I razzi riutilizzabili di SpaceX sono veramente più economici?

I prezzi di SpaceX stanno diventando così bassi che altre società potrebbero non essere in grado di competere. Ma è realmente così?

5458

SpaceX, la società pioniera di lancio di razzi fondata da Elon Musk, pubblicizza notoriamente un costo di lancio di soli 62 milioni di dollari per il suo razzo Falcon 9, un prezzo che è rimasto stabile per più di 4 anni. Ovviamente, per quasi tutto il tempo, SpaceX ha affermato che il passaggio ai razzi completamente riutilizzabili consentirà all’azienda di ridurre ulteriormente i prezzi sino al 30%.

Durante la prima settimana di Ottobre, Space Force ha annunciato che permetterà a SpaceX di riutilizzare i booster Falcon 9 per lanciare i prossimi due satelliti governativi GPS III. Il governo aveva precedentemente insistito affinché tali satelliti di “sicurezza nazionale” venissero lanciati a bordo di razzi nuovi di zecca, ma SpaceX ha rilanciato con successo missili usati per altri clienti 38 volte.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Ma qual è il reale risparmio? In un primo momento, SpaceX aveva accettato di lanciare i satelliti GPS governativi per circa 97 milioni di dollari l’uno, in cambio del permesso di pilotare razzi riutilizzabili. SpaceX ora afferma di poter ridurre il prezzo addebitato alla Space Force per i prossimi due lanci di un totale di 52,7 milioni di dollari, un risparmio di oltre 26 milioni di dollari ciascuno.

Ora, poiché il rispetto delle normative governative aggiunge costi ai normali prezzi pubblicizzati di SpaceX, Space Force finirà comunque per pagare più di 70 milioni di dollari ciascuno per questi lanci specifici, ma l’introduzione della riusabilità riduce tutti i costi di lancio della stessa quantità che riguarda i costi di lancio del governo. Se questo è vero, i razzi riutilizzabili potrebbero ridurre il costo di un normale lancio a soli $ 36 milioni.

Space Force si è già impegnata ad assegnare il 60% dei suoi contratti di lancio per la sicurezza nazionale a United Launch Alliance (ULA) di SpaceX nel periodo dal 2022 al 2027, con SpaceX che riceve solo il 40% dei contratti. Questo premio, annunciato due mesi fa, offre a ULA una certa garanzia che non perderà quote di guadagno sul mercato dei lanci orbitali a causa dei prezzi bassi di SpaceX, un’ottima notizia per Boeing Lockheed Martin, Comproprietari di ULA.

Dopo il 2027, tuttavia, le cose potrebbero diventare difficili per Boeing e Lockheed, che affronteranno la prospettiva di perdere completamente i contratti con la Space Force a favore di SpaceX o di tagliare i propri prezzi per essere concorrenziale con SpaceX e sacrificare di conseguenza i loro margini di profitto.

Nel settore dei lanci spaziali commerciali il vantaggio di SpaceX potrebbe diventare ancora più evidente. A differenza del governo degli Stati Uniti, le attività commerciali non hanno alcun interesse a pagare un fornitore più di un altro solo per assicurarsi che siano disponibili più fornitori per mettere in orbita i carichi utili essenziali.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

36 milioni di dollari sono palesemente di più del costo dichiarato di 15 milioni di dollari di un razzo PSLV indiano sacrificabile, che è probabilmente il veicolo di lancio più economico disponibile. PSLV, tuttavia, ha una capacità di carico utile di circa 1,8 tonnellate metriche per l’orbita terrestre bassa, meno di un decimo del carico utile di 22,8 tonnellate del Falcon 9. Libbra per libbra, quindi, sembrerebbe che non ci sia nessuno sulla Terra in grado di lanciare carichi utili in orbita più economicamente di SpaceX.

Grazie ai suoi razzi riutilizzabili, il mercato globale del lancio di satelliti commerciali potrebbe ora essere di SpaceX.