Costarica, ripreso un calamaro che trascinava con sé migliaia di uova – video

I ricercatori hanno avvistato il calamaro dagli occhi neri (Gonatus onyx), uno dei pochi calamari noti per covare le uova, al largo della costa della Costarica a dicembre

0
1238
Costa Rica, catturato un calamaro che trascina con sé delle uova
Costa Rica, catturato un calamaro che trascina con sé delle uova

Un calamaro di acque profonde è stato filmato mentre scivolava attraverso acque color inchiostro con migliaia di uova sospese ai suoi tentacoli.

I ricercatori hanno avvistato il calamaro dagli occhi neri (Gonatus onyx), uno dei pochi calamari noti per covare le uova, al largo della costa della Costarica a dicembre. Le riprese mostrano il calamaro che trascina il suo carico di uova come un lungo abito e sbatte le pinne che sporgono dalla sua testa per muoversi nell’acqua. “La grande massa di uova è sospesa a ganci sulle braccia del calamaro e, mentre la trasporta per diversi mesi, il cefalopode rimarrà senza nutrirsi”, hanno scritto in un post su Instagram i rappresentanti dello Schmidt Ocean Institute, che ha organizzato la spedizione.

Un calamaro in grado di deporre le uova in grappoli

I biologi marini avevano da tempo ipotizzato che i calamari dagli occhi neri e altri calamari deponessero le uova in grappoli sul fondo del mare, lasciandoli sviluppare e schiudersi in modo indipendente. Tuttavia, nel 2001, Brad Seibel, un ricercatore post-dottorato presso il Monterey Bay Aquarium Research Institute (MBARI), ha ribaltato questa ipotesi.

Seibal ha osservato un calamaro dagli occhi neri che covava un sacco di uova nel Monterey Canyon, al largo della costa della California, attraverso l’obiettivo di un sommergibile telecomandato. “Ricordo solo di essermi alzato dalla sedia”, ha detto a Science Friday nel 2016 Seibel, ora professore di oceanografia biologica presso l’Università della Florida del Sud.



Fino a 3000 uova trasportate  

In uno studio del 2005 , Seibel e colleghi hanno descritto il comportamento di cova delle femmine di G. onyx , che trasportano fino a 3.000 uova in acque libere finché i piccoli non si schiudono e nuotano via. I calamari usano le braccia per pompare acqua fresca attraverso la massa delle uova, il che può aiutarli a mantenerli riforniti di ossigeno. Secondo lo studio, i calamari dagli occhi neri sono tra i cefalopodi più abbondanti negli oceani Pacifico e Atlantico. Nell’Oceano Pacifico settentrionale, la specie si trova tipicamente a profondità superiori a 6.200 piedi (1.900 metri).

Una galleggiabilità neutra

Come informa Live Science, questi calamari hanno una galleggiabilità neutra, il che significa che non richiedono alcuno sforzo per galleggiare o nuotare, ma “i calamari che covano non possono nuotare molto velocemente e possono essere facili prede per i mammiferi marini che si immergono in profondità”, secondo il post di Instagram.

La procreazione nei calamari

I calamari, come molte altre specie di molluschi cefalopodi, depongono le uova in una struttura nota come “covata” o “massa di uova”. La covata delle uova dei calamari è costituita da un insieme di uova, spesso avvolte in un materiale gelatinoso che forma una sorta di sacca. Questa struttura serve a proteggere le uova e a fornire loro un ambiente favorevole allo sviluppo.

Il processo di deposizione delle uova può variare tra le diverse specie di calamari, ma in generale, le femmine depositano le uova in una zona sicura, spesso fissandole a substrati subacquei come rocce o vegetazione marina. Alcune specie di calamari depongono le uova in gruppi, mentre altre possono farlo singolarmente. Una volta deposte, le uova sono soggette a cure parentali limitate o inesistenti, a differenza di quanto avviene in molte altre specie di animali.

Il periodo di incubazione

Il periodo di incubazione delle uova dei calamari può variare notevolmente a seconda della temperatura dell’acqua e delle condizioni ambientali. Durante questo periodo, le uova si sviluppano fino a diventare giovani calamari, pronti per emergere e iniziare la loro vita indipendente. La covata delle uova è un aspetto cruciale del ciclo di vita dei calamari e contribuisce al successo riproduttivo della specie. Tuttavia, è importante notare che le caratteristiche specifiche della covata possono variare tra le diverse specie di calamari.

2