La Cina testerà l’ultimo prototipo del suo aereo anfibio – video

Quando la fase di test sarà completata, l'AG600 sarà il più grande velivolo anfibio del mondo, lasciando dietro di sé il velivolo anfibio giapponese US-2 e russo BE-200

530

La Cina testerà l’ultimo prototipo del suo aereo anfibio, l’AG600, che aumenterà la sua copertura marittima nell’intero Mar Cinese Meridionale. Le precedenti iterazioni del velivolo hanno condotto prove separate su terra e mare rispettivamente nel 2017 e nel 2020, secondo quanto riportato dal South China Morning Post (SCMP).

Il Mar Cinese Meridionale è diventato una questione controversa dopo che la Cina ha rivendicato la sovranità sulla regione. Oltre alle riserve non sfruttate di petrolio e gas naturale, la regione ospita anche un terzo delle rotte commerciali marittime e della pesca del mondo che potrebbero avere un impatto sulla sicurezza alimentare di milioni di persone nella regione. Gli Stati Uniti e i loro alleati sono desiderosi di proteggere i diritti di altre nazioni insulari anche se la Cina mostra i suoi muscoli nella regione.

Un aereo anfibio delle dimensioni di un 737

Secondo l’ultimo piano quinquennale cinese, l’AG600 è strategicamente importante per gestire le sue basi nel Mar Cinese Meridionale. Sebbene questo non sia un aereo pronto per il combattimento, può trasportare personale e attrezzature in luoghi lontani della regione. Grande quanto un Boeing 737, l’aereo è progettato per traghettare fino a 50 passeggeri e può navigare a velocità di 310 miglia orarie (500 km/h).

La Cina, tuttavia, afferma che gli aerei saranno utilizzati nei pattugliamenti marittimi e nelle operazioni di ricerca e soccorso. Potrebbe anche assegnare l’aereo per l’osservazione degli ambienti oceanici, l’esplorazione di risorse o semplicemente il trasporto di persone e merci tra le isole.

Il design dell’AG600 combina una barca sotto l’enorme aereo per consentirgli di atterrare sull’acqua. Quando arriva a terra, l’aereo può far oscillare le ruote posteriori che sono allineate lungo la fusoliera mentre la ruota anteriore emerge dalla chiglia della barca.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---


Anche la Cina desidera utilizzare l’AG600 come misura antincendio. La parte inferiore a forma di barca consente all’aereo di sciare sull’acqua e raccoglie fino a 12 tonnellate d’acqua nei suoi serbatoi in soli 20 secondi. SCMP riferisce che questa quantità di acqua potrebbe essere utilizzata per combattere gli incendi su un’area di 43.000 piedi quadrati (4.000 mq).

L'AG600 sarà il più grande aereo anfibio del mondo.
L’AG600 sarà il più grande velivolo anfibio del mondo.

Ritardi nello sviluppo

Le precedenti iterazioni dell’aereo chiamato Kunlong hanno condotto i loro voli inaugurali a terra e in mare rispettivamente nel 2017 e nel 2020, ma hanno subito ritardi a causa della pandemia di COVID-19. Una delle principali strutture di ricerca per il produttore di aeromobili, China Aviation Industry General Aircraft, si trova nella provincia di Hubei ed è stata l’epicentro delle infezioni da coronavirus.

L’altro ostacolo che l’aereo deve superare sono i suoi motori. SCMP riferisce che i motori turboelica WJ-6 utilizzati sull’aereo sono basati sulla serie Ai-20 dell’era sovietica appartenente agli anni ’50. L’aereo è stato assemblato a dicembre e i quattro motori del prototipo sono stati testati la scorsa settimana. Il produttore dell’aeromobile è fiducioso che le centinaia di ore di voli di prova condotti con l’aereo e i dati raccolti lo aiuteranno a superare questi problemi.

Quando la fase di test sarà completata, l’AG600 sarà il più grande velivolo anfibio del mondo, lasciando dietro di sé il velivolo anfibio giapponese US-2 e russo BE-200, ha affermato SCMP nel suo rapporto.