SpaceX e L3Harris si aggiudicano un contratto con Space Force

In contratti separati, SpaceX e L3Harris forniranno ciascuno quattro satelliti a infrarossi dedicati al tracciamento missilistico come parte del più ampio programma National Defense Space Architecture

1735

Il contratto, assegnato dall’Agenzia per lo sviluppo spaziale (SDA) del Dipartimento della Difesa, dà $ 193,5 milioni a L3Harris e $ 149 milioni a SpaceX. I satelliti dovrebbero essere pronti entro la fine del 2022.

“I satelliti saranno in grado di fornire dati di tracciamento missilistico per veicoli a planata ipersonica e la prossima generazione di minacce missilistiche avanzate”, rilascia in un’intervista Derek Tournear, direttore dell’SDA .

SpaceX, uno dei principali attori dei lanci spaziali commerciali, grazie agli ottimi prezzi che gli permettono i suoi razzi Falcon 9 recuperabili, è entrato nel mercato della costruzione di satelliti con la sua costellazione Starlink di satelliti Internet. L’azienda ha lanciato più di 700 satelliti negli ultimi due anni e li produce in uno stabilimento a Seattle, Washington. L3Harris è una società aerospaziale con una storia di contratti militari per la difesa aerea e missilistica.
I nuovi satelliti per il monitoraggio dei missili forniranno informazioni a una serie separata di 28 “satelliti di trasporto”, che intraprenderanno un’azione offensiva in base a ciò che troveranno i localizzatori dei missili. La costruzione per i 28 satelliti di trasporto sarà premiata in una sollecitazione separata.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---
“I satelliti di trasporto sono la spina dorsale della National Defense Space Architecture”, ha detto Tournear.

“Prendono dati da più sistemi di tracciamento, li fondono e sono in grado di calcolare una soluzione per il controllo del fuoco, quindi i satelliti di trasporto saranno in grado di inviare quei dati direttamente a una piattaforma di armi tramite un collegamento dati tattico o altri mezzi . “
Presi insieme, i satelliti di trasporto e i satelliti di tracciamento missilistico saranno la prima “tranche” o stadio, del sistema, che si chiama Tranche 0. Altri satelliti arriveranno per la Tranche 1 nel 2024, che l’SDA prevede includerà 200 satelliti nello strato di trasporto e poche dozzine di satelliti nello strato di tracciamento. Si prevede una copertura globale e ancora più satelliti per la Tranche 2 nel 2026.

Tournear ha aggiunto che l’obiettivo è “fornire dati di targeting in tempo reale” per missili e altri obiettivi in ​​modo che le risorse militari sul terreno possano prendere decisioni basate sui dati su come affrontare le minacce. “Ci concentriamo sull’assicurarci di poter fornire capacità dallo spazio”, ha detto.

La richiesta di budget più recente del DOD per il dominio spaziale è di 18 miliardi di dollari per l’anno fiscale 2021. La maggior parte di ciò è occupata dalla Forza spaziale appena creata, mentre SDA raccoglierà 337 milioni di dollari se la richiesta sarà approvata dal Congresso. (Altri 249 milioni di dollari andranno allo US Space Command, un’entità esistente dalla metà degli anni ’80.)