4.5 C
Rome
domenica, Dicembre 4, 2022
HomeAlimentazione e SaluteFable Food: i surrogati della carne a base di fungo

Fable Food: i surrogati della carne a base di fungo

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

La Fable Food, con sede a Sydney, in Australia, è una startup che produce alimenti interamente a base vegetale.

Ultimamente l’azienda, la cui specialità è quella di utilizzare funghi per le sue preparazioni sostitutive della carne, è riuscita a raccogliere la bellezza di 6,5 milioni di Dollari Australiani, pari a circa 4,8 milioni di Dollari Americani, grazie a un seed round guidato da Blackbird Ventures, la società australiana di capital venture il cui portafoglio comprende anche CanvaCulture Amp e SafetyCulture.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Tra gli altri partecipanti c’erano AgFunder, società di venture tech nel settore agricolo e alimentare, Aera VC e Better Bite Ventures, incentrata sulla sostenibilità, insieme all’importatore di prodotti agricoli con sede a Singapore Ban Choon Marketing e l’ex partner di Sequoia CapitalWarren Hogarth.

Fable Food, grazie a questi nuovi capitali acquisiti, sta preparando il lancio dei suoi prodotti negli Stati Uniti entro la fine di quest’anno. In Australia, i suoi prodotti sono disponibili presso rivenditori come WoolworthsColes e Harris Farm Markets, oltre che nei ristoranti Grill’d, che di recente ha iniziato a servire il suo Meaty Mushroom Burger Pattie in 136 punti vendita. I prodotti Fable sono disponibili anche nei ristoranti di Singapore e del Regno Unito.

La startup è stata fondata nel 2019 dallo chef, ingegnere chimico e micologo Jim Fuller, dal coltivatore di funghi biologici Chris McLoghlin e da Michael Fox, precedentemente fondatore di un’altra startup, Shoes of Prey.

Un mercato in forte crescita: carne senza carne

Sono tanti motivi per ridurre il consumo di carne. Per abbassare il colesterolo o per avere una dieta un po’ più sana. Lo si può fare per impattare meno sull’ambiente, infatti sappiamo che gli allevamenti di carne hanno un peso non indifferente su global warming.

Dunque Fable Food, un’azienda australiana, è una startup davvero innovativa. Ha attirato l’interesse di tanti fondi di investimento e grazie a questo danaro fresco si sta preparando a sbarcare negli Stati Uniti.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Ma qual è il fulcro di questa startup? L’idea è quella di partire da funghi biologici per produrre un cibo che assomiglia molto alla carne. I fondatori vengono da background diversi e sono giunti alla conclusione che fosse possibile produrre un qualcosa buono come la carne, ma a partire dai funghi. Con la loro esperienza nel settore sono arrivati a produrre un prodotto molto valido che in Australia sta funzionando molto.

Secondo loro e i loro partner commerciali potrà funzionare anche negli Stati Uniti. Il motore di questo settore è proprio in tutta quella grande fetta di mercato che vorrebbe adottare uno stile di vita vegano, ma non riesce a rinunciare al sapore della carne. Questo mercato è secondo gli analisti in forte crescita.

Fox ha dichiarato che, dopo aver seguito per sei anni una dieta vegetariana, è diventato vegano, seguendo motivazioni di carattere etico, ambientale e salutistico.

Fox prosegue dicendo che l’idea di creare alimenti a base di funghi, ma che ricordino aspetto, consistenza e, soprattutto, il gusto della carne, gli è venuta proprio ascoltando le lamentele di chi voleva adottare un regime alimentare vegano, (e a questo link potete trovare qualche ricetta adatta), ma proprio non riusciva a rinunciare a un hamburger o a una bistecca.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

L’idea, a quanto pare, si è rivelata degna della fiducia dei suoi investitori, rendendo così possibile espandere il “raggio d’azione” di Fable Food anche oltre oceano. Sarà l’inizio di una svolta alimentare?

Articoli più letti