La Stella di Natale torna a essere visibile dopo 800 anni

La Stella di Natale torna a essere visibile nei cieli terrestri il 21 dicembre: un fenomeno che si ripete dopo 800 anni

0
545

La Stella di Natale torna a brillare nei cieli terrestri. L’appuntamento è il 21 dicembre. Un astro che ai nostri genitori rievoca non poca nostalgia. Una stella stupenda e luminosa che accompagnava gli abitanti della Terra durante le vacanze natalizie. Molti bambini trascorrevano le serate alla finestra aspettando di vederla brillare mentre si attendeva la nascita di Gesù Bambino e l’arrivo di Babbo Natale. Sicuramente un bambino non è di norma un esperto di costellazioni e ai suoi occhi basta semplicemente la magia dello spettacolo celeste accompagnato dalle favole di mamma e papà che in tenera età rendono tutto più incantevole. 

La Stella di Natale torna in cielo 

La Stella di Natale torna a brillare nei cieli in tutto il suo splendore. Sì, proprio quell’astro fulgido, maestoso e fiabesco che siamo soliti vedere nelle illustrazioni per bambini e nei cartoni animati. Una notizia che meraviglia e che fa tornare indietro nel tempo, al periodo dell’infanzia. Anche se oramai ci eravamo rassegnati a non poter avere il privilegio di assistere a un simile spettacolo, ora gli esperti ci danno la buona notizia: dopo 800 anni di assenza, il cielo si prepara a far brillare nuovamente la Stella di Natale per la gioia dei bambini e degli ex bambini. 

Che cosa vedremo nei cieli?

Premettiamo tuttavia che quello che vedremo nei cieli non sarà esattamente la scia di una cometa reale, bensì un grande e lucente puntino, un fenomeno possibile grazie all’unione tra i pianeti Giove e Saturno. Certo è che si prospetta uno spettacolo meraviglioso al di là della sua essenza. In realtà, se leviamo gli occhi al cielo già saremo in grado di captare qualcosa. Il fenomeno sarà ancora più nitido però domani 21 dicembre, in concomitanza con il solstizio d’inverno. Giove e Saturno vicini come non li abbiamo mai visti. Questa unione ci regalerà quella magnifica “illusione” della Stella di Natale, che stella appunto non è.

Non una cometa però…

Comprendiamo come qualcuno che si aspettava la visione di una cometa in periodo natalizio possa esserci rimasto un po’ male. In compenso, avremo la possibilità di assistere a un fenomeno astrale particolarmente raro. Non a caso, una simile congiunzione tra corpi celesti si verifica ogni venti anni. Bisogna, inoltre, aggiungere che il pianeta Terra si troverà in una posizione particolare quest’anno, che permetterà di vedere ancora più nitidamente l’ “abbraccio” tra Giove e Saturno. L’ultimo avvistamento di questo tipo si verificò nel medioevo, precisamente in data 4 marzo 1226. 

La magia del Natale

Il 2020 è stato sicuramente un anno da dimenticare, ma la suggestiva visione che avremo in cielo negli ultimi giorni di dicembre ci darà un po’ di calore e speranza per il futuro. Per osservare lo spettacolo consigliamo di puntare i telescopi in direzione sud-ovest del cielo, ma ricordiamo come il fenomeno sia visibile anche a occhio nudo. Una meraviglia che ogni bambino ha il diritto di vedere e che porterà nel cuore tutta la vita. Vi consigliamo di raccontare la storia della Stella di Natale ai vostri piccoli, per vivere insieme la magia di un Natale forse quest’anno più contenuto, ma anche più sentito per certi aspetti. 



Il punto di Henry Troop

L’astronomo Henry Troop conferma la possibilità di osservare la Stella di Natale senza troppi problemi. Come informa lo studioso, a meno che non ci si trovi in Antartide o se le condizioni atmosferiche non lo permettono a causa delle nuvole, il fenomeno sarà facilmente individuabile. Non dovremo fare altro che attendere il tramonto e circa 45 minuti dopo la congiunzione planetaria sarà visibile per circa un’ora. Giove sembrerà la stella più luminosa del cielo, mentre Saturno, un po’ più in alto, brillerà più debolmente. 

FONTI

https://www.chron.com/news/space/article/how-to-see-christmas-star-jupiter-saturn-15816558.php

2