Nuove scoperte nelle profondità ghiacciate dell’Antartide

Adesso abbiamo una maggior consapevolezza di ciò che si trova nelle prodfondità ghiacciate dell'Antartide

1311
Le nuove scoperte nelle profondità ghiacciate dell'Antartide
Pixabay

Adesso abbiamo una maggior comprensione di quel che si trova nelle profondità ghiacciate dell’Antartide grazie ad alcune nuove scoperte.

I ricercatori hanno appreso nuove informazioni su come la formazione di ghiaccio nel sottosuolo dell’Antartide contribuisca alla circolazione di acqua fredda e densa che affonda sul fondo dell’oceano, un aspetto importante della circolazione globale dell’acqua.

Un team dell’Institute of Low Temperature Science, dell’Arctic Research Center e della Faculty of Fisheries Science dell’Università di Hokkaido, in collaborazione con i ricercatori dell’Istituto nazionale giapponese di ricerca polare e dell’Agenzia di esplorazione aerospaziale, ha prodotto i risultati, che sono stati pubblicati sulla rivista Science Advances.

L’importanza dei mari dell’Antartide

I mari che circondano l’Antartide, dove si crea una quantità significativa di ghiaccio marino, sono fondamentali per la circolazione dell’acqua oceanica mondiale, collegando gli oceani Atlantico, Pacifico e Indiano. Quando il ghiaccio marino si forma, rifiuta il sale, producendo acqua densa e fredda che affonda sul fondo del mare.

La maggior parte del profondo fondale oceanico noto come abisso globale è inondato da quest’acqua, nota come Antarctic Bottom Water (AABW), che è la massa d’acqua più fredda e densa nella circolazione globale, ovvero l’acqua di fondo dell’Oceano Antartico. Comprendere il meccanismo dello sviluppo di AABW e il modo in cui il riscaldamento globale influenzerà la formazione è fondamentale poiché la circolazione oceanica globale influisce sul clima globale.

Ohshima: “Nuovi risultati sorprendenti”

Kay Hohshima del team di Hokkaido ha spiegato tramite alcune dichiarazioni riportate da Scitechdaily.com: “Abbiamo trovato nuovi risultati sorprendenti sulla forma della crescita del ghiaccio marino in un sito di produzione chiave di AABW, vicino a Cape Darnley in Antartide, con implicazioni potenzialmente ampie per altre aree”.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il ricercatore ha spiegato che il monitoraggio satellitare e i dati dei sensori ormeggiati nell’oceano hanno rivelato l’importanza del ghiaccio sottomarino chiamato ghiaccio Frazil nella produzione di acqua fredda e densa. Questo ghiaccio si forma sotto la superficie quando l’acqua viene raffreddata al di sotto del suo punto di congelamento dall’effetto di raffreddamento del forte vento e delle condizioni turbolente. Il raffreddamento può avvenire a profondità sorprendenti di 80 metri o più.

La formazione del ghiaccio Frazil

Intorno alla costa di Cape Darnley, il ghiaccio Frazil si forma efficientemente sotto la superficie del mare, in particolare a causa del forte vento e della conseguente perdita di calore. Quando si forma il ghiaccio Frazil, genera acqua fredda e densa che affonda sul fondo del mare formando l’acqua di fondo dell’Oceano Antartico. Ohshimha ha spiegato l’importanza di questo processo che si produce sott’acqua e che fa comprendere un aspetto fondamentale del sistema di circolazione “che è stato almeno parzialmente oscurato alla vista”.

L’ipotesi dei ricercatori

I ricercatori suggeriscono anche che il ghiaccio Frazil potrebbe incorporare il sedimento sul fondo del mare e rilasciarlo mentre il ghiaccio si scioglie. Ciò potrebbe portare a una nuova comprensione della circolazione dei nutrienti che fertilizzano il plancton per influenzare la produttività biologica generale delle acque antartiche. Ohshima ha concluso che il prossimo passo da parte loro è l’incorporazione di questi nuovi processi all’interno della biogeochimica dell’Oceano Antartico e della circolazione di carbonio. Una missione che richiederà nuovi lavori e approfondimenti da parte degli esperti.

Le funzioni dell’AABW

Il portale Science.org spiega come Antarctic Bottom Water (AABW) ovvero l’acqua di fondo dell’Oceano Antartico occupa lo strato abissale dell’oceano mondiale e contribuisce alla circolazione globale di ribaltamento. Proviene da una densa acqua di piattaforma, che si forma dal rigetto della salamoia durante la produzione di ghiaccio marino. Un’importante regione di formazione AABW è stata identificata al largo della polinia di Cape Darnley. Come informa Wikipedia, la polinia è un’area di acqua marina sgombra dai ghiacci e circondata dalla banchisa. Non è ancora chiaro tuttavia come l’elevata produzione di ghiaccio porti alla formazione dell’AABW.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---