Un villaggio svizzero si ispira alle usanze tipiche scozzesi

0
516

La Scozia, paese caratterizzato da cornamuse, da pifferai e da batteristi che suonano nelle piazze vestiti con il kilt e con lo sporran, hanno ispirato il piccolo villaggio di Abtwil, nella periferia di San Gallo, nella Svizzera orientale. 

Negli ultimi dieci anni, questo villaggio, ha ricreato l’atmosfera scozzese con bar, bancarelle che vendono haggis e con finti cartelli stradali con su scritto Cowgate e Princes Street, strade ricostruite per condurre verso un campo dove si svolgono le gare del lancio del caber.

Negli ultimi 10 anni, il villaggio svizzero di Abtwil ha ospitato gli Appowila Highland Games a tema scozzese (Credit: Credit: Mario Krpan / Getty Images)

Negli ultimi 10 anni, il villaggio di Abtwil, in Svizzera, ha ospitato gli Appowila Highland Games, giochi ispirati dai temi scozzesi (Credit: Mario Krpan / Getty Images)

Nel Villaggio di Abtwil, un gruppo di persone dal 2009, ha creato l’evento ispirato alla cultura scozzese denominato “Appowila Highland Games”. A capo dell’organizzazione si trova Martin Tschirren, affascinato da oltre 23 anni dalla Scozia, presidente dell’Associazione Appowila, e creatore dell’evento.

Martin Tschirren, a soli 20 anni, è stato “trascinato” in Scozia da un suo amico, che gli aveva promesso un’esperienza magnifica fuori dalle sue aspettative. I primi giorni, purtroppo caratterizzati da un brutto tempo, diedero adito al suo scetticismo. Il miglioramento del tempo, al quarto giorno di vacanza, permise a Martin Tschirren, di visitare le colline nelle Highlands, qui rimase cosi colpito dal paesaggio da rimanerne estasiato. Le parole pronunciate da Martin Tschirren furono “È stata un’esperienza che mi ha davvero toccato, con il mio amico rimanemmo seduti tutto il pomeriggio su quella collina, senza dirci quasi nulla, godendoci solo quella natura imponente”.

Martin Tschirren, grazie a questa esperienza di viaggio, tornò a casa con la passione per la Scozia, che fu ulteriormente alimentata dall’uscita nei cinema di Braveheart nel 1995.



Martin Tschirren, dopo aver intrapreso molti altri viaggi in Scozia, riuscì a convincere i suoi amici nell’aiutarlo a creare l’evento “Highland Games“, nella loro città natale di Abtwil. Nel 2009, Martin Tschirren e i suoi amici, organizzarono il primo evento con la speranza di attirare almeno 800 persone. La realtà fu molto più sorprendente, perché all’evento si presentarono ben 5500 persone.

Il secondo evento, avvenuto due anni dopo, fu organizzato in maniera più professionale, permettendogli di arrivare al decimo anno di edizione. Appowila Highland Games, di quest’anno si è svolta dal 30 agosto al 1 settembre, attirando ben 13.000 visitatori. I concorrenti provenienti da tutta la Svizzera e dalla Germania, hanno mostrato le loro abilità nello “stoneput” (gioco simile al tiro a segno ma con l’utilizzo di una pietra pesante), nel lancio del martello e altre discipline tradizionali. Visto il successo dell’evento è chiaro che Martin Tschirren, non è l’unica persona ad apprezzare la cultura scozzese.

