4.2 C
Rome
martedì, Novembre 29, 2022
HomeSocietàSonno durante il lockdown, si dorme di più ma nel modo sbagliato

Sonno durante il lockdown, si dorme di più ma nel modo sbagliato

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Mentre la pandemia si è diffusa nel 2020 e le nazioni sono entrate in blocco, molte persone hanno notato che i loro schemi di sonno stavano cambiando. Sui social media le celebrità hanno iniziato a registrare storie della buonanotte per aiutare le persone ad addormentarsi, mentre su Twitter l’ashtag #cantsleep andava regolarmente di moda. Gli schemi del sonno durante il lockdown appaiono profondamente cambiati.

A un anno dall’inizio della pandemia, biologi e psicologi stanno iniziando a capire come è cambiato il nostro sonno e quali potrebbero essere le implicazioni per il benessere delle persone.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Sonno durante il lockdown: gli studi

Due studi recenti hanno monitorato i modelli di sonno dei volontari in Europa e Sud America nei primi mesi di blocco. I risultati hanno raccontato una storia coerente: le persone dormono di più durante il blocco rispetto a prima ma la tempistica del loro sonno è cambiata.

Entrambi gli studi hanno scoperto che il blocco ha ridotto il “jet lag sociale” – la differenza tra l’ora di andare a dormire nei giorni feriali e nel fine settimana. Normalmente, la maggior parte delle persone va a letto prima e si sveglia prima nei giorni feriali rispetto al fine settimana. In condizioni di blocco, tuttavia, i modelli di sonno dei giorni feriali appaiono più simili a quelli del fine settimana.

Un buon sonno non è solo questione di quantità, ma anche di qualità. La qualità del sonno tiene conto di quanto tempo ci vuole per addormentarsi, quante volte o quanto facilmente ti svegli durante la notte, quanto sia difficile riaddormentarsi e quanto ti senti riposato al mattino.

La scoperta sorprendente dei nuovi studi che esaminano il sonno durante il lockdown è che, mentre le persone dormono di più, la qualità del sonno è peggiore. 

Un recente sondaggio nel Regno Unito effettuato dal King’s College di Londra conferma questi risultati. La metà della popolazione del Regno Unito ha affermato che il sonno è più disturbato durante il blocco e tre su dieci hanno affermato di dormire più a lungo ma di sentirsi meno riposati.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Perché il nostro sonno è peggiorato?

Non si tratta solo di sentirsi stanchi, ci sono molte possibili conseguenze del declino della qualità del sonno. Una buona qualità del sonno è fondamentale per il sistema immunitario del corpo per combattere le malattie infettive. 

In uno studio fondamentale nel 2009, i ricercatori hanno monitorato i modelli di sonno di 153 volontari per due settimane, quindi li hanno esposti a un virus che causa il comune raffreddore. I partecipanti che avevano avuto un sonno di scarsa qualità durante le due settimane si sono ammalate in un numero sei volte maggiore rispetto a chi aveva avuto un sonno di buona qualità.

Il legame tra la qualità del sonno e la salute è stato rafforzato da uno studio su larga scala in cui 30.000 volontari hanno fornito dati sulla loro salute fisica e mentale e sui modelli di sonno nell’arco di quattro anni. I risultati hanno mostrato che i cambiamenti positivi nella qualità del sonno in quattro anni sono stati associati a una migliore salute e benessere.

Dormire meglio… È meglio!

Una buona qualità del sonno non solo ti aiuta a rimanere in salute, ma aiuta anche la tua mente a rimanere acuta. In uno studio del 2019, gli studenti universitari del Massachusetts Institute of Technology hanno ricevuto un Fitbit da indossare per un trimestre. 

Il Fitbit ha registrato i loro schemi di sonno mentre i ricercatori monitoravano il loro rendimento scolastico. Coloro che hanno dormito più a lungo e ottenuto una migliore qualità del sonno nel mese prima di un esame, non solo la notte prima di un esame, hanno ottenuto voti migliori rispetto agli altri studenti.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Una spiegazione del legame tra la qualità del sonno e il successo degli studenti potrebbe essere che mentre il sonno rafforza i ricordi formati durante il giorno, un sonno di scarsa qualità potrebbe mettere a repentaglio questo processo. 

Uno studio del 2012 lo ha dimostrato insegnando a dei volontari a toccare una sequenza specifica di pulsanti prima di dormire e di nuovo quando al risveglio. Le capacità di ripetere la sequenza da parte delle delle persone con un sonno di qualità sono migliorate durante la notte del 15% mentre quelle che avevano un sonno disturbato sono migliorate solo dell’1%. 

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il sonno non giova all’apprendimento quando la sua qualità è scarsa.

Tirando le somme…

Dai cuccioli allo shopping online a tarda notte, il comportamento impulsivo è stato un segno distintivo del lockdown. Sebbene ciò sia in parte dovuto alla noia, anche il sonno gioca un ruolo. 

Uno studio del 2013 ha esaminato il processo decisionale negli adolescenti, un gruppo di età noto per il comportamento impulsivo. Gli adolescenti con una scarsa qualità del sonno avevano capacità decisionali più scarse e prendevano decisioni più rischiose in un gioco d’azzardo rispetto ai loro coetanei con un sonno di buona qualità.

Insomma, il sonno durante il lockdown ha peggiorato la qualità delle nostre vite.

Articoli più letti