Ethereum, la principale criptovaluta dopo Bitcoin, si sta avvicinando ai massimi storici

Al momento, quindi, Ethereum è di poco sotto al suo massimo storico di $ 1.448 raggiunto all’inizio del 2018, quando le principali criptovalute guidate dal bitcoin sfondarono tutti i massimi prima di crollare bruscamente

199

Ethereum si sta avvicinando a un massimo storico. La criptovaluta, una delle tante alternative al bitcoin, ieri è cresciuta fino al 17%, toccando un massimo intraday di $ 1.439, secondo i dati del sito di settore CoinDesk.

Al momento, quindi, Ethereum è di poco sotto al suo massimo storico di $ 1.448 raggiunto all’inizio del 2018, quando le principali criptovalute guidate dal bitcoin sfondarono tutti i massimi prima di crollare bruscamente, un crollo che poi proseguì quasi per tutto l’anno. Ethereum, la seconda criptovaluta al mondo per valore di mercato, ha quasi raddoppiato il suo valore dall’inizio dell’anno.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---
Bitcoin è sotto i riflettori da diversi mesi ormai, grazie a un rally vertiginoso che lo ha visto raggiungere nuovi massimi. La criptovaluta ha raggiunto i $ 42.000 un paio di settimane fa, ma da allora ha subito un calo dai massimi e ora viene scambiata a $ 36.980.

Nonostante ciò, il valore del Bitcoin è ancora superiore di quasi il 30% rispetto all’inizio dell’anno ed è aumentato di oltre l′800% dal minimo del marzo 2020. I rialzisti del Bitcoin affermano che la sua crescita è stata favorita dall’aumento degli acquisti istituzionali e dalla percezione che si tratti ormai di un bene rifugio simile all’oro.

D’altra parte, gli scettici nel mondo finanziario tradizionale – come l’economista Nouriel Roubini e lo stratega David Rosenberg – lo vedono come una bolla speculativa.

Bitcoin è stata la prima criptovaluta, creata nel 2009 come sistema di pagamento peer-to-peer che non richiede un’autorità centrale per essere mantenuto. Le monete digitali alternative create dopo il bitcoin, come Ethereum e XRP, sono note come “altcoin”.

La rete che sostiene l’Ethereum, è pubblicizzata dai suoi sostenitori come potenziale infrastruttura per un Internet decentralizzato. Questo perché gli sviluppatori possono creare applicazioni su Ethereum, note come “app decentralizzate”.
La blockchain di Ethereum, un registro digitale delle transazioni effettuate con questa criptovaluta, ha iniziato un importante aggiornamento alla fine dello scorso anno chiamato Ethereum 2.0. Gli investitori in Ethereum affermano che renderà la rete più veloce e più sicura.

La tecnologia Ethereum ha subito un enorme sviluppo da quando ha raggiunto il massimo del 2017”, ha detto alla CNBC Nicholas Pelecanos, responsabile del trading presso la società di criptovalute NEM. “A quel tempo, investimenti di capitale su questa criptovaluta erano in gran parte speculativi e basati su funzionalità ancora in fase di sviluppo.”

Ora, esistono molte di queste funzionalità e altre funzionalità all’avanguardia stanno per essere rilasciate, ma l’interesse speculativo per Ethereum è ancora piuttosto basso. Ciò solleva una domanda: ora Ethereum sta attraversando il suo massimo storico, quale prezzo raggiungerà in questo attuale ciclo rialzista? Credo che raggiungerà una cifra molto più alta del prezzo attuale ”.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

I detrattori si sono lamentati della commissioni di transazione altissime su Ethereum. Il costo medio di transazione per l’Ethereum è salito al massimo record di $ 16,53 l′11 gennaio, secondo i dati di BitInfoCharts, triplicando la commissione di transazione media massima nel 2018.

In confronto, anche le commissioni di transazione su bitcoin stanno crescendo ma non sono neanche lontanamente vicine al picco di fine 2017. Sono salite fino a $ 17,09 il 12 gennaio, ancora in calo del 69% rispetto al massimo storico di $ 55,16 del 22 dicembre 2017.