Voli ipersonici: il nuovo iperplano alimentato a idrogeno

L'iperplano a idrogeno sarà un ibrido tra un aereo e un razzo

0
750

La startup aerospaziale svizzera Destinus SA vuole costruire un iperplano alimentato a idrogeno per soddisfare la necessità di un trasporto rapido e pulito. Destinus si è avvicinato di un passo alla realizzazione del suo sogno dopo aver raccolto 26,8 milioni di franchi svizzeri (29 milioni di dollari), in un round di finanziamento iniziale, afferma un comunicato stampa dell’azienda.

Iperplano alimentato a idrogeno per un trasporto rapido e pulito

Mentre l’industria automobilistica è destinata a passare all’elettrificazione a batteria per affrontare le emissioni di carbonio, il passaggio dell’industria aerea non sarà così facile. I voli a batteria, sebbene in fase di sperimentazione e sviluppo, hanno enormi ostacoli da superare per quanto riguarda la loro resistenza e capacità di carico. Mentre gli Air Taxi alimentati a batteria potrebbero risolvere il problema di viaggiare all’interno di una città, l’industria aerea ha gli occhi puntati su combustibili alternativi come l’idrogeno.

Il più grande vantaggio dell’utilizzo dell’idrogeno come fonte di energia è che emette zero emissioni di carbonio. Quando viene bruciato come carburante, l’idrogeno produce acqua come sottoprodotto, che può essere nuovamente suddiviso utilizzando metodi ecocompatibili per produrre nuovamente il carburante, un grande vantaggio per il settore dei trasporti. Destinus vuole portare questo concetto un ulteriore passo avanti alimentando voli ipersonici utilizzando questo carburante.

Un aereo che vola a velocità di razzo

Secondo il comunicato stampa, Destinus immagina un iperplano che è un ibrido tra un aereo e un razzo. L’iperplano non ha bisogno di infrastrutture speciali poiché può utilizzare gli aeroporti esistenti per decollare e atterrare. Tuttavia, quando raggiunge una certa altitudine, passerà al suo motore a razzo criogenico che spingerà l’aereo a velocità ipersoniche e ridurrà il tempo di viaggio tra i continenti a un paio d’ore.

L’azienda è fondata da Mikhail Kokorich, un imprenditore seriale con competenze ingegneristiche, tecniche e organizzative. L’azienda ha attualmente un team di oltre 50 ingegneri e manager che hanno precedentemente lavorato presso Arianespace, Boeing, Airbus, Dassault, Rolls-Royce e altre importanti società aerospaziali. Ha in programma di aumentare la dimensione del suo team a 100 quest’anno per intensificare i suoi sforzi di ricerca e sviluppo e avviare i test di volo.



Nella breve durata della sua esistenza, l’azienda ha già progettato sottosistemi unici come un sistema di raffreddamento attivo per il suo iperplano e lo ha anche brevettato, afferma il comunicato stampa. Il concetto è stato sostenuto da vari fondi di rischio da tutto il mondo e la società vuole utilizzare questo finanziamento per sviluppare i suoi motori a razzo a respirazione d’aria a idrogeno e condurre voli di prova supersonici entro i prossimi 18 mesi.

Il presidente dell’Advisory Board dell’azienda è l’ex ministro dell’Economia e della Tecnologia e il vicecancelliere tedesco Philipp Rösler, un pilota appassionato, ha dichiarato: “È mozzafiato vedere un futuro in cui sarà disponibile il viaggio in qualsiasi parte del mondo in 1-2 ore. L’iperplano in fase di sviluppo utilizzerà idrogeno liquido per alimentare i suoi motori. Ciò offre la grande opportunità per volare veloce e allo stesso tempo essere carbon neutral. Sono entusiasta che aziende come Destinus saranno in grado di fornire la leadership europea nel settore aerospaziale”.

2