Il vaccino antinfluenzale: tutto quello che si deve sapere

L'arrivo della stagione fredda, come ogni anno, dà la possibilità a molte persone di poter effettuare il vaccino antinfluenzale, che mai come quest'anno, con la presenza della covid-19, è cosi importante sottoporvisi. La campagna per il vaccino antinfluenzale comincia con il mese di Ottobre

0
927

L’arrivo della stagione fredda, come ogni anno, dà la possibilità a molte persone di poter effettuare il vaccino antinfluenzale, che mai come quest’anno, con la presenza della covid-19, è cosi importante prendere in considerazione. La campagna per il vaccino antinfluenzale comincia con il mese di Ottobre.
In questo articolo andremo a scoprire tutto quello che c’è da sapere, come accedervi in modo gratuito e per quale motivo conviene sottoporsi al vaccino antinfluenzale.

Le categorie per cui è gratuito il vaccino antinfluenzale

Per quanto riguarda il vaccino antinfluenzale bisogna mettere in chiaro molti aspetti, soprattutto per quali categorie è gratuito, come ci si può accedere e se veramente conviene farlo. Nel mese di Ottobre comincia, come ogni anno, la campagna della vaccinazione contro la comune influenza stagionale.
In Italia ogni anno il numero di persone che effettuano la prenotazione per il vaccino antinfluenzale sono circa 10 milioni. Quest’anno, probabilmente a causa della pandemia, il numero è di molto aumentato, arrivando a toccare i 17 milioni di dosi prenotate.
Il vaccino antinfluenzale rimarrà anche quest’anno gratuito per determinate categorie a rischio, tra cui si trovano tutte le persone che hanno superato i 60 anni di età, che a differenza degli anni precedenti, in cui era di 65 anni, la soglia è diminuita.
Per quanto riguarda la fascia di età dai 60 anni ai 64 anni spetta alle regioni decidere se farla rientrare in quella gratuita. Infatti, sono loro che decidono se ampliare gli anni per accedere al servizio del vaccino antinfluenzale in maniera del tutto gratuita. Le regioni che al momento hanno deciso di aumentare la soglia d’età, per accedere al servizio del vaccino antinfluenzale sono: la Lombardia, la Liguria, l’Abruzzo e l’Emilia Romagna. Per quanto riguarda le altre regioni si attende la decisione.
Il Ministero della Salute ha espressamente richiesto alle regioni di estendere la gratuità del vaccino antinfluenzale alla fascia di età che va dai 6 mesi ai 6 anni. Per chi non dovesse ricadere nella fascia di età per cui risulta gratuito, il vaccino può sempre essere acquistato in farmacia, anche se purtroppo non tutte ne sono adeguatamente fornite e con un prezzo che varia dagli 8 ai 18 euro. Infatti, molte farmacie spesso ne sono risultate sfornite e si sono lamentate per la difficoltà di approvvigionamento riscontrata.

Il vaccino antinfluenzale: la fascia d’età obbligatoria, dove si può fare e quando si deve prenotare

Il vaccino non è ovviamente obbligatorio, ma ci sono delle categorie che fanno eccezione. La regione Lazio, ad esempio, ha deciso di rendere obbligatorio il vaccino antinfluenzale per tutti coloro che hanno superato i 65 anni e per tutto il personale sanitario: a quest’ultima categoria si aggiunge l’obbligo di fare il vaccino antipneumococcico.
Il vaccino potrà essere fatto o presso il proprio medico curante che si occuperà di prenotare il vaccino, o in alternativa presso la ASL di riferimento sempre previa prenotazione. Per le farmacie, a differenza degli anni precedenti, si teme una mancanza di disponibilità del vaccino, che sembra secondo le previsioni al di sotto della richiesta.

Il Vaccino antinfluenzale: per chi è gratuito, come ci si accede e per quale motivo conviene farlo

Il vaccino di quest’anno che protegge dalla comune influenza annuale è consigliato soprattutto per le categorie a rischio, prima di tutto perché in questo modo se si viene colpiti dall’influenza si è più tutelati, secondo poi perché la possibilità di potere avere l’influenza con la presenza della Covid-19 non è proprio l’ideale.
Inoltre, un altro fattore da tenere a mente è che la vaccinazione stagionale consente al sistema immunitario di essere più attivo, creando così la condizione ideale per riuscire a proteggersi molto di più dal coronavirus.

2