Responsabilità della Luna rispetto all’effetto serra

I ricercatori hanno scoperto che la presenza di gas metano vicino al fondale marino aumenta e diminuisce con il flusso delle maree, che è un importante fattore che contribuisce al rilascio di metano e che influisce sul cambiamento climatico a cui stiamo assistendo

533

Il rilascio di metano dall’ambiente e dalle attività umane stanno diventando un problema sempre più grave per il clima del nostro pianeta. Il metano è molto più efficace dell’anidride carbonica nell’intrappolare il calore e gli scienziati oggi sostengono che la Luna gioca un ruolo importante nella quantità di gas emesso.
La Luna esercita sul nostro pianeta e un effetto mareale e un effetto di traino sugli oceani è questo si può misurare. I ricercatori hanno installato uno strumento nell’Oceano Artico per quattro giorni e quattro notti in grado di misurare le variazioni di temperatura e pressione. I ricercatori hanno scoperto che la presenza di gas metano vicino al fondale marino aumenta e diminuisce con il flusso delle maree, che è un importante fattore che contribuisce al rilascio di metano e che influisce sul cambiamento climatico a cui stiamo assistendo.
“Abbiamo notato che gli accumuli di gas, che si trovano nei sedimenti entro un metro dal fondo del mare, sono vulnerabili anche a lievi variazioni di pressione nella colonna d’acqua”, afferma la geofisica marina Andreia Plaza-Faverola dell’Università di TromsøThe Arctic University of Norway .
“Bassa marea significa minore pressione idrostatica e maggiore intensità di rilascio di metano. L’alta marea equivale ad alta pressione e minore intensità di rilascio”.
Queste fuoriuscite di metano nell’Oceano Artico si verificano da migliaia di anni, sono causate da fattori come l’attività sismica e vulcanica, ma c’è molto altro da imparare sui meccanismi che causano questa perdita e ne influenzano la velocità.
È qui che entrano in gioco la Luna e la sua influenza sulle maree. I ricercatori ritengono che le maree potrebbero essere utilizzate come uno strumento per prevedere la quantità di gas rilasciato dall’Oceano Artico di giorno in giorno, anche con variazioni dell’altezza della marea inferiori a 1 metro.
Una delle scoperte interessanti è che l’emissione di gas dal fondo oceanico è più diffuso di quanto mostrano i dati delle indagini sonar convenzionali, questo potrebbe aver fatto sottostimare la quantità di gas metano che l’oceano Artico sta perdendo.
“I sistemi terrestri sono interconnessi in un modo che stiamo ancora decifrando e il nostro studio rivela una di queste interconnessioni”, afferma Plaza-Faverola. “La Luna provoca forze di marea, le maree generano cambