Riprese le prime immagini di due pianeti in orbita attorno a una stella simile al Sole

Gli astronomi hanno usato un enorme telescopio in Cile per catturare le prime immagini in assoluto di una giovane stella simile al Sole con due pianeti grandi come Giove e Saturno in orbita intorno ad essa.

8144

Queste foto davvero uniche, scattate dal Very Large Telescope (VLT) dell’European Southern Observatory nell’ambito del Young Suns Exoplanet Survey (YSES) e pubblicate su The Astrophysical Journal Letters, mostrano due esopianeti giganti gassosi che girano attorno a una stella chiamata TYC 8998- 760-1.

Fino ad ora gli astronomi non avevano osservato o fotografato direttamente più di un pianeta in orbita attorno a una stella simile al Sole.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Cosa mostra l’immagine?

  • Nell’angolo in alto a sinistra dell’immagine principale, in copertina, c’è una giovane stella simile al Sole, TYC 8998-760-1, la cui luce è stata bloccata dall’uso di un coronagraph. La sua azione si vede negli anelli luminosi e scuri sulla stella: sono solo artefatti ottici.

Ciò ha permesso alla luce dei due giovani e caldi pianeti —TYC 8998-760-1b e TYC 8998-760-1c — di mostrarceli come due punti luminosi al centro e in basso a destra della cornice. TYC 8998-760-1c è una stella scoperta d poco, che i ricercatori descrivono come “molto rossa“.

L’immagine mostra anche diverse stelle di sfondo.

Come è stata scattata l’immagine?

In realtà, la foto è il risultato di molti scatti effettuati nell’ultimo anno usando vari filtri, e anche usando dati risalenti al 2017, per confermare che i due pianeti fanno parte del sistema della stella. Sono stati ottenuti utilizzando lo strumento SPHERE sul VLT, il cui coronagraph consente agli astronomi di bloccare la luce dalle stelle in modo di poter cercare i pianeti.

Quella tecnica funziona davvero bene con i pianeti giovani caldi che brillano intensamente alla luce infrarossa.

Dov’è il sistema stellare TYC 8998-760-1?

TYC 8998-760-1 è una stella simile al Sole, ha solo 17 milioni di anni e dista circa 300 anni luce dalla Terra nella costellazione di Musca, la Mosca, che è visibile solo dall’emisfero meridionale della Terra.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Per gli appassionati di astronomia, sebbene TYC 8998-760-1 sia troppo debole per essere vista ad occhio nudo, sembra essere molto vicino alla “Croce del Sud” e anche a Alpha Centauri, la stella visibile più vicina.

TYC 8998-760-1 è in realtà nel sottogruppo “Basso Centaurus-Crux” dell’Associazione Scorpius-Centaurus, il che significa sostanzialmente che si sta muovendo attraverso lo spazio con le stelle della Croce del Sud, ma anche con Antares, che è facile da vedere dall’emisfero settentrionale.

Perché questa immagine è così importante?

È la prima volta che due pianeti sono stati ripresi in orbita attorno a una stella simile al Sole. “È come una versione molto giovane del nostro Sole“, ha dichiarato Alexander Bohn, dottorando alla Leiden University in Olanda, che ha guidato la nuova ricerca. “Questa scoperta è un’istantanea di un ambiente molto simile al nostro Sistema solare, ma in una fase molto precoce della sua evoluzione“.

Sebbene gli astronomi abbiano scoperto oltre 4.000 pianeti extrasolari, la loro esistenza è dedotta principalmente dai dati, non da immagini. “Anche se gli astronomi hanno rilevato indirettamente migliaia di pianeti nella nostra galassia, solo una piccola parte di questi esopianeti è stata fotografata direttamente“, ha affermato il co-autore Matthew Kenworthy, professore associato presso la Leiden University.

Le osservazioni dirette sono importanti nella ricerca di ambienti in grado di supportare la vita“, ha affermato Kenworthy.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Quello che sappiamo dei pianeti

I due pianeti, TYC 8998-760-1b e TYC 8998-760-1c, orbitano attorno alla loro stella da 160 e circa 320 volte la distanza Terra-Sole, rispettivamente.

Gli astronomi usano la distanza Terra-Sole come unità di distanza; viene definita unità astronomica (au).

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

L’animazione in basso mostra le orbite dei due esopianeti rispetto alla dimensione dell’orbita media di Plutone: questi pianeti sono molto lontani dalla loro stella. Ecco un riassunto di ciò che sappiamo di questi pianeti:

  • TYC 8998-760-1b: pianeta interno, 14 volte la massa di Giove, 160 au dalla stella.
  • TYC 8998-760-1c: pianeta esterno, sei volte la massa di Giove, 320 au dalla stella.

Sono proevisti nuovi aggiornamenti al VLT per studiare ulteriormente questo sistema stellare a caccia di pianeti di massa inferiore attorno a questa stella. I ricercatori raccomandano anche che questa stella sia la prima candidata per ulteriori studi del telescopio spaziale Hubble e del telescopio spaziale James Webb quando sarà lanciato, nel 2021.

Ciò potrebbe “segnare un’importante pietra miliare nella comprensione dei sistemi multi-pianeta, con potenziali implicazioni per la storia del nostro sistema solare“, ha affermato Bohn.

Questa ricerca è stata presentata nel documento “Two Directly Imaged, Wide-orbit Giant Planets around the Young, Solar Analog TYC 8998-760-1“, pubblicato oggi su  The Astrophysical Journal Letters .