L’US Air Force sta iniziando a interessarsi alla Starship

Questo sarebbe chiaramente un contratto importante per SpaceX, poiché il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha budget quasi illimitati e potrebbe diventare un importante cliente per la Starship

0
1811

La Starship, l’astronave che la SpaceX di Elon Musk sta sviluppando nel suo spazioporto di Boca Chica, in Texas, sta stimolando l’interesse dei vertici dell’aeronautica militare degli Stati Uniti.

Come parte delle previsioni di bilancio federale pubblicate la scorsa settimana, un processo durante il quale la Casa Bianca propone i livelli di finanziamento per l’anno fiscale 2022, l’aeronautica americana ha pubblicato il suo “libro di giustificazione” per confrontare la sua richiesta attuale con i dati di bilancio passati.

Il libro di 462 pagine contiene molte informazioni su come l’Air Force spende il suo budget di circa 200 miliardi di dollari.

Per coloro che seguono lo sviluppo dell’ambizioso veicolo Starship di SpaceX, c’è un interessante bocconcino nascosto a pagina 305, sotto il titolo di “Rocket Cargo” (vedi.pdf). L’Air Force prevede di investire 47,9 milioni di dollari in questo progetto nel prossimo anno fiscale, che inizierà il 1° ottobre.

“Il Dipartimento dell’Aeronautica cerca di sfruttare l’attuale investimento commerciale multimiliardario per sviluppare i razzi più grandi di sempre e con la piena riutilizzabilità per sviluppare e testare la capacità di sfruttare un razzo commerciale per consegnare carichi AF ovunque sulla Terra in di un’ora, con una capacità di 100 tonnellate“, afferma il documento.



Sebbene questo passaggio non si riferisca esplicitamente alla Starship, al momento questo è l’unico veicolo in fase di sviluppo al mondo con questo tipo di capacità.

L’Air Force non intende investire direttamente nello sviluppo del veicolo, afferma il documento. Tuttavia, propone di finanziare la scienza e la tecnologia necessarie per interfacciarsi con il veicolo Starship in modo che l’Air Force possa sfruttare le sue capacità.

I possibili usi militari della Starship

Chiaramente, alcuni funzionari dell’Air Force sono ingolositi dalla possibilità di lanciare 100 tonnellate di carico dagli Stati Uniti e di avere la possibilità di sbarcare in qualsiasi parte del mondo circa un’ora dopo.

Di conseguenza, gli investimenti scientifici e tecnologici dell’Air Force includeranno “nuovi progetti di loadmaster per caricare/scaricare rapidamente un razzo, capacità di lancio rapido da siti insoliti, caratterizzazione di potenziali superfici di atterraggio e approcci per migliorare rapidamente tali superfici, rilevabilità dell’avversario, nuove traiettorie innovative, e un’indagine S&T sulla potenziale capacità di far cadere in aria un carico utile dopo il rientro“, afferma il documento.

L’Air Force sta spendendo 9,7 milioni di dollari per queste attività nell’anno fiscale in corso, ma cerca di aumentare il totale per il prossimo anno mentre passa alla fase di test del programma. I fondi dovranno essere approvati dal Congresso come parte del processo di deliberazione del bilancio durante l’estate e l’autunno.

SpaceX lancia già satelliti spia e per comunicazioni per l’esercito americano. Tuttavia, nel passare alla logistica e al potenziale movimento di munizioni, l’azienda potrebbe trovarsi in difficoltà dal punto di vista etico con alcuni appassionati di spazio.

Inoltre, una simile collaborazione finirebbe per dare credibilità alle affermazioni del leader spaziale russo Dmitry Rogozin, che ha suggerito (senza prove) che SpaceX mira a lanciare armi nucleari nello spazio.

2