La Cina non costruirà la macchina per il viaggio nel tempo

L'Istituto di fisica delle alte energie dell'Accademia cinese delle scienze appena avuto notizia della diffusione del documento che la voleva coinvolta nella realizzazione della macchina per il viaggio nel tempo ha rilasciato una dichiarazione in cui nega con veemenza il suo coinvolgimento nel progetto

0
3222

Il più grande laboratorio di fisica statale della Cina smentisce con fermezza le voci che lo vedrebbero impegnato a sostenere un’azienda privata nella realizzazione di una macchina per il viaggio nel tempo.

Queste strane voci provengono direttamente dalla versione scientifica di TMZ, con una presentazione PowerPoint trapelata e pettegolezzi che avrebbero iniziato a circolare raccontando la faccenda.

Quindi: il governo cinese sta collaborando con una startup impegnata a realizzare una macchina del tempo?

I documenti comparsi online sembrerebbero suggerire che l’Istituto di fisica delle alte energie dell’Accademia cinese delle scienze stia collaborando con la società privata Ruitai per lo sviluppo tecnologico su qualcosa chiamato “Dispositivo sperimentale per la generazione di tunnel spazio-temporali”.

Un giornalista della carta stampata cinese che ha ricevuto la presentazione PowerPoint trapelata da fonti anonime e contenente informazioni sul progetto, ha dichiarato di saperne molto di più sul dispositivo, notizie che avrebbe ottenuto tramite il sito internet 6Park News:



“Il dispositivo può distorcere il tempo e lo spazio, controllare il flusso del tempo, infrangere la barriera del tempo e dello spazio e può essere ampiamente utilizzato per i viaggi nel tempo, i viaggi interstellari, l’estensione della vita, ecc.

Il progetto prevede di selezionare un luogo in Cina, e affittare un’area di circa 16 acri per costruire una base per effettuare esperimenti scientifici. Si prevede che il dispositivo sarà in grado di effettuare con successo l’esperimento spazio-temporale 7-12 mesi dopo che i fondi saranno stati messi a disposizione”.

La presentazione PowerPoint comparsa su 6Park afferma che il team dietro il progetto avrebbe: “raggiunto un accordo preliminare di cooperazione con un team di ricerca e sviluppo composto da noti esperti e accademici dell’Istituto di fisica delle alte energie dell’Accademia cinese delle scienze”, e che il premio Nobel Gao Kunavrebbe riconosciuto e lodato” il dispositivo, insieme ad altri stimati scienziati”.

L’Istituto di fisica delle alte energie dell’Accademia cinese delle scienze, appena avuto notizia della diffusione del documento che la voleva coinvolta nella realizzazione della macchina per il viaggio nel tempo, ha rilasciato una dichiarazione in cui nega con veemenza il suo coinvolgimento nel progetto. La dichiarazione è presente su 6Park e afferma:

“Non è vero che il nostro istituto e la ‘Shanxi Ruitai Development Technology Co., Ltd.‘ menzionata nell’articolo e il suo personale hanno avuto alcun contatto o collaborazione, e la nostra azienda non si assume alcuna responsabilità legale per eventuali perdite causate dalla sua falsa propaganda”.

Dopo qualche indagine è saltato fuori qualcosa di ancora più strano. La società tecnologica Ruitai è un’azienda solo dal 31 dicembre 2020 e il premio Nobel Gao Kun in realtà non esiste.

Ruitai ha però negato il suo coinvolgimento, secondo il Chongqing Morning News, sostenendo che una piattaforma di informazioni finanziarie “ha creato per errore la presentazione”.

Viaggio nel tempo o ibernazione

Qualunque cosa sia realmente accaduto fa sorgere la domanda: come sarebbe, comunque, una macchina del tempo finanziata dallo stato?

Il dispositivo in questione, che “potrebbe prolungare la vita utilizzando la teoria della relatività generale di Albert Einstein per distorcere lo spazio-tempo”, secondo Yicai, certo suona come una sorta di ibernazione, se il viaggio nel tempo si ottiene “prolungando la vita”.

Nella Bibbia, Methuselah non ha viaggiato nel tempo fino all’età di 969 anni. Ma un letargo realizzato sospendendo o rallentando le funzioni vitali potrebbe permettere di compiere lunghi viaggi nello spazio, per esempio.

Come un personaggio fantascientifico, qualcuno potrebbe svegliarsi diversi secoli dopo essere entrato in una macchina capace di ibernare gli esseri viventi per molto tempo e in tutta sicurezza.

Ma questo modo di operare è davvero un viaggio nel tempo? Si tratta di semantica. Certamente essere in grado di mettere in pausa e poi ridare la vita dopo un certo periodo di tempo si adatta all’idea letterale di viaggiare nel tempo.

Ma a differenza, diciamo, dell’uso dei laser per piegare lo spaziotempo, il prolungamento della vita non ha nulla a che fare con ipotetici viaggi indietro nel tempo.

Di solito è una parte fondamentale di qualsiasi schema di viaggio nel tempo, perché viaggiare nel futuro secondo la relatività generale è possibile e forse un giorno quando disporremo di astronavi sufficientemente veloci se ne osserveranno le conseguenze.

Allo stesso tempo, è facile capire perché il viaggio nel tempo mediante ibernazione sarebbe molto ricercato dagli investitori.

Sembra inverosimile che qualcuno al di fuori della scienza compili un elenco di luminari accademici per una falsa presentazione di PowerPoint. Allora cosa sta succedendo veramente? La verità potrà essere rivelata solo quando i leader cinesi compiranno 150 anni.

2