La NASA ha pubblicato delle spettacolari immagini di Saturno riprese da Hubble

Quando l'universo diventa spettacolo.

3892

Nei giorni scorsi è stata diffusa un’immagine di Saturno raccolta dal telescopio spaziale Hubble, talmente bella e così nitida da sembrare un disegno.

Questa immagine del pianeta con gli anelli è stata catturata quando Saturno era nel punto della sua orbita di massima vicinanza alla Terra, a circa 1,36 miliardi di km il 20 giugno 2019. L’immagine, eccezionalmente nitida, è stata catturata con la Wide Field Camera 3 di Hubble (WFC3).

Saturno
(NASA / ESA, A. Simon / GSFC / MH Wong / University of California, Berkeley / OPAL Team)

Questa è un’immagine che, per la sua spettacolarità, non sarebbe fuori posto sulla parete di una galleria d’arte. Ma l’immagine è più che bella: è scienza.

L’immagine fa parte di un programma chiamato Outer Planet Atmospheres Legacy (OPAL). L’obiettivo di OPAL è quello di raccogliere immagini a lungo termine dei pianeti giganti gassosi del nostro Sistema Solare, per aiutarci a capire come evolvono le loro atmosfere nel tempo. Questa è la seconda immagine annuale di Saturno che fa parte del programma OPAL.

Questa è un'immagine OPAL più vecchia di Saturno dal 6 giugno 2018. (NASA / ESA / Amy Simon / OPAL Team / J. DePasquale / STScI) Questa è un'immagine OPAL più vecchia di Saturno dal 6 giugno 2018. (NASA / ESA / Amy Simon / OPAL Team / J. DePasquale / STScI)
Un’immagine OPAL più vecchia di Saturno dal 6 giugno 2018. (NASA / ESA / Amy Simon / OPAL Team / J. DePasquale / STScI)

Saturno sembra sempre placido, maestoso, persino. Ma un’ispezione più approfondita rivela che c’è molto da vedere e capire. Quando pensiamo a tempeste e giganti gassosi, di solito pensiamo a Giove, con le sue tempeste a bande orizzontali e, naturalmente, la Grande Macchia Rossa. Ma anche Saturno è un pianeta molto attivo e tempestoso.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Grazie al programma OPAL, sappiamo che la grande tempesta esagonale che imperversava nella regione polare nord del pianeta è scomparsa. E temporali più piccoli vanno e vengono frequentemente. Ci sono anche sottili cambiamenti nelle bande di tempestose del pianeta, che sono composte in gran parte da ghiaccio di ammoniaca.

Ma alcune cose persistono.

Cassini individuò la tempesta esagonale sul polo nord di Saturno, e quella tempesta è ancora lì. In effetti, il primo a individuare quella tempesta fu veicolo spaziale Voyager 1 nel 1981.

Il vortice polare settentrionale di Saturno catturato da Cassini. (NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute.)
Il vortice polare settentrionale di Saturno catturato da Cassini. (NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute).

Principalmente, però, questa nuova immagine di Saturno di Hubble è semplicemente meravigliosa. Anche se non sapendo nulla di Saturno, la sua bellezza incanterebbe.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---
Foto composita del 2018 che mostra sei delle lune di Saturno (NASA / ESA / A. Simon / GSFC / OPAL / J. DePasquale / STScI)
Foto composita del 2018 che mostra sei delle lune di Saturno (NASA / ESA / A. Simon / GSFC / OPAL / J. DePasquale / STScI)

La NASA ha anche rilasciato una versione dell’immagine di Hubble provvista di informazioni e note.

L'ultima immagine che mostra quattro delle lune di Saturno. (NASA / ESA / A. Simon / Goddard Space Flight Center / MH Wong / OPAL Team)
L’ultima immagine che mostra quattro delle lune di Saturno. (NASA / ESA / A. Simon / Goddard Space Flight Center / MH Wong / OPAL Team)

La NASA ha anche pubblicato un video time-lapse composto con le immagini di Saturno riprese da Hubble. Mostra le lune, o almeno alcune delle oltre 60 lune di Saturno, mentre orbitano attorno al gigante gassoso. È composto da 33 immagini separate scattate tra il 19 e 20 giugno 2019.

E questo:

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

 

Fonte: Universe Today.