Polpi, calamari e aragoste saranno riconosciuti come “esseri senzienti”

Un certo numero di animali marini, tra cui polpi, calamari, granchi e aragoste, saranno riconosciuti come esseri senzienti

0
8601

Un certo numero di animali marini, tra cui polpi, calamari, granchi e aragoste, saranno riconosciuti come esseri senzienti come parte di una nuova legge proposta dal governo del Regno Unito.

La proposta di legge sul benessere degli animali (Sentience), è stata proposta per la prima volta a maggio ed è attualmente in fase di revisione. La legge proposta originariamente includeva tutti i vertebrati, o animali con una spina dorsale, ma nessun invertebrato. Tuttavia, il 19 novembre, il governo del Regno Unito ha annunciato che due gruppi di invertebrati – molluschi cefalopodi (polpi, calamari e seppie) e crostacei decapodi (granchi, aragoste e gamberi) – saranno ora inclusi nell’elenco degli esseri senzienti, il che significa che il loro benessere dovrà essere considerato quando verranno prese future decisioni del governo su di loro.

Il governo britannico riconosce cefalopodi e crostacei decapodi come esseri senzienti

La forza trainante di questa aggiunta è stata un nuovo rapporto pubblicato il 19 novembre dalla London School of Economics and Political Science (LSE), che ha esaminato le prove di centinaia di studi scientifici su questi due gruppi di animali invertebrati. 

“Dopo aver esaminato oltre 300 studi scientifici, abbiamo concluso che i molluschi cefalopodi e i crostacei decapodi dovrebbero essere considerati senzienti e dovrebbero quindi essere inclusi nell’ambito della legge sul benessere degli animali”, ha affermato il ricercatore Jonathan Birch, filosofo delle scienze biologiche presso LSE in una dichiarazione. “Sono lieto di vedere il governo attuare una raccomandazione centrale del rapporto della mia squadra”.

Storicamente, è stato difficile dimostrare la senzienza negli animali perché è difficile da definire.



“La sensibilità è la capacità di provare sentimenti, come sensazioni di dolore, piacere, fame, sete, calore, gioia, conforto ed eccitazione”, hanno scritto i ricercatori nel rapporto. Tuttavia, la ricezione del dolore è ora ampiamente considerata il criterio centrale che i responsabili politici considerano quando redigono una nuova legislazione sul benessere degli animali, hanno aggiunto.

Il nuovo studio si è concentrato sull’evidenza di diverse forme di ricezione del dolore, come il possesso di recettori del dolore e specifiche regioni cerebrali associate al dolore, nonché su esperimenti comportamentali che mostrano che questi animali fanno scelte per evitare scenari dolorosi o stressanti. 

Secondo il governo britannico, essere riconosciuti come senzienti significa che il benessere dei cefalopodi e dei crostacei decapodi dovrà essere considerato in qualsiasi futuro processo decisionale . 

“L’Animal Welfare Sentience Bill fornisce una garanzia cruciale che il benessere degli animali è giustamente considerato quando si sviluppano nuove leggi”, ha affermato nella dichiarazione Lord Zac Goldsmith, ministro del benessere degli animali del Regno Unito. 

“La scienza ora è chiara sul fatto che i decapodi e i cefalopodi possono provare dolore, e quindi è giusto che siano coperti da questo fondamentale atto legislativo”. 

Tuttavia, il nuovo elenco non influirà sulla legislazione esistente relativa a questi animali. Ciò significa che diverse pratiche discutibili, come la vendita di animali a gestori non addestrati, il trasporto di animali in acqua ghiacciata e la bollitura degli animali, vivono senza stordirli e altri metodi di macellazione estremi rimangono legali anche per gli animali senzienti. 

I ricercatori ora chiedono la messa al bando di queste pratiche

Secondo l’IFLScience, bollire le aragoste vive senza stordirle è già illegale negli Stati Uniti, in Svizzera, Norvegia, Austria e Nuova Zelanda.

2