CES 2024: 6 trend che cambieranno il futuro

Il CES 2024 si è concluso lanciando incredibili novità sulla tecnologia, che cambierà il nostro futuro, migliorandolo

0
460
Il metaverso è diventato la nuova frontiera del settore immobiliare, tecnologia

Il Consumer Electronics Show (CES) di quest’anno, la più grande convention tecnologica del mondo, si è concluso da poco a Las Vegas in un tripudio di sfarzo tecnologico, keynote pizazz e device futuristici. Come sempre, gran parte della convention si è concentrata sui nuovi gadget, interessanti e strani che popolano i piani dello showroom: televisori trasparenti, dispositivi per videogiochi, laptop sempre più potenti, oggetti di uso quotidiano diventati smart e sci elettrici senza neve.

Il metaverso è diventato la nuova frontiera del settore immobiliare, tecnologia , CES CES 2024: le nuove tendenze che miglioreranno il futuro

Il CES ha rivelato le correnti sotterranee che plasmeranno il panorama tecnologico e cambieranno il modo in cui le persone interagiscono con la tecnologia e, per estensione, le loro vite e il mondo.

1.L’Intelligenza Artificiale. Penserai “sarebbe questa la grande novità della tecnologia 2024″? Ebbene sì, e continuando a leggere capirai il perché.

L’intelligenza artificiale generativa ha fatto progressi incredibili lo scorso anno e una cosa è stata chiara al CES 2024: nessuno vuole essere lasciato indietro. Ogni stand sembrava trarre vantaggio dall’entusiasmo inserendo l’intelligenza artificiale in ogni applicazione possibile, anche se l’intelligenza artificiale in questione è risultata più tradizionale che generativa.

Gli assistenti virtuali IA hanno trovato la loro strada nelle auto e nel già popolare dispositivo Rabbit RI. Aziende come Walmart e L’Oréal hanno proposto modi in cui l’intelligenza artificiale può rendere lo shopping più intelligente. L’intelligenza artificiale ha alimentato tutto, dalle app che traducono i pianti dei bambini e i robot che tengono a casa il tuo cane ai cuscini che ti impediscono di russare. È persino diventata una stilista di tendenza con una linea di abbigliamento alla moda.



Alla fine, il CES ha rivelato che tutte le industrie stanno cercando di capire come utilizzare questa tecnologia multiuso, piuttosto che mostrarci in modo definitivo cosa verrà dopo. Capirlo richiederà tempo, sperimentazione e numerosi test nel mondo reale, quindi ci aspettiamo che l’intelligenza artificiale continui a dominare le conversazioni tecnologiche durante il CES 2025 e oltre.

2. La rivoluzione industriale del metaverso. Per la maggior parte delle persone, il metaverso non si è ancora dimostrato convincente. Le promesse di uffici virtuali e luoghi di ritrovo sociale falliscono quando hanno spazi reali per tali attività, per non parlare dei costi anche per una modesta configurazione VR. Il CES di quest’anno ha cambiato il copione del metaverso pubblicizzando concetti che, sebbene più di nicchia, potrebbero rivelarsi più convincenti.

Durante il suo keynote, Roland Busch, amministratore delegato di Siemens, la gigantesca multinazionale tedesca, ha introdotto il “metaverso industriale”. Utilizzando dispositivi VR e simulazioni fisiche reali, Busch ha proposto spazi virtuali in cui ingegneri e logisti potrebbero lavorare per costruire modelli accurati nella vita (ovvero, gemelli digitali ).

Questi gemelli virtuali consentirebbero ai professionisti di costruire prototipi di qualsiasi cosa, dalle automobili agli aeroplani e persino a intere fabbriche in spazi virtuali. Potrebbero poi essere testati realisticamente in quegli stessi spazi, consentendo alle aziende di risparmiare sui costi di prototipazione e costruzione.

Altre aziende stanno cercando di cambiare il modo in cui viviamo questi spazi virtuali. HaptX ha presentato una dimostrazione di una tecnologia tattile che ha consentito agli utenti di percepire realisticamente gli oggetti virtuali, fornendo esperienze più realistiche negli spazi virtuali. Nel frattempo, Sony ha presentato un nuovo visore per realtà mista (MR) progettato per l'”ingegneria immersiva” da abbinare al concetto di metaverso industriale di Siemens.

3.Automobili autonome. I veicoli autonomi continuano a dominare l’immaginazione e gli stand del CES e della tecnologia in generale. L’ultima concept car di LG non ha riconsiderato solo l’esperienza dei passeggeri dei veicoli a guida autonoma, ma anche quella dei pedoni che li circondano.

Full Self-Driving v12, tecnologia , CES

Una delle tante caratteristiche proposte è la possibilità di proiettare un attraversamento pedonale verde sulla strada per far sapere alle persone che è sicuro attraversare.

Nonostante molti miliardi spesi e decenni di test, le proiezioni del CES hanno chiarito che la promessa di veicoli autonomi di livello 5 rimane ancora lontana. Ora molte aziende stanno presentando anche soluzioni intermedie per reimmaginare i viaggi.

