Le sostanze chimiche nell’erba gatta respingono le zanzare

Si sa che i gatti adorano l'erba gatta e la vite d'argento. Ma come funziona questa cosa? Qual è il significato biologico della reattività dei gatti a queste piante?

457

L’erba gatta e la vite d’argento sono conosciute come piante attrattive per gatti. Gli amanti dei gatti usano foglie secche di queste piante e giocattoli imbottiti con le foglie per dare gioia ai loro gatti domestici.

Ma come funziona questa cosa? Qual è il significato biologico della reattività dei gatti a queste piante?

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Un gruppo di ricerca dell’Università di Iwate, dell’Università di Nagoya, dell’Università di Kyoto e dell’Università di Liverpool ha scoperto che questo comportamento ha ragioni più pratiche rispetto all’euforia.

La prima apparizione della vite d’argento (“ Matatabi ”in giapponese) come attrattivo per gatti nella letteratura giapponese risale a più di 300 anni fa. Un folklore Ukiyo-e disegnato nel 1859 mostra un gruppo di topi che cercano di tentare alcuni gatti con l’odore della vite d’argento. Tuttavia, i benefici della risposta dei gatti erano rimasti sconosciuti“, afferma il Prof. Masao Miyazaki dell’Università di Iwate, leader del progetto di ricerca.

Il gruppo di ricerca ha identificato per primo il principio attivo della vite d’argento che induce la risposta. Hanno isolato sostanze dall’estratto di foglie di vite d’argento e hanno somministrato ciascuna di esse ai gatti per esaminarne la risposta.

L’esperimento ha rivelato che il nepetalattolo, una nuova sostanza, induce in modo più forte il comportamento caratteristico.

Abbiamo applicato il nepetalattolo a filtri di carta da laboratorio e testato con diciotto gatti di laboratorio e diciassette selvatici. Hanno mostrato la tipica risposta alla vite d’argento. Abbiamo anche testato la sostanza con gatti più grandi, non domestici (giaguaro, leopardo dell’Amur e lince euroasiatica). Hanno mostrato una reazione simile. Abbiamo concluso che il nepetalattolo è responsabile della tipica reazione felina alla vite d’argento“, ha spiegato Reiko Uenoyama, il primo autore dell’articolo.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La seconda importante scoperta dei ricercatori è il meccanismo biologico della risposta dei felini alla vite d’argento. Hanno ipotizzato che il sistema μ-oppioide, associato agli effetti euforici nell’uomo, si attivi con la pianta. “Abbiamo testato i livelli di β-endorfina prima e dopo la risposta indotta da nepetalattolo nel sangue di gatto. Abbiamo scoperto che la vite d’argento attiva il sistema nervoso responsabile della reazione euforigenica , ha detto Miyazaki.

Questo significa che i gatti giocano con la vite d’argento per ottenere euforia? In alternativa, la vite d’argento ha un’altra funzione per i gatti?

Il gruppo di ricerca riteneva che la pianta avesse un’altra funzione biologicamente importante poiché la reazione era già stata dimostrata negli animali felini quando si sono evoluti da altre specie circa 10 milioni di anni fa.

Sulla base di alcune segnalazioni secondo cui il nepetalattone, l’attrattivo felino dell’erba gatta, ha un’attività repellente per le zanzare, abbiamo pensato che la risposta permetta ai gatti di trasferire il nepetalattolo o nepetalattone della pianta sulla loro pelliccia per proteggersi dalle zanzare. Ciò ha portato a una forte ipotesi quando abbiamo trovato l’attività repellente per zanzare del nepetalattolo“.

Per esaminare se i gatti trasferiscono intenzionalmente nepetalattolo, il gruppo di ricerca ha posizionato filtri di carta con nepetalattolo su diverse parti della gabbia del gatto (pavimento, pareti e soffitto). Sebbene i gatti si sfregassero il viso e la testa sulla carta indipendentemente dalla posizione della carta al nepetalattolo, non mostravano il tipico rotolamento quando la carta veniva posizionata su una parete o sul soffitto. Quando i gatti sfregavano contro la carta al nepetalattolo, la sostanza veniva trasferita sui loro volti e sulla testa, indicando che la funzione più importante del comportamento di sfregamento è l’applicazione della sostanza chimica a queste parti del pelo del felino.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Successivamente, abbiamo testato la proprietà repellente per zanzare del nepetalattolo sui gatti. Abbiamo contato il numero di zanzare che atterrano sulle teste di gatto con e senza l’applicazione di nepetalattolo. Le zanzare sono atterrate meno sulle teste col nepetalattolo. Per vedere se le zanzare reagiscono allo stesso modo in un ambiente più naturale, abbiamo confrontato la reazione delle zanzare tra gatti che avevano avuto contatto con foglie di vite argentata e gatti che non non ne avevano. Le zanzare evitavano i gatti che avevano avuto contatti con la foglia di vite argentata. Da questi risultati, abbiamo scoperto che la reazione dei gatti alla vite argentea è una difesa chimica contro le zanzare e forse contro virus e insetti parassiti. Questa è stata la scoperta più significativa del nostro studio “, ha detto Miyazaki.

Miyazaki ed i suoi colleghi vedono molte possibilità per utilizzare i risultati nella ricerca e nell’applicazione pratica. “Perché questa reazione è limitata ai gatti? Perché gli animali non felini non reagiscono alla pianta? Per trovare risposte, vogliamo identificare il gene responsabile della reazione. I risultati di questo studio possono essere utilizzati in varie applicazioni, compreso lo sviluppo di nuovi prodotti repellenti per zanzare“.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Riferimento: 20 gennaio 2021, Science Advances .
DOI: 10.1126 / sciadv.abd9135