una salsa cremosa possiamo spegnere la fiamma e coprire, nel frattempo l’acqua avrà raggiunto il suo bollore così da poter mettere a cuocere le pennette che andranno scolate al dente e versate nel tegame dove abbiamo preparato il nostro sugo per le pennette alla vodka.

Quindi accendiamo di nuovo il fornello a fiamma vivace e mescoliamo con cura le penne alla vodka, amalgamando il tutto.

Le nostre pennette alla vodka sono pronte per essere servite belle calde. Volendo si può aggiungere a crudo una spolverata di prezzemolo per donare più profumo e colore. Buon appetito!

Quale vino abbinare alle pennette alla vodka

Per accompagnare la degustazione delle nostre fantastiche pennette alla vodka possiamo scegliere di abbinare un buon vino bianco speziato e corposo in grado da tagliare la panna e abbracciare i sapori decisi del pomodoro e della pancetta affumicata.

Quindi farà al caso nostro un Gewurztraminer, o se si tratta di un apericena potremmo proporre un elegante cocktail, e non sbaglieremo optando per il gusto secco e raffinato del Vodkatini.

Storia delle pennette alla vodka

Se avevate pensato che l’origine delle pennette alla vodka potesse essere da ricercare in Russia, mi spiace ma devo dirvi che avete sbagliato.

Questo primo piatto sciccoso è stato inventato nel nostro Paese contrariamente a quanto si possa immaginare.

Pare che le pennette alla vodka debbano la loro creazione, verso la metà degli anni 70’, ad un cuoco di un ristorante della città di Bologna, chiamato il “Dante”, dove venivano preparate flambé davanti ai commensali.

Il successo del piatto fu tale che subito dopo vennero importate in America e poi sbarcarono in tutto il mondo.

Ancora oggi le pennette alla vodka, pur essendo una preparazione vintage, sono amate dalla maggior parte delle persone, e sono una scelta azzeccata anche per delle feste e degli aperitivi.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

In Tendenza

Bosone di Higgs: il Modello Standard resiste

Una nuova ricerca ha confermato le previsioni del Modello...

Offerte Amazon di oggi: porte USB per pc super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Archimede, specchi ustori o palle incendiarie?

Poiché Archimede riuscì realmente a incendiare le navi romane perfezionando armi da getto in grado di lanciare sostanze incendiarie, si è sostenuto che alla base della leggenda degli specchi ustori vi sia un'errata traduzione di una voce greca, che si sarebbe riferita a "sostanze incendiarie" e sarebbe stata interpretata erroneamente come "specchi ustori"

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Articoli correlati

Popular Categories