BMW ha presentato un SUV con guida remota che non richiedeva l’aggiunta di alcun hardware aggiuntivo ai veicoli esistenti, ma solo alcune modifiche al software. Sebbene l’azienda abbia lanciato il concetto di servizi di valet, pilotati da esseri umani che guidano da remoto, in teoria potrebbe espandersi a distanze di viaggio più lunghe.

Nel frattempo, anche i veicoli elettrici hanno avuto una forte presenza alla fiera della tecnologia, come un camioncino elettrico presentato da VinFast, e l’integrazione dell’intelligenza artificiale ha promesso ai conducenti la possibilità di interagire con i sistemi della propria auto attraverso il linguaggio naturale.

Guardando più lontano ad una tecnologia futura, aziende come Hyundai hanno promosso concetti di taxi volanti che avrebbero operato nelle “autostrade” del cielo, ma ovviamente sarebbe necessario stabilire una serie di regolamenti prima che tali concetti potessero decollare per il consumatore medio.

4. Device sanitari. I gadget sanitari hanno una lunga storia al CES, tuttavia, mentre dispositivi come smartphone e smartwatch ci offrono un’istantanea della nostra salute generale, il lotto di quest’anno promette di fornire una comprensione più approfondita del nostro corpo e, in definitiva, più informazioni per prendere decisioni migliori e più sane.

Il nuovo monitor sanitario BeamO di Withing combina stetoscopio, ossimetro, ECG e termometro in un unico dispositivo. Il dispositivo non solo apre le porte a una vasta gamma di dati di automonitoraggio, ma consente all’utente di registrare i dati e inviarli al proprio medico. Con tali dati a disposizione, i medici potrebbero rendere le diagnosi di telemedicina più accurate riconoscendo sintomi che potrebbero non presentarsi su una fotocamera digitale o attraverso una breve chat.

Altri gadget sanitari hanno mirato ad aiutare le persone con disabilità a connettersi più facilmente con il mondo attraverso la tecnologia. TranscribeGlass ha offerto alle persone sorde un accessorio per occhiali che trascrive le conversazioni in tempo reale e le proietta come didascalie, mentre gli occhiali di Lumen hanno replicato molti dei compiti di un cane vedente per i non vedenti.

Il nuovo guanto stabilizzante di Gyrogear spera di aiutare le persone con disturbi da tremore a riprendere il controllo del movimento della mano, e Tandem ha presentato il più piccolo sistema automatizzato di somministrazione di insulina al mondo.

Come l'AI potrebbe manipolare il nostro subconscio, intelligenza artificiale, tecnologia, CES

5) Sostenibilità. Gran parte della tecnologia al CES di quest’anno ha guardato alla sostenibilità e ai modi per ridurre l’impatto della tecnologia sull’ambiente. Agapyo ha presentato una plastica biodegradabile che potrebbe essere aggiunta a un cumulo di compost standard, mentre Neoplants ha progettato una pianta d’appartamento Pothos per rimuovere 30 volte più sostanze inquinanti dall’aria degli ambienti interni.

Ma molti stand hanno anche presentato la tecnologia per aiutare le persone a riconnettersi con la natura in modi unici e significativi.

Per gli amanti degli uccelli, il binocolo Ax Visio di Swarovski Optik può identificare qualsiasi uccello che avvisti con loro. Scatta anche una foto e crea un record del ritrovamento. Nel frattempo, Haikubox, un dispositivo domestico che ascolta il canto degli uccelli nel tuo quartiere, identifica anche l’uccello e registra il canto e l’ora del giorno per la tua raccolta.

Entrambi i dispositivi offrono agli utenti un modo non solo di interagire con la natura, ma anche di creare dati a cui fare riferimento per la propria istruzione o, su larga scala, anche di approfondire le risorse disponibili per la raccolta di dati scientifici.

6) Vita lavorativa. Questo non vuol dire che tutta la tecnologia stia facendo un’escursione sul tema. Numerosi stand ai piani dello showroom hanno mostrato idee per rendere la nostra vita lavorativa più semplice, più produttiva o semplicemente più agevole.

AdHawk Microsystems ha presentato occhiali che analizzano i minimi movimenti oculari di chi li indossa, individuando i modelli che indicano se sono nella zona, hanno bisogno di fare una pausa o forse dovrebbero terminare la giornata. Man mano che i dati si accumulano, gli utenti possono eventualmente cronometrare la propria giornata per sapere quando sono le ore principali di lavoro e di riposo.

Nel frattempo, Apple Vision Pro, annunciato tecnicamente lo scorso anno alla conferenza degli sviluppatori Apple, spera di far funzionare il calcolo spaziale e la realtà aumentata espandendo la nostra area di lavoro oltre gli smussi dello schermo e nel nostro intero campo visivo. E poiché quasi tutta la tecnologia che abbiamo menzionato richiederà una connessione Internet più veloce e affidabile, la Wi-Fi Alliance ha annunciato al CES di aver iniziato a certificare i dispositivi Wi-Fi 7.

Naturalmente, con più di 4.000 espositori e abbastanza visitatori da riempire una piccola città americana – per non parlare delle conversazioni che hanno avuto luogo al di fuori della convention vera e propria – il CES è troppo grande e ampio per una panoramica completa. Senza dubbio alcune tendenze sono sfuggite al nostro radar, mentre altre diventeranno più importanti negli anni a venire.

2