Escogitato un sistema per smantellare in modo sicuro gli impianti nucleari

Secondo i creatori, il programma tiene conto dei potenziali rischi e può offrire soluzioni ottimali in termini di sicurezza ed economia. I risultati del progetto, sostenuto dalla Rosatom State Atomiс Energy Corporation, sono stati riportati dal servizio stampa della National Research Nuclear University MEPhI

0
3953
Indice

Un numero considerevole di impianti nucleari in tutto il mondo si sta avvicinando alla fine del ciclo di vita, che può durare fino a 40-50 anni, come hanno osservato gli esperti di MEPhI. Ci sono molti rischi e costi enormi associati allo smantellamento di massa di impianti obsoleti.
Il costo totale del solo smantellamento degli impianti nucleari russi è di decine di miliardi di dollari può variare in modo significativo a seconda della procedura e della tecnologia utilizzata.
“Lo smantellamento comporta alcune incertezze. Ad esempio, non è sempre possibile valutare quanto sia radioattiva una determinata struttura prima dello smantellamento. Il nostro sistema, a differenza dei suoi analoghi, consente di valutare tali rischi in qualsiasi fase del lavoro, suggerendo soluzioni ottimali sia in termini di finanza che di ecologia e sicurezza del personale”, ha spiegato il professor Alexander Kryanev del dipartimento di matematica applicata NRNU MEPhI.
Secondo i creatori, il programma si basa su metodi matematici di statistica, teoria della probabilità, teoria degli insiemi e metodi di ottimizzazione multicriterio.
Lo sviluppo di NRNU MEPhI si applica non solo a tutti i tipi di reattori ma anche ad altri tipi di impianti nucleari, compresi gli impianti di smaltimento temporaneo e gli impianti di stoccaggio del combustibile nucleare esaurito.
Il lavoro è stato svolto in collaborazione con specialisti del Centro scientifico e ingegneristico per la sicurezza nucleare e dalle radiazioni (SEC NRS).
 

2