La Grecia antica, la culla della civiltà occidentale

La cultura dell'antica Grecia è stata, di fatto, la culla di tutta la cultura moderna. Filosofia, il teatro, la medicina, l’arte, la democrazia e lo sport tramandati dalla Grecia antica costituiscono ancora la base culturale di tutto l'occidente e ancora oggi la sua storia è racchiusa nella nostra quotidianità

0
11071
La Grecia antica, la culla della civiltà occidentale
La Grecia antica, la culla della civiltà occidentale

Parliamo oggi di un filone storico-letterario di enorme valore: La cultura greca.
Narrare della Grecia e non raccontare della sua immensa cultura e storia sarebbe impossibile, tantomeno non dedicare un’approfondita illustrazione ad alcuni dei campi più importanti nei quali questa meravigliosa civiltà è maggiormente ricordata: La mitologia.

S’intende per mitologia la raccolta dei miti appartenuti al popolo greco e alle sue credenze religiose, estrapolando da esse bellissime storie di dei ed eroi che sono state la base della letteratura greca classica, divenuta magica e leggendaria.

Culla della civiltà occidentale, la Grecia è una terra ricca di storia, arte e cultura, con un popolo particolarmente attaccato alle proprie tradizioni.
La cultura della Grecia si è evoluta nel corso di migliaia di anni, a partire dalla civiltà Minoica a quelle successive che hanno lasciato sull’intero territorio greco importanti testimonianze della loro grandezza.

Intorno al 2700 a.C., nell’età del bronzo, a Creta, si sviluppò la civiltà minoica. Si sviluppò maggiormente per il commercio mercantile, grazie al quale isitituì un dominio anche militare su tutto l’Egeo, questa civiltà deve il suo nome al leggendario re Minosse.

Ma è senza dubbio il periodo classico, quello che collochiamo tra il 1000 a.C. e il 323 a.C, la fase più importante della storia della Grecia. Questo periodo, infatti, caratterizzato da grande fervore culturale, cambiò radicalmente il popolo greco. Vennero investite molte risorse nella costruzione di opere pubbliche e monumenti grandiosi, come il Tempio di Delfi, il teatro di Epidauro e l’Acropoli, che divenne il simbolo di Atene e di questo periodo storico.

I templi e teatri sono tra i più notevoli edifici che noi ricordiamo.
La Grecia è il luogo dove hanno avuto origine la tragedia e la commedia che venivano rappresentate all’interno di maestosi teatri.



Alla fase classica seguì l’età ellenistica che iniziò con la morte di Alessagno Magno e proseguì quasi fino alla nascita dell’Impero Romano. Le conquiste del grande condottiero macedone contribuirono infatti al diffondersi della cultura greca e segnarono l’inizio di questa fase storico-culturale.

La fusione di varie culture permise la costruzione di un sistema consolidato di filosofia, scienza e arte. Immenso fu lo sviluppo del pensiero filosofico greco antico, di cui i maggiori rappresentanti sono stati Socrate, Democrito, Platone e Aristotele.

I musei in Grecia sono molti e di grande importanza come i siti archeologici, tra cui i più importanti sono l’Acropoli e il Museo dell’Acropoli, l’Agorà di Atene, il Museo Archeologico Nazionale di Atene e tanti altri.
Impossibile non intraprendere un viaggio in Grecia senza visitare queste eccellenze simbolo di questa terra.

La cultura dell’antica Grecia è stata, di fatto, la culla di tutta la cultura moderna. Filosofia, il teatro, la medicina, l’arte, la democrazia e lo sport tramandati dalla Grecia antica costituiscono ancora la base culturale di tutto l’occidente e ancora oggi la sua storia è racchiusa nella nostra quotidianità.

2