2.3 C
Rome
venerdì, Dicembre 2, 2022
HomeEsplorazione SpazialeEsploso il razzo Alpha di Firefly

Esploso il razzo Alpha di Firefly

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Un razzo senza equipaggio progettato privatamente e costruito per trasportare satelliti, è esploso in una palla di fuoco dopo aver subito un'”anomalia” al largo della costa della California durante il suo primo tentativo di raggiungere l’orbita terrestre.

Il razzo Alpha di Firefly Aerospace è terminato sull’Oceano Pacifico poco dopo il decollo di giovedì alle 18:59 dalla Vandenberg Space Force Base, secondo una dichiarazione. Il video del San Luis Obispo Tribune ha mostrato l’esplosione.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il razzo trasportava un carico utile chiamato DREAM, o Dedicated Research and Education Accelerator Mission. Consisteva in oggetti provenienti da scuole e altre istituzioni, inclusi piccoli satelliti e diversi veicoli spaziali dimostrativi.

Il razzo Alpha di Firefly ha raggiunto diversi obiettivi chiave della missione

Alpha era un razzo a due stadi che si estendeva per dieci piani ed è decollato con successo dalla base di Vandenberg della Space Force in California. Essendo la prima missione di Firefly, è stata rischiosa fin dall’inizio, quindi nessuno è rimasto eccessivamente sorpreso dalla sua esplosione. Ma appena due minuti e mezzo dopo il decollo, il razzo non è riuscito a raggiungere la sua massima pressione aerodinamica (chiamata “Max Q” nell’industria).

Senza alcuna speranza di recupero, Space Launch Delta 30 è intervenuto per terminare il veicolo di lancio e per evitare che potesse sbattere contro le aree pubbliche, facendo esplodere il razzo a mezz’aria in una magnifica esplosione. Firefly ha affermato che è troppo presto per sapere da dove derivi il problema, ma ha aggiunto che “sarà diligente nelle sue indagini” e collaborerà con la Federal Aviation Administration (FAA) e la Space Force, secondo una dichiarazione ufficiale. “Siamo felici di comunicare che non ci sono stati feriti associati all’anomalia”. Il lancio non è stato un flop totale, dal momento che Firefly ha raggiunto diversi obiettivi chiave della missione prima dell’esplosione, come inchiodare un primo stadio di accensione, seguito da un decollo pulito e una “progressione verso la velocità supersonica” senza soluzione di continuità.

Il volo spaziale commerciale è una caratteristica della società moderna

Firefly, con sede ad Austin, in Texas, sta sviluppando vari veicoli di lancio spaziali, incluso un lander lunare. Il suo razzo Alpha era stato progettato per colpire il mercato in crescita del lancio di piccoli satelliti nell’orbita terrestre

Presi insieme, questi punti chiave rafforzeranno la mano di Firefly mentre si muove verso le prossime procedure di sviluppo e test del razzo. Il progetto del razzo Alpha ha richiesto circa un decennio per essere preparato, con un piano che enfatizzava un flusso di lancio per la consegna in orbita di piccoli satelliti. Naturalmente, ci sono altri piccoli sistemi di lancio in tutto il settore che lavorano durante i loro anni, come Terran 1 di Relativity e “Rocket 3” di Astra. Ma Alpha era più grande ed era alimentato da quattro motori Reaver di Firefly, oltre a sollevare carichi utili di 2.200 libbre nell’orbita terrestre bassa.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

L’obiettivo principale di Firefly è vendere un lancio completamente impegnato di un Alpha per $ 15 milioni. Se e quando riuscirà a raggiungere questo obiettivo, la società avrà una finestra di opportunità per sollevare carichi utili ancora più pesanti di quelli che possono fare i razzi Electron di Rocket Lab, l’ultimo dei quali è già operativo da diversi passaggi. Anche il razzo LauncherOne lanciato da Virgin Orbit potrebbe essere eclissato, anche se ha appena lanciato un carico utile commerciale nello spazio questo giugno. 

I viaggi spaziali sono diventati estremamente commerciali e ogni anno nascono nuove aziende con l’aspirazione di rivendicare uno qualsiasi dei numerosi servizi nascenti rivolti allo spazio, da Starlink di SpaceX che mira a fornire una copertura Internet globale, a una società dei veterani della NASA che lavorano in un hotel spaziale orbitale con gravità artificiale. 

Articoli più letti