Natalità, Colombo (Artsana): “Azioni concrete per supportarla nel nostro Paese”

0
2

(Adnkronos) – "Per il problema della mancanza di natalità dall'analisi bisogna passare all'azione: confrontarsi con aziende sensibili a questa tematica per passare da una progettualità ad una vera rete, che possa condividere le buone pratiche e possa portare ciò che funziona in ogni singola azienda, magari come esempio per le altre. Dobbiamo porci come rete, come interlocutori di valore per fare sistema insieme alle istituzioni pubbliche e al governo, perché solo con la sinergia tra privato e pubblico possiamo veramente portare dei cambiamenti strutturali. Noi da sempre abbiamo un osservatorio privilegiato sulle esigenze delle famiglie e dei genitori che ci ha portato a comprenderne le evoluzioni nel tempo. L'88% delle famiglie ci dice che oggi è più difficile essere genitori". A dirlo Corrado Colombo, commercial vice president Europe del gruppo Artsana, a margine della conferenza 'Denatalità: dall'analisi del contesto alle azioni', promossa dal vice presidente del Senato, Gian Marco Centinaio, in collaborazione con Plasmon, Chicco ed Edenred Italia. "La nostra missione – ha sottolinea – è quindi quella non solo di essere alleati con i nostri prodotti e servizi, ma anche alleggerire il ruolo di queste famiglie, anche economicamente. Nel 2006 ad esempio noi come azienda abbiamo aperto l'asilo aziendale cui possono accedere i figli dei nostri dipendenti con tariffa agevolata ma anche le persone della comunità locale".  "A questo intervento concreto – ha assicurato Corrado Colombo – ne sono seguiti degli altri, tra cui sconti alle famiglie, voucher per iscrivere i bambini ai campi estivi, programmi di coaching alla mamme per quando rientrano a lavoro dopo la maternità. Ci sono delle azioni concrete, grandi e piccole, che possono davvero cambiare un po' la narrativa e il ruolo della genitorialità per supportare la natalità nel nostro Paese".  —lavorowebinfo@adnkronos.com (Web Info)

2