Come risparmiare sull’acquisto di cartucce stampanti

Dalla fornitura di nuove cartucce e toner, alla manutenzione delle stampanti, i costi possono anche diventare piuttosto elevati, soprattutto per la stampa professionale. Come si può risparmiare sull'acquisto di cartucce stampanti?

915

Chiunque svolga un lavoro che dipende prevalentemente dalla stampa, sa perfettamente quanto costa mantenerne una, acquistare delle nuove cartucce per la sostituzione di quelle esauste e quanto può costare l’acquisto di una nuova stampante, soprattutto se si tratta di un modello professionale da ufficio.
Dalla fornitura di nuove cartucce e toner, alla manutenzione delle stampanti, i costi possono anche diventare piuttosto elevati, soprattutto per la stampa professionale. Come si può risparmiare sull’acquisto di cartucce stampanti?

Cartucce e toner stampanti: originali o compatibili?

Ci risiamo, ancora una volta cartucce o toner si sono esauriti proprio nel bel mezzo di una stampa e adesso devi acquistarne di nuovi. Le soluzioni originali, si sa, costano sempre di più rispetto alle compatibili, ma si risparmia davvero?
Le originali sono create appositamente per funzionare in modo specifico con il tuo modello, mentre le compatibili coprono una vasta gamma di modelli di stampanti. A volte può succede che, anche se la cartuccia è piena, venga riconosciuta come vuota a causa di un malfunzionamento del chip, oppure, gli ugelli della cartuccia si otturano, impedendo la fuoriuscita del colore, necessitando numerose pulizie degli ugelli o, perfino, l’acquisto di una nuova cartuccia.
A questo punto si potrebbe pensare che l’acquisto di una cartuccia compatibile non è sempre la soluzione più economica e in alcuni casi è proprio così, poiché a lungo andare, l’inchiostro di scarsa qualità potrebbe anche rovinare o intasare gli ugelli in modo irreparabile.
La soluzione non è certo acquistare sempre cartucce o toner originali ma trovare una valida alternativa compatibile e quindi più economica, alla quale affidarsi ogni volta che c’è bisogno di una sostituzione cartucce.


Gestione delle cartucce: come allungarne la durata

Stampare è semplice: file -> Stampa una copia e via, tutto avviene in automatico. È sempre la soluzione più adatta? Tutte le stampe che fai hanno davvero bisogno di essere fatte a colori e al massimo della qualità? È meglio usare le cartucce di colore singole o quelle in tricromia?
I tuoi progetti sono importanti, ma non sempre hai davvero bisogno della stampa a colori e del massimo della qualità. Tutte le stampanti offrono un’interfaccia che ti consente d’impostare alcuni profili in base al tipo di stampa: un foglio di testo con grafici non ha bisogno delle stesse impostazioni che richiede la stampa di una fotografia ad alta definizione.
La risoluzione di una foto incide fortemente sulla quantità d’inchiostro che viene erogato dalla cartuccia, quindi, se ti serve una stampa al volo, usa la funzione bozza e se hai bisogno di una stampa in bianco e nero, per esempio per una fotocopia, usa la funzione per stampare in scala di grigio e utilizzare, così, solo la cartuccia nera. Questa funzione copre spesso l’80% delle necessità di stampa, aumentando di molto la vita delle cartucce a colori.
Per quanto riguarda la stampa a colori, le cartucce monocromatiche ciano, magenta e giallo, possono costare un po’ di più rispetto alle tricromatiche, ossia il cartuccione che contiene tutti e tre i colori. Tuttavia, quando stampi a colori, non è detto che questi vengano erogati nella stessa quantità. Se stampi qualcosa con prevalenza di rossi, saranno il giallo e il magenta a essere utilizzati maggiormente e cosa farai quando questi colori saranno completamente esauriti ma il ciano sarà ancora quasi pieno?
La risposta purtroppo è che dovrai sostituire l’intera cartuccia. Con le monocromatiche, invece, la spesa iniziale può essere leggermente maggiore, è vero, ma quando si esaurisce un solo colore, dovrai sostituire solo quello, risparmiando di molto sull’acquisto di una nuova cartuccia tricromatica.
Può sembrare banale, ma uno dei modi migliori per risparmiare sulle cartucce è quello di correggere i tuoi documenti prima della stampa, invece che appallottolare il foglio dopo che hai trovato un refuso o un errore nei calcoli. Questo è anche un modo per risparmiare sulla carta.

Come risparmiare sull’acquisto delle cartucce

Esistono tante alternative per risparmiare quando vuoi comprare nuove cartucce per la tua stampante. La prima opzione è quella di cercare un negozio d’informatica o articoli per l’ufficio vicino casa tua. Questa, spesso, è la soluzione più immediata ed economica che ti tira fuori da un guaio dell’ultimo momento. Esistono anche dei negozi specializzati nella vendita di cartucce e toner, i quali sono sempre ben forniti per quanto riguarda le compatibili e, quindi, più economiche.
Puoi anche acquistare un kit per la ricarica. Si tratta di un pacchetto completo con boccette di colore e siringa. Ci sono tanti tutorial su internet che mostrano come ricaricare una cartuccia, altrimenti, è sempre il web che può venirti incontro, nel caso tu voglia ordinare da un negozio online.