La prima foto a colori della cometa interstellare rivela la sua coda sfocata

Ecco la prima immagine rilasciata dagli astronomi di C/2019 Q4 (Borisov), l'oggetto con caratteristiche cometarie sospettato, per via della sua orbita apparente, di essere proveniente dall'esterno del sistema solare

0
556
Indice

Gli astronomi hanno pubblicato la prima, spettacolare, fotografia di quella che sospettano essere una cometa interstellare.

L’immagine, a colori, ha permesso agli astronomi di individuare una coda di cometa, che è il prodotto dei gas che fuoriescono dalla sua superficie riscaldata dall’esposizione alla luce solare. Questa coda è unica tra i sospetti visitatori interstellari del nostro sistema solare. Come sappiamo, però, finora sono solo due gli oggetti sospettati di avere un’origine interstellare che sono stati individuati nel sistema solare: questa cometa, chiamata Cometa C/2019 Q4 (Borisov), e ‘Oumuamua, che ci è apparso come un asteroide a forma di sigaro privo di qualunque emissione visibile di gas dalla sua superficie.

L’immagine è stata ripresa nella notte tra il 9 ed il 10 settembre usando lo Spettrografo Gemini Multi-Object sul Gemini North Telescope sul Mauna Kea delle Hawaii.

Questa immagine è stata possibile grazie alla capacità di Gemini di regolare rapidamente le osservazioni nell’inquadrare oggetti come questo, che hanno finestre di visibilità molto brevi“, ha dichiarato Andrew Stephens, che ha coordinato le osservazioni all’Osservatorio gemini, in una nota.
La cometa è stata scoperta dall’astronomo dilettante russo Gennady Borisov il 30 agosto. In questo momento il suo percorso nel cielo terrestre la avvicina al Sole, rendendola difficile da osservare perché è meglio visibile al crepuscolo. Nei prossimi mesi, la cometa dovrebbe spostarsi più lontano dal sole, rendendo più facile la visione.
Gli astronomi non sono certi che questa cometa abbia un’origine al di fuori del nostro sistema solare, perché il suo percorso attraverso lo spazio non è ben definito. Finora, tuttavia, i dati suggeriscono che il stia percorrendo un’iperbole, il che significa che si sta immergendo nel sistema solare prima di volarne di nuovo fuori.
La maggior parte delle comete e asteroidi tracciati nel sistema solare hanno orbite ellittiche, che vanno da orbite quasi circolari a forma di uovo a orbite lunghe.
2