Scoperto un “parente” del Tyrannosaurus Rex

Scoperti i resti di una nuova specie di dinosauro "imparentata" con il Tyrannosaurus Rex

0
2765
Indice

I paleontologi dell’Università di Southampton hanno scoperto i resti di quella che credono una nuova specie di dinosauro terapode, parente stretto del più famoso carnivoro del nostro antichissimo passato, il Tyrannosaurus Rex.
Le quattro ossa rinvenute sull’isola di Wight, al largo delle coste meridionali dell’Inghilterra, sono state analizzate dai ricercatori che hanno battezzato il nuovo dinosauro Vectaerovenator inopinatus. Questa nuova specie si ritiene abbia raggiunto i 4 metri di altezza e popolato il periodo Cretaceo, circa 115 milioni di anni fa.
Dallo studio delle 4 ossa rinvenute gli scienziati ritengono che Vectaerovenator inopinatus fosse un terapode, ovvero un dinosauro che camminava su due zampe e non su quattro.
La particolare caratteristica, ipotizzata dalla cassa toracica di questo dinosauro, con grandi spazi d’aria fra le ossa ha colpito i ricercatori, per la simiglianza con le strutture degli uccelli. L’inopinatus doveva avere parti del suo scheletro piuttosto delicate ed i ricercatori sono ragionevolmente sicuri che le quattro ossa del collo della schiena e della coda rinvenute appartenessero allo stesso esemplare.
L’eccezionalità della scoperta sta anche nel fatto che, durante il Cretaceo, l’Europa non aveva una popolazione particolarmente ricca di teropodi. I resti del nuovo dinosauro sono stati scoperti da Robin Ward, un cacciatore di fossili dilettante che si è reso conto subito della particolarità del ritrovamento portandoli immediatamente al Museo dei Dinosauri dell’isola.
I risultati dello studio dei paleontologi dell’Università di Southampton saranno prossimamente pubblicati sulla rivista Papers in Paleontology.

2