Il creatore dei giochi Martin Tschirren è stato estasiato dal paesaggio scozzese e dalla cultura amichevole dei pub (Credit: Credit: Jeff J Mitchell / Getty Images)

Martin Tschirren, nel suo primo viaggio in Scozia, rimase estasiato dal paesaggio e dalla cultura amichevole degli abitanti (Credit: Jeff J Mitchell / Getty Images)

Nikki Zünd, uno scozzese stabilitosi da molti anni in Svizzera, per la famiglia, ritiene che ci siano molte somiglianze tra la Scozia e la Svizzera e che tra di esse ci sia un’affinità reciproca. Nikki Zünd, unitosi all’Associazione Appowila, per via della sua nostalgia nei confronti del paese di origine, si occupa della gestione della competizione del lancio del caber. Ritiene inoltre che “La Svizzera orientale, condivide con la Scozia il senso dell’umorismo, visto che in un edizione precedente si sono svolti gran parte dei giochi mentre pioveva, nonostante ciò, è stata creata una playlist di canzoni in tema con la pioggia ed i giudici danzavano a ritmo di Singin ‘in the Rain”.

Fortunatamente, l’edizione di quest’anno è stata caratterizzata da bel tempo, rendendola un esperienza piacevole per i partecipanti. Nikki Zünd, si è unito sui campi di gara per vedere il “clan” del posto competere nel lancio del caber, uno dei “clan” si è travestito da gruppo di cervi con uno sposo che indossava un mankini sotto il kilt, per far divertire gli spettatori.

Appowila, non è stato il primo Highland Games in Svizzera, ma ha contribuito alla loro popolarità negli ultimi dieci anni, tanto che adesso la Svizzera, ha campionati di Highland Games per uomini e donne. Durante gli eventi è possibile vedere professionisti esperti lanciare una pietra da 9 kg o lanciare un caber lungo 5 metri, facendo rimanere stupita la folla. Un concorrente, con la disinvoltura di chi lancia un bastone ad un cane, riuscì a lanciare un peso di 25 kg sopra una barra alta 4,6 metri.

Gli Appowila Highland Games includono discipline tradizionali come il lancio del caber (nella foto), il stoneput e il lancio del martello (Credit: Credit: Caroline Bishop)

Gli Appowila Highland Games, includono discipline tradizionali come il lancio del caber (nella foto), il stoneput e il lancio del martello (Credit: Caroline Bishop)

I giochi scozzesi, effettuati durante gli eventi, mettono in evidenza la somiglianza con le tradizioni Svizzere basate sulla forza. In questi eventi possiamo trovare il “wrestling svizzero“, chiamato “Schwingen”, dove i concorrenti diventano vere e proprie star del paese, il “lancio delle pietre“, presente al Festival Unspunnen, dove i concorrenti lanciano pietre del peso di 83,5 kg.

La Svizzera è caratterizzata da pipe e tamburi, presenti nel Guggenmusik”, uno stile di musica sviluppatosi in Svizzera, per accompagnare il periodo di carnevale, da ciò si intuisce la passione per gli svizzeri delle cornamuse scozzesi. Durante l’evento, infatti, le cornamuse vengono suonate dagli svizzeri e dai tedeschi in abbigliamento classico scozzese e valutati da giudici scozzesi.

Tschirren, dichiara che “La Scozia ha una tradizione molto antica, ammiro molto il popolo scozzese e il modo in cui celebrano la loro cultura e la loro storia, adesso anche in Svizzera si inizia ad avere questo approccio, ma 20 anni prima le tradizioni in Svizzera non erano cosi popolari”.

L'edizione di quest'anno della Biennale Appowila Highland Games ha attirato 13.000 visitatori (Credit: Credit: Caroline Bishop)
(Credit: Caroline Bishop)

Il festival, non solo permette di assistere alle competizioni, ma c’è anche un mercato medievale, dove si possono vedere uomini intenti a cucire kilt scozzesi e donne vendere sporran fatti a mano su misura. Per i bambini vengono organizzati i mini caber negli Highland Games dedicati a loro e vengono allestiti stand dove è possibile degustare la birra Brewdog scozzese, con un sottofondo di melodie celtiche.

Girando per le bancarelle è possibile notare prodotti Swissness, stand gastronomici che cuociono sulla griglia il Bratwurst.

Per raggiungere il festival è possibile usufruire degli autobus messi a disposizione per l’evento, decorati con bandiere scozzesi sulle antenne.

Fonte: BBC 

2