Scoperti nell’Antartide i resti di un antico sistema fluviale

I geologi che hanno effettuato una ricerca nell’immensa calotta glaciale dell’Antartide occidentale hanno scoperto i resti di un antico sistema fluviale che un tempo scorreva per quasi 1609,34 km.

Antartide occidentale

L’antico sistema fluviale rinvenuto dell’Antartide

La scoperta avvenuta in Antartide ho offerto uno sguardo sulla storia della Terra e ha indicato come i cambiamenti climatici estremi potrebbero alterare il pianeta, secondo risultati dei ricercatori, pubblicati sulla rivista Science Advances.

Se pensiamo a un cambiamento climatico potenzialmente grave in futuro, dobbiamo imparare dai periodi della storia della Terra in cui questo è già avvenuto“, ha dichiarato Johann Klages, il coautore dello studio e sedimentologo presso l’Alfred Wegener Institute Helmholtz Center for Polar and Marine, in Germania.

Antartide occidentale

Tra 34 e 44 milioni di anni fa, un’epoca conosciuta come Eocene medio-tardo, l’atmosfera terrestre si è trasformata drasticamente. Con il crollo dei livelli di anidride carbonica, il raffreddamento globale ha innescato la formazione di ghiacciai su una Terra priva di ghiacci.

Lo studio

Gli scienziati sono interessati a studiare come si è svolto questo importante evento climatico in Antartide, soprattutto perché i livelli di anidride carbonica sulla Terra continuano ad aumentare a causa dei cambiamenti climatici causati dall’uomo. La quantità di anidride carbonica durante il tardo periodo dell’Eocene era quasi il doppio della quantità che abbiamo oggi. Se i livelli di gas serra continueranno ad aumentare, potrebbe essere simile ai livelli previsti tra circa 150 e 200 anni, ha affermato Klages.

Scoprire il passato si è rivelato impegnativo. La maggior parte dell’Antartide occidentale oggi è ricoperta di ghiaccio, il che rende difficile l’accesso alle rocce sedimentarie, fondamentali per lo studio dei primi ambienti. I geologi spesso fanno affidamento sul tipo di cereali, minerali e fossili intrappolati in questi sedimenti per capire il tipo di condizioni che caratterizzano un’area.

Nel 2017, Klages e altri scienziati a bordo della nave da ricerca Polarstern hanno attraversato la spedizione dalla parte più meridionale del Cile, attraverso il ruvido passaggio di Drake e nella parte occidentale del continente ghiacciato. Equipaggiati con attrezzature avanzate per la perforazione del fondale marino, Klages e il suo team hanno deciso di raccogliere carote da sedimenti molli e rocce dure all’interno del fondale marino ghiacciato.

Le nuove scoperte nelle profondità ghiacciate dell'Antartide, ghiaccio antartico, ghiacciaio dell'apocalisse

Dopo aver perforato il fondale marino per quasi 30 metri, i ricercatori hanno recuperato sedimenti con strati risalenti a due periodi distinti.

Calcolando il tempo di dimezzamento degli elementi radioattivi, come il rapporto tra uranio e piombo nel sedimento, hanno scoperto che la parte inferiore del sedimento si è formata durante il periodo medio del Cretaceo, circa 85 milioni di anni fa. Questo sedimento conteneva fossili, spore e pollini caratteristici della foresta pluviale temperata che esisteva a quel tempo . La parte superiore del sedimento conteneva principalmente sabbia dell’Eocene medio-tardo, circa 30-40 milioni di anni fa.

Dopo un esame più attento, hanno riconosciuto un modello fortemente stratificato nello strato di sabbia dell’Eocene che somigliava a quelli provenienti dal delta di un fiume, molto simile a qualcosa che si potrebbe incontrare nel fiume Mississippi o nel Rio Grande.

Gli scienziati hanno eseguito un’analisi dei biomarcatori lipidici, in cui hanno quantificato la quantità di lipidi e zuccheri nel sedimento, e hanno trovato una molecola unica comunemente presente nei cianobatteri che vivono nell’acqua dolce. La scoperta ha confermato i loro sospetti secondo cui un antico fiume ha attraversato l’Antartide.

Conclusioni

I ricercatori hanno rintracciato i grani dell’Eocene in una distinta regione salata nelle Montagne Transantartiche, attraversando un’area che si estendeva per circa 1.500 chilometri prima di sfociare nel Mare di Amundsen.

È emozionante avere questa immagine emozionante nel cervello che c’era questo gigantesco sistema fluviale che scorreva attraverso l’Antartide e che ora è coperto da chilometri di ghiaccio“, ha detto Klages.

Antartide: vasta rete fluviale nascosta sotto il ghiaccio

 

Klages e il suo team stanno ora analizzando parti dei sedimenti del nucleo che appartengono a un periodo Oligocene-Miocene più recente, circa 23 milioni di anni fa. Questo aiuterà a perfezionare i modelli per prevedere meglio il clima futuro.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

In Tendenza

RTNet: L’AI che sta imparando a pensare come gli esseri umani

I ricercatori del Georgia Tech hanno sviluppato una rete...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Google Pixel 9 Pro Fold: arriva l’AI sul nuovo modello

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

Offerte Amazon di oggi: porte USB per pc super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

HIV: il 7°paziente guarisce grazie al trapianto di cellule staminali

Un uomo tedesco di 60 anni è probabilmente la...

Parigi 2024: l’AI al servizio dei giochi olimpici

Intel e il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) hanno siglato...

Flavanoli per controllare la pressione sanguigna naturalmente

Gli alimenti ricchi di flavanoli, come mele, bacche, noci e...

Offerte Amazon di oggi: mini frigo portatili super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi vorrei proporti i...

Articoli correlati

Popular Categories