La ribollita toscana: l’ideale per vegetariani e vegani

Le stagioni più fredde ci mettono a disposizione ortaggi in abbondanza, ideali anche per vegetariani e vegani: una delle ricette regionali più note, ricca di verdure, la ribollita toscana

529

Autunno e inverno, anche se sono le stagioni più fredde dell’anno, ci mettono a disposizione ortaggi in abbondanza, ideali anche per chi ha scelto di seguire un’alimentazione vegetariana o vegana: una delle ricette più note, perfetta in questo periodo, è la ribollita toscana.

Dai broccoli romaneschi agli spinaci, dalle verze alla zucca, dal cavolfiore alle bietole e i carciofi, queste squisite e versatili verdure restano sempre protagoniste della nostra tavola in mille gustose ricette. In questo caso vengono impiegate per una zuppa conosciuta in tutto il nostro paese, la ribollita toscana, insieme ai fagioli cannellini. Vediamo insieme dosi, ingredienti e procedimento.

Ingredienti per 4-6 persone

  • 500 g di cavolo nero
  • 4 zucchine piccole e tenere
  • 2 porri
  • 4 carote
  • Una decina di pomodorini datterino
  • 500 g di fagioli cannellini
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva q/b
  • Sale
  • Pepe

Tibollita toscana: preparazione

Metti in ammollo i cannellini la sera prima, almeno per 12 ore. Il giorno dopo sciacquali brevemente e mettili in pentola, che deve essere piuttosto capiente, insieme allo spicchio d’aglio sbucciato e privato dell’anima, quindi copri d’acqua e falli cuocere per circa un’ora e mezza a fiamma bassa, avendo cura di rimestare spesso.

Un consiglio per chi vuole sveltire il processo di cottura della ribollita toscana: se usi la pentola a pressione puoi dimezzare i tempi, un metodo di cottura ideale quando si ha  fretta, ma anche per mantenere intatte le proprietà benefiche e il sapore delle verdure utilizzate nella ribollita toscana (se non ce l’hai, potresti acquistare questa su Amazon).

Ora lava e spunta zucchine e carote, poi tagliale a dadini. Monda le foglie del cavolo della parte bianca, elimina le parti più sciupate e riducile in striscioline, affetta finemente i porri, lavali e tieni gli ortaggi da parte. Quando i fagioli saranno cotti aggiungi tutte le verdure nella stessa pentola, aggiusta di sale, olio e pepe, unisci i pomodorini, alza la fiamma e lascia cuocere il tutto semicoperto per altri 30 minuti.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La ribollita toscana, uno dei piatti regionali più famosi in Italia

La ribollita toscana è uno dei piatti regionali più noti nel nostro paese, a base di ortaggi ricchissimi di sali minerali e vitamine. Secondo la tradizione deve essere servita ancora fumante su fette di pane toscano raffermo, condita in superficie con un filo d’olio extravergine a crudo.

Se ne prepari in abbondanza potrai conservarla in frigo per 2-3 giorni, oppure per un tempo più lungo nel congelatore, da tirar fuori nei giorni in cui non si ha il tempo di cucinare.

La ribollita toscana è uno dei piatti più popolari della tradizione gastronomica di questa regione, dunque, per quanto riguarda il vino, l’abbinamento perfetto potrebbe essere un vino rosso toscano: ad esempio un Chianti, o un rosso di Montalcino, decisi e con la giusta struttura.