Colesterolo alto: come tenerlo sotto controllo in 12 passaggi

Hai il colesterolo alto, stai seguendo uno stile di vita sano ma non accenna a diminuire? Le cause potrebbero essere sorprendentemente semplici, scopri i motivi più comuni!

0
1217

Se stai seguendo uno stile di vita sano ma il tuo colesterolo rimane ostinatamente alto, questi motivi sorprendentemente semplici potrebbero essere il motivo. I fattori di rischio per il colesterolo alto includono la genetica, una dieta ricca di grassi, la mancanza di esercizio fisico, l’obesità e il fumo.

Colesterolo alto: fondamentale un sano stile di vita

Se sei uno tra i tanti milioni di adulti che vivono con il colesterolo alto, hai senza dubbio sentito e letto più volte quanto sia importante seguire sane abitudini di vita, sia come alimentazione che esercizio fisico.

Sono semplici accorgimenti che possono aiutare a ridurre il colesterolo alto e i trigliceridi delle lipoproteine ​​a bassa densità (LDL , o “cattive”), una forma di grasso nocivo presente nel sangue, nonché ad aumentare i livelli di colesterolo delle lipoproteine ​​​​ad alta densità (HDL, o “buono“) .

I primi quattro passaggi

  • Secondo l’ American Academy of Family Physicians, l’esercizio fisico regolare, definito come 30 minuti di attività da moderata a vigorosa da quattro a sei volte alla settimana, può aumentare i livelli di HDL e ridurre LDL e trigliceridi.
  • Seguire una dieta sana ricca di frutta, verdura, cereali integrali, fagioli e pesce può anche aiutare a tenere sotto controllo il colesterolo, quindi gli eventuali rischi per il cuore.
  • Importantissimo eliminare il fumo.
  • Per le persone in sovrappeso o obese, perdere dal 5 al 10% del peso corporeo può migliorare i livelli di colesterolo, afferma l’AHA.

Le cause subdole del colesterolo alto

Sebbene questi cambiamenti nello stile di vita siano molto importanti per aiutare a gestire il colesterolo alto, non sono sempre sufficienti per tutti. Inoltre, potrebbero esserci alcuni colpevoli sorprendenti che stanno minando i tuoi sforzi. Se stai facendo tutto il possibile per abbassarlo, ma i tuoi numeri sono ancora troppo alti, sappi che non sei il solo. Ecco alcuni dei motivi più comuni.

1. Hai un rischio genetico di colesterolo alto. “Se sei una persona che ha uno stile di vita relativamente sano e i tuoi livelli di colesterolo si mantengono sempre sopra la soglia di rischio (se hai un LDL superiore a 160) probabilmente hai qualche componente genetica che contribuisce a mantenerlo alto“, afferma Raj Khandwalla, MD, cardiologo e direttore di terapie digitali presso lo Smidt Heart Institute al Cedars-Sinai di Los Angeles.



L’ipercolesterolemia familiare (FH) è una condizione ereditaria che porta all’accumulo di colesterolo nel flusso sanguigno. Una volta ricevuta una diagnosi di colesterolo alto, il medico può prescrivere le statine, un farmaco che blocca una sostanza utilizzata dal corpo per produrre il colesterolo. “Le statine aiutano a ridurre il colesterolo LDL, che riduce il rischio di ictus o morte per infarto“, afferma il dott. Khandwalla.

2. Stai seguendo una dieta alla moda. Khandwalla sottolinea che le persone che hanno il colesterolo alto dovrebbero evitare le diete ricche di grassi e povere di carboidrati propagandate per la perdita di peso. (Secondo l’AHA, sovraccaricare la dieta di carne può aumentare l’assunzione di grassi saturi , che aumentano i livelli di colesterolo.)

Le diete più efficaci per abbassare il colesterolo sono una dieta a base vegetale o una dieta vegana in cui si riduce la dieta assunzione di colesterolo“, afferma Khandwalla. Se vuoi comunque includere la carne nella tua dieta, attieniti alle proteine ​​magre, come pollo, tacchino, vitello e pesce.

3. Nella tua dieta ci sono dei grassi nascosti. Anche se ha senso ridurre il colesterolo, questo non è l’unico aspetto di una dieta sana per il cuore. È anche importante limitare non solo i grassi saturi ma anche i grassi trans, entrambi i quali aumentano l’LDL, secondo l’ AHA. Taglia questi grassi malsani mangiando meno carne rossa e lavorata (come la salsiccia ad esempio), burro e latticini interi.

La predisposizione genetica

4. Ti aspetti che la tua dieta da sola curi il colesterolo alto. Un’alimentazione sana è essenziale, ma potrebbe non essere sufficiente se sei geneticamente predisposto. “Con i cambiamenti nella dieta, puoi aspettarti una diminuzione del 5-10% circa di quanto possono abbassare il colesterolo, ma i risultati sono variabili“, afferma Khandwalla. Anche l’esercizio fisico, e possibilmente i farmaci, è importante.

5. Non prepari personalmente il tuo cibo. Quando ceni fuori, non hai il pieno controllo della tua dieta: anche se stai cercando di fare scelte salutari, non sai come viene cucinato ciò che mangi o quali ingredienti vengono utilizzati. Inoltre, controllare le porzioni può essere difficile. Il modo più semplice per assicurarsi di attenersi a una dieta sana è prepararsi il cibo da soli. Puoi sempre riservare i pasti al ristorante nelle occasioni speciali!

6. Non stai facendo il giusto tipo di esercizio. Mentre qualsiasi attività fisica è buona,è stato dimostrato che l’esercizio aerobico o cardiovascolare aiuta a ridurre l’LDL e ad aumentare l’HDL, secondo l’ American College of Sports Medicine. Prendi in considerazione la possibilità di camminare, andare in bicicletta, nuotare, ballare o altre attività cardio che puoi svolgere a intensità moderata.

7. Stai assumendo farmaci che aumentano il colesterolo. “Alcuni – inclusi steroidi, retinoidi e progestinici – usati per trattare altre condizioni possono aumentare i livelli di colesterolo”, dice Khandwalla. Assicurati che il tuo medico sia informato su tutti i farmaci che stai assumendo. Potrebbero esserci trattamenti alternativi che non influenzeranno il colesterolo.

8. Stai bevendo troppo alcol. Anche se non devi rinunciare del tutto a bere, bevi con moderazione. Troppo alcol può aumentare il colesterolo e i trigliceridi, oltre a contribuire all’aumento di peso. L’ AHA raccomanda che gli uomini non bevano più di due drink al giorno e le donne uno.

Le statine

9. Non stai prendendo le statine come dovresti. “Le statine hanno avuto un enorme impatto sul salvataggio di vite“, afferma Khandwalla. Ma per essere efficaci, devono essere presi esattamente come prescritto. Assicurati di sapere quando prenderli e a quale dose. Il farmacista può rispondere a tutte le tue domande.

10. Le statine sono potenzialmente non efficaci per te. “C’è un sottogruppo di persone che non sono in grado di tollerare le statine“, afferma Khandwalla. Per i pazienti che hanno già avuto malattie cardiache o ictus, può essere aggiunto ezetimibe. Esiste un’altra classe di farmaci che può essere utilizzata anche per aiutare a ridurre le LDL chiamata inibitore PCSK9, ma generalmente è raccomandata solo nei pazienti ad alto rischio di infarto o ictus.

11. Ti aspetti risultati veloci. Se hai appena apportato modifiche allo stile di vita o hai iniziato a prendere farmaci, potrebbe essere ancora presto per vedere i risultati. Ricorda, non hai sviluppato il colesterolo alto in un solo giorno, quindi potrebbe volerci del tempo per riportarlo a livelli sani. Continua a lavorare con il tuo medico e a seguire il tuo piano di trattamento per vedere i risultati.

12. Ti affidi ai farmaci senza apportare modifiche allo stile di vita. Uno studio pubblicato nel febbraio 2020 (sul Journal of American Heart Association) ha rilevato che le persone con colesterolo alto tendevano ad aumentare di peso e a fare meno esercizio fisico una volta prescritte le statine. Sebbene le statine e altri farmaci per abbassare il colesterolo siano altamente efficaci, non sono pensati per essere l’unico modo per gestirlo. Il tuo medico, in tal caso, può darti guida e supporto.

Se stai facendo tutto il possibile, inclusi cambiamenti nello stile di vita e/o statine, ma non è abbastanza, parlane con lo specialista per il giusto trattamento sanitario. Esistono molti modi per aiutare a gestire il colesterolo alto e ridurre il rischio di infarto e ictus in modo da poter essere in salute per gli anni a venire.

2