10.4 C
Rome
giovedì, Dicembre 1, 2022
HomeFisco e tasseScoiattoli urbani

Scoiattoli urbani

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

La presenza umana negli ambienti urbani mette in difficoltà alcuni scoiattoli, ma altri si comportano meglio nella risoluzione di nuovi problemi

A differenza degli ambienti naturali, le aree urbane sono fatti di edifici, traffico, meno vegetazione e, soprattutto, moltiù esseri umani. Nonostante queste caratteristiche apparentemente “dure” o stressanti, alcuni animali selvatici come lo scoiattolo rosso eurasiatico hanno scelto di stabilirsi in ambienti urbani e prosperano. 

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La fauna selvatica urbana mostra spesso una maggiore flessibilità comportamentale e una maggiore capacità di risolvere nuovi problemi e quindi può sfruttare nuove risorse. Tuttavia, quali caratteristiche degli ambienti urbani influenzano maggiormente le prestazioni degli animali e la loro importanza relativa, è ancora poco chiaro.

In uno studio pubblicato su Proceedings of the Royal Society B, un gruppo di ricerca guidato da Itsuro Koizumi dell’Università di Hokkaido ha definito un nuovo problema di estrazione di cibo per gli scoiattoli rossi eurasiatici selvatici in 11 aree urbane di Hokkaido, in Giappone. Questo problema contiene difficoltà normalmente fuori della portata degli scoiattoli urbani e le soluzioni riuscite sono controintuitive: uno scoiattolo doveva spingere una leva se era vicino a un dado di cibo, mentre doveva tirare la leva se si trovava lontano dal dado.

Problem solving per gli scoiattoli urbani

I ricercatori hanno anche registrato le caratteristiche ambientali di ciascuna area, inclusi il disturbo umano diretto (numero medio di esseri umani presenti al giorno), il disturbo umano indiretto (il numero di edifici), la copertura verde e le dimensioni della popolazione degli scoiattoli urbani, e poi li hanno correlati con le prestazioni innovative per la risoluzione dei problemi ideate dagli scoiattoli.

Settantuno scoiattoli in 11 aree urbane hanno tentato di risolvere il problema dell’estrazione di cibo e poco più della metà di loro (53,5%) lo ha risolto con successo. Il team di ricerca ha scoperto che il tasso di successo era più basso nelle aree con più umani, più edifici o più scoiattoli. Tuttavia, per coloro che hanno risolto ripetutamente il compito, il loro tempo di risoluzione si è ridotto nel tempo, specialmente nelle zone con più umani.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Uno dei maggiori fattori di stress, il disturbo umano diretto, ha portato alcuni scoiattoli urbani a fallire e altri scoiattoli a comportarsi meglio nella risoluzione di nuovi problemi“, spiega Pizza Ka Yee Chow, l’autore principale dell’articolo. 

Una possibile spiegazione è che anche gli scoiattoli che vivono nelle aree urbane percepiscono ancora gli esseri umani come potenziali minacce ma reagiscono in modo diverso; quelli che hanno avuto successo hanno implementato la soluzione rapidamente mentre altri si sono arresi, entrambi per evitare l’approccio umano“.

I loro risultati evidenziano come le caratteristiche dell’ambiente urbano influenzano le prestazioni di risoluzione dei problemi degli animali e hanno implicazioni su come possiamo alleviare i conflitti uomo-fauna selvatica nella gestione urbana.

Articoli più letti