Il dinosauro che si pavoneggiava

I paleontologi hanno scoperto che nell'epoca preistorica viveva un dinosauro piccolo come un pollo, con piume bizzarramente ornate, che faceva danze di corteggiamento

581

Pare che un dinosauro delle dimensioni di un pollo, con una fitta criniera di strutture simili a peli umani, lungo la schiena, abbia pavoneggiato e agitato i suoi filamenti decorativi, nel tentativo di seduzione, 110 milioni di anni fa, nel supercontinente Gondwana.

Ritrovamento del fossile nell’attuale Brasile

Il fossile di questo piccolo dinosauro è stato trovato in una lastra di pietra calcarea, nella Formazione di Crato, nell’attuale Brasile nord-orientale. I paleontologi hanno analizzato questo bizzarro animale antico, attraverso i raggi X, ed hanno così scoperto le strane caratteristiche ornamentali di questo uccello.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La radiografia ha rivelato che questo animale aveva un corpo molle diverso da quelli visti prima nei dinosauri, oltre ad avere anche una folta criniera di filamenti che gli scorrevano lungo la schiena e lungo gli arti. Questa bestia era anche adornata con strani nastri lunghi e rigidi che ondeggiavano dai suoi lati.

Il dinosauro era specializzato nelle danze

Data la sua apparenza, possiamo immaginare che il dinosauro possa essersi dedicato a danze elaborate per mostrare le sue strutture espositive“, ha detto il paleobiologo David Martill, dell’Università di Portsmouth.

Oltre che per attirare l’altro sesso, i filamenti, composti di cheratina proprio come i nostri capelli, avrebbero potuto essere usati anche per la comunicazione, per la rivalità tra maschi o per spaventare i nemici.

La semplicità delle strutture preclude l’interpretazione che rappresentino piume complesse“, ha spiegato il team di ricerca, guidato da Robert Smyth dell’Università di Portsmouth,  nel loro articolo pubblicato sulla rivista Cretaceous Research.

La nuova specie è stata chiamata Ubirajara jubatus

Sebbene il team internazionale di ricercatori non sia riuscito a capire esattamente da dove emergessero i filamenti allungati, poiché le estremità più vicine al corpo non erano state chiaramente preservate, si stima che queste insolite strutture sporgessero da 140 a 150 mm dalle spalle del dinosauro.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Gli studiosi hanno chiamato questa nuova specie scoperta Ubirajara jubatus, ed è il primo dinosauro trovato in Gondwana con prove di precursori di piume.

Prima volta che viene identificata una struttura tegumentale elaborata in dinosauri non aviari

Questa è anche la prima volta che una struttura tegumentale così elaborata (il sistema corporeo che include pelle, piume, zoccoli, ecc.) è stata identificata in dinosauri non aviari. I filamenti a forma di nastro sono posizionati in modo tale da non interferire con i movimenti dell’animale, il che avrebbe senso, dato che si pensa che questi dinosauri fossero predatori di piccoli vertebrati e quindi avevano necessità di rimanere agili per sopravvivere.

Il team ha anche identificato potenziali follicoli da cui si ipotizza fuoriuscisse la peluria del corpo, suggerendo che, come gli uccelli moderni, anche questi antichi dinosauri potevano sollevare e spostare la posizione delle loro piume.

La mobilità delle piume

Negli uccelli esistenti, la mobilità delle piume facilita diverse funzioni tra cui razionalizzazione, termoregolazione e segnalazione sociale. Tutto questo avrebbe anche conferito vantaggi adattivi per i teropodi non aviari“, ha spiegato il team.

L’esemplare, ospitato nel Museo statale di storia naturale di Karlsruhe in Germania, è però incompleto: si pensa che alcune parti siano andate perse quando i cavatori hanno spaccato la lastra di calcare. Ma c’era abbastanza per osservare le caratteristiche dello scheletro di Ubirajara, come un osso sacro non completamente fuso, le ossa della colonna vertebrale che si collegano al bacino, suggeriscono che il dinosauro fosse un giovane.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

L’unico altro teropode noto (dinosauri con ossa cave che includono uccelli moderni) ad avere filamenti così follemente modificati, sopra o vicino agli arti superiori, è l’uccello del paradiso, Semioptera wallacii, ancora vivente .

Queste piume modificate sono evidenti strutture di visualizzazione, che non mostrano altre funzioni apparenti, e sono fondamentali per il successo riproduttivo di un maschio“, hanno scritto gli autori dello studio.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Sinosauropteryx è stato il primo dinosauro non aviario trovato con filamenti nel 1996

Il Sinosauropteryx è stato il primo dinosauro non aviario trovato con filamenti nel 1996 e ha cambiato il modo in cui pensiamo ai dinosauri, e ora il recente ritrovamento del piccolo dinosauro Ubirajara, aggiunge importanti conoscenze alla comprensione dell’evoluzione delle piume.

“Ubirajara dimostra che la tendenza di mettersi in mostra, danzando e muovendo le piume, non è una caratteristica unicamente aviaria, ma qualcosa che gli uccelli hanno ereditato dai loro antenati dinosauri“, ha concluso il peleontologo Smyth.

Fonte: https://www.sciencealert.com/newfound-dinosaurs-had-outrageous-feather-like-decoration