15.7 C
Rome
sabato, Dicembre 10, 2022
HomeViaggi e vacanzeZanzibar costruirà una torre a forma di domino

Zanzibar costruirà una torre a forma di domino

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Quando si tratta di destinazioni con edifici iconici moderni, si pensa a New York, Dubai, Londra e Shanghai. Se tutto va secondo i piani, aggiungerete presto Zanzibar alla lista. La piccola isola, al largo della costa della Tanzania, è destinata a sfoggiare una torre a forma di domino che la renderà una destinazione per il turismo, l’intrattenimento e la cultura, secondo un comunicato stampa degli sviluppatori.

Zanzibar è conosciuta in tutto il mondo per il suo sito Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO di Stone Town. Situato nella parte vecchia della città, il sito ha un significato storico ed è stato influenzato da varie culture locali. Con il piano di costruire una destinazione turistica di 4 milioni di piedi quadrati (370.000 metri quadrati) che attirerà persone da tutto il mondo, l’isola ha l’ambizione di incidere il suo nome nella storia moderna. 

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il concept del design proviene dal pluripremiato studio di architettura di design xCassia con sede a New York e Dubai, che ha anche progettato molti hotel iconici in tutto il mondo. I piani per tradurlo in realtà sono stati fatti due volte negli ultimi dieci anni, ma sono stati abbandonati a causa di molteplici fattori. La terza volta potrebbe essere il fascino e l’idea potrebbe trovare la sua dimora permanente nel sito di 20 ettari di prossima realizzazione, a sole nove miglia (15 km) da Stone Town. 

Zanzibar Domino sarà il secondo grattacielo più alto dell’Africa

Il progetto si compone di tre siti principali: la Plaza degli Arrivi, lo Zanzibar Domino e l’Island Resort. L’ingresso principale sarà presso la Plaza Arrivi che offrirà anche aree commerciali e spazi per uffici. 

L’attrazione principale, lo Zanzibar Domino, si trova a un miglio (1,5 km) su un’isola artificiale e si estende su un raggio di 273 iarde (250 m). Ospitando un acquario, un centro espositivo, un padiglione culturale e una sala convegni, l’isola ha anche un porto turistico per ricevere gli yacht e offre più negozi e aree da pranzo, mentre il domino si sposta verso l’esterno. Oltre a un cinema, uno yacht club, un eliporto VIP e una piscina, la spirale ospiterà anche un Eletrodom, un portale di intrattenimento con schermi multimediali giganti.  

Al centro della spirale si alzerà verso il cielo la Torre del Domino che offrirà 560 unità di grattacieli e un hotel con 360 camere con vista sulla Stone Town e sulla costa di Zanzibar. Arroccata in cima alla torre ci sarà una piattaforma di osservazione a cui si potrà accedere tramite ascensori che offriranno viste panoramiche ai visitatori. I materiali e le tavolozze dei colori, insieme alle pareti per l’orticoltura e ai giochi d’acqua che verranno utilizzati per la costruzione, aiuteranno la struttura a fondersi con il suo habitat. 

Il resort dell’isola ospiterà 104 ville sull’acqua collegate a un faro che fungerà da nodo di trasporto e offrirà anche servizi ai residenti. Un campo da golf a tre sezioni, quattro eliporti, una club house e una cappella per matrimoni occuperanno il resto dello spazio sulle isole. 

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

“Posizionato come una delle prime destinazioni globali veramente iconiche dell’Africa per il turismo, l’intrattenimento, la cultura e le conferenze, lo Zanzibar Domino offrirà a visitatori, residenti e imprese un programma multiforme progettato per creare esperienze distintive, percorsi professionali e opportunità di investimento durante tutto l’anno”, ha affermato Youssef S. Amour, Presidente Esecutivo del Gruppo AICL, uno degli sviluppatori del progetto. 

 

Articoli più letti