Ucraina, Biden: “La posta in gioco va oltre, Putin minaccia l’intera Nato e va fermato”

0
50
Indice

(Adnkronos) – "La posta in gioco di questa battaglia è ben oltre l'Ucraina: ha effetti sull'intera alleanza della Nato, la sicurezza dell'Europa e il futuro delle relazioni transatlantiche. Putin non ha solo tentato di distruggere l'Ucraina, ha minacciato anche alcuni dei nostri alleati Nato". E' quanto afferma Joe Biden nella dichiarazione diffusa oggi dalla Casa Bianca per condannare gli attacchi russi della notte scorsa.  "Quando ai dittatori e autocrati viene permesso di scorrazzare in modo brutale in Europa, aumentano i rischi che gli Stati Uniti vengano coinvolti direttamente e le conseguenze si riverberano in tutto il mondo", afferma il presidente americano ricordando di aver mobilitato una coalizione di "oltre 50 Paesi per sostenere la difesa dell'Ucraina".  "Nella notte la Russia ha lanciato il suo più ampio attacco aereo in Ucraina dall'inizio della guerra", sottolinea Biden condannando "il brutale attacco" della Russia che "ha colpito la maternità di un ospedale, un centro commerciale, aree residenziali, uccidendo decine di innocenti e ferendone altre decine". E sottolinea che questo "ricorda al mondo che, dopo quasi due anni di devastante guerra, gli obiettivi di Putin rimangono immutati, vuole distruggere l'Ucraina e soggiogare il suo popolo, deve essere fermato".  Quindi avverte: "A meno che il Congresso adotti un'azione urgente nell'anno nuovo, non saremo in grado di continuare ad inviare armi e vitali sistemi di difesa aerea di cui l'Ucraina ha bisogno per proteggere il suo popolo". Ed esorta il "Congresso a fare un passo avanti ed agire senza ulteriore ritardi", con un messaggio chiaramente diretto ai repubblicani che stanno bloccando l'approvazione dei nuovi fondi, 61 miliardi di dollari, per l'Ucraina chiedendo in cambio drastici cambiamenti in materia di immigrazione e asilo. Nella sua dichiarazione, Biden sottolinea come l'aiuto americano e degli altri alleati sia stato essenziale in questi anni per Kiev. "Il popolo americano può essere orgoglioso delle vite che ha aiutato a salvare e il sostegno che abbiamo dato all'Ucraina per la difesa del proprio popolo, la sua libertà e la sua indipendenza", aggiunge il presidente.  —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

2