Chang’e-6 ha consegnato i primi campioni raccolti dal lato nascosto della Luna

La capsula di ritorno Chang'e-6 è rientrata nell'atmosfera terrestre martedì 25 giugno 2024 di mattina presto, trasportando in sicurezza materiale lunare che dovrebbe fornire informazioni uniche sull'evoluzione della Luna

La capsula di ritorno Chang’e-6 è rientrata nell’atmosfera terrestre martedì 25 giugno 2024 di mattina presto, trasportando in sicurezza materiale lunare che dovrebbe fornire informazioni uniche sull’evoluzione della Luna.

Chang’e-6 ha consegnato circa 2 chilogrammi di materiale lunare

La capsula di rientro Chang’e-6 da circa 300 chilogrammi si è separata dal modulo di servizio della missione a 5.000 chilometri dalla Terra. La capsula è poi andata dall’atmosfera sopra l’Oceano Atlantico alle 1:41 est (0541 UTC) per decelerare, prima di effettuare la discesa finale.

La capsula di rientro, contenente circa 2 chilogrammi di materiale lunare raccolto dal cratere Apollo sul lato nascosto della luna, è atterrata nelle praterie di Siziwang Banner, nella Mongolia Interna, intorno alle 2:07. Le squadre l’hanno recuperata poco dopo.

Chang'e-6
La capsula di ritorno Chang’e-6 è rientrata nell’atmosfera terrestre martedì 25 giugno 2024 di mattina presto, trasportando in sicurezza materiale lunare che dovrebbe fornire informazioni uniche sull’evoluzione della Luna.

L’evento è stato l’atto finale di un impegno durato 53 giorni da parte di cinque veicoli spaziali per raccogliere i primi campioni mai raccolti dal lato nascosto della Luna e consegnarli sulla Terra.

Gli studi sulla Luna

Il recupero dei campioni consentirà ricerche approfondite sulla composizione e l’evoluzione del lato nascosto della Luna. Il materiale raccolto potrebbe fornire informazioni sul motivo per cui i lati vicino e lontano sono così diversi e indizi sulla storia del primo sistema solare.

Chang’e 6 è la prima missione nella storia umana a restituire campioni dal lato nascosto della Luna, il che è motivo di celebrazione per tutta l’umanità”, ha dichiarato Long Xiao, geoscienziato planetario della China University of Geosciences di Wuhan.

Sono entusiasta delle future ricerche che gli scienziati condurranno su questi campioni, che forniranno preziose informazioni per affrontare molte importanti questioni scientifiche sulla luna. Questo è un evento importante per gli scienziati di tutto il mondo”.

Mattoni di polvere lunare, Mengzhou, silenzio radio, rover segreto della Cina, Lunar Reconnaissance Orbiter

La missione è stata supportata dal satellite relè lunare Queqiao-2 lanciato a marzo 2024. Chang’e-6 è stato poi lanciato su un razzo Long March 5 dallo spazioporto di Wenchang il 3 maggio 2024. La pila di quattro veicoli spaziali è entrata nell’orbita lunare poco meno di cinque giorni dopo.

La sua combinazione lander-veicolo di ascesa è atterrata a 41,6385°S, 206,0148°E nel cratere Apollo all’interno del vasto e scientificamente interessante bacino del Polo Sud-Aitken (SPA) il 1° giugno.

“Le caratteristiche geologiche della Luna sono molto irregolari. Il lato nascosto della Luna differisce in modo significativo dal lato vicino”, ha spiegato Long: “Il lato più lontano, interessato dall’impatto del bacino del Polo Sud-Aitken e privo di estese regioni mari, suggerisce che il suo processo di evoluzione geologica sia diverso da quello del lato più vicino”.

Il bacino SPA è un gigantesco cratere da impatto che copre una vasta porzione del lato nascosto della Luna. Si pensa che l’impatto che ha causato il bacino abbia scavato materiale dall’interno della luna:”Ottenere campioni dal lato nascosto con un determinato contesto geologico è fondamentale per rivelare la sua storia geologica”, ha aggiunto Long.

Conclusioni

Nel frattempo, si prevede che il modulo di servizio Chang’e-6 abbia acceso i motori dopo la separazione della capsula di ritorno per evitare di rientrare nell’atmosfera. Il veicolo spaziale potrebbe potenzialmente essere inviato in una missione estesa, come con la missione di ritorno del campione lunare Chang’e-5 del 2020.

La Cina ha già pianificato le sue prossime missioni lunari. Si tratterà del veicolo multi-spaziale Chang’e-7 nel 2026, con la missione di utilizzo delle risorse in situ e di test tecnologico Chang’e-8 che seguirà intorno al 2028.

La luna si sta restringendo, Slim, SCALPSS, Mengzhou, Viper, silenzio radio

Queste sono descritte come missioni precursori della Stazione Internazionale di Ricerca Lunare (ILRS) guidata dalla Cina. I lanci super pesanti all’inizio degli anni ’30 costruiranno ILRS.

Prima di questo, la Cina mira a inviare una coppia di astronauti sulla superficie lunare entro il 2030. Numerosi paesi e organizzazioni hanno aderito al progetto ILRS.

Articoli più letti

Related articles

2 Comments