I poli magnetici del sole si invertiranno nel 2024

Secondo le previsioni degli esperti, l'inversione dei poli magnetici del sole dovrebbe verificarsi tra Aprile ed Agosto del 2024

0
7281
eruzione solare

I poli magnetici del sole stanno per invertirsi e questo potrebbe causare un’aurora boreale a una latitudine inferiore, tempeste solari più intense e un potenziale pericolo per gli astronauti e le comunicazioni satellitari. Gli esperti tuttavia prevedono che non ci siano motivi evidenti di preoccupazione.

Il Sole quando morirà potrà continuare a sostenere la vita? Poli magnetici del sole

Cosa succede quando i poli magnetici del sole si invertono?

Molte stelle e pianeti, inclusi la Terra e il Sole, hanno campi magnetici. Tuttavia, secondo il Centro di Astrofisica di Harvard-Smithsonian, questi campi magnetici non sono stabili e cambiano ciclicamente durante i picchi dei cicli solari.

Paul Charbonneau, fisico solare dell’Università di Montreal, ha commentato i cicli magnetici del sole, dicendo: “Stiamo effettivamente vedendo il sole più attivo di quanto non sia stato probabilmente negli ultimi 20 anni“.

Mentre il polo nord magnetico della Terra cambia raramente verso sud e viceversa, da una volta ogni 10 mila anni a una volta ogni 50 milioni di anni, secondo lo United States Geological Survey i poli magnetici del sole cambiano costantemente ogni 11 anni.

Quindi, mentre l’ultima inversione della Terra è avvenuta circa 780.000 anni fa, i poli magnetici del Sole si sono invertiti nel 2013 e gli scienziati prevedono che il prossimo cambiamento avverrà nel 2024.



Secondo la NASA, le correnti elettriche nel sole sono generate “dal flusso di gas caldi e ionizzati” e i campi magnetici sono il sottoprodotto. Gli scienziati chiamano questo processo una “dinamo”. L’agenzia spaziale statunitense ha spiegato che la dinamo “si riorganizza” al culmine di ogni ciclo solare, della durata di circa un decennio.

Sole, poli magnetici del sole

Il fisico solare di Stanford Phil Scherrer ha descritto il processo alla NASA : “I poli magnetici del sole si indeboliscono, vanno a zero e poi emergono di nuovo con la polarità opposta. Questa è una fase regolare del ciclo solare”.

L’inversione dei poli magnetici del sole potrebbe essere pericolosa?

Secondo Earth Sky, le inversioni dei poli magnetici del sole in genere portano tempeste solari più intense, che possono causare interruzioni ai satelliti, alle comunicazioni e al GPS nello spazio e disabilitare sezioni della rete elettrica.

I fisici della NASA James Green e Scott Boardsen hanno pubblicato un articolo su un famoso esempio di intense tempeste solari sulla rivista Advances in Space Research. I fue esperti hanno descritto “la grande tempesta geomagnetica” avvenuta nell’estate del 1859 come “l’evento meteorologico spaziale più famoso degli ultimi duecento anni”. Viene comunemente chiamato “L’Evento Carrington”.

L’aurora boreale si trova generalmente tra i 60 e i 75 gradi di latitudine. Tuttavia quell’estate sono state registrate aurore intense al di sotto dei 50 gradi e gli scienziati hanno collegato la loro intensità con il sole che ha prodotto più tempeste solari.

I ricercatori hanno descritto quelle aurore attraverso resoconti di testimoni oculari come “rosso sangue o rosso cremisi intenso”. Un altro resoconto pubblicato sul Rocky Mountain News è arrivato da campeggiatori nelle Montagne Rocciose del Colorado che si sono svegliati con una luce aurorale così intensa che “alcuni hanno insistito che fosse giorno e hanno iniziato a preparare la colazione”.

Più a ovest, a San Francisco, il San Francisco Herald ha pubblicato un resoconto simile: “L’intero cielo sembrava ondulare qualcosa come se fosse un campo di grano in balìa di un forte vento e le acque della Baia riflettevano i colori brillanti dell’Aurora”.

L’inversione dei poli magnetici del sole non solo ha creato un’aurora boreale più vivida, ma ha anche “devastato” i cavi del telegrafo, come ha descritto l’Agenzia spaziale nazionale sudafricana.

Nello specifico, Advances in Space Research ha scritto: “Una parte significativa dei 200.000 km di linee telegrafiche del mondo sono state colpite negativamente”, sono risultate temporaneamente inutilizzabili e hanno avuto “un impatto economico reale”.

Mentre il campo magnetico della Terra devia le tempeste solari, Delores Knipp, docente di ingegneria aerospaziale presso l’Università del Colorado Boulder, ha spiegato come l’inversione dei campi magnetici del sole potrebbe avere un impatto sulla vita come è avvenuto durante l’evento di Carrington.

Sole, poli magnetici del sole

Knipp ha spiegato che le intense tempeste solari: “Possono effettivamente aprire il campo magnetico terrestre e consentire l’ingresso di molta più energia e massa, e quando ciò accade, tendiamo a vedere tutti i tipi di impatti”.

Allo stesso modo, l’astrofisico Jose-Dias Do Nascimento ha dichiarato al centro di astrofisica di Harvard : “I cambiamenti durante un ciclo magnetico hanno effetti in tutto il Sistema Solare e in altri sistemi planetari grazie all’influenza del clima spaziale”.

In casi come quello del 1859, le tempeste solari “possono interrompere l’energia elettrica sulla Terra” ed essere “molto pericolose per i satelliti e gli astronauti”, ha riferito lo Smithsonian. Il National Solar Observatory ha tuttavia riferito che non c’è bisogno di farsi prendere dal panico, e le costanti inversioni dei poli magnetici del sole sono la prova che la nostra stella funziona come avevano previsto gli scienziati.

Mike Murray, direttore del programma presso il Delta College Planetarium, ha previsto che l’inversione dei poli magnetici del soledel 2024, che probabilmente avverrà tra Aprile e Agosto, non dovrebbe essere “niente di cui preoccuparsi”.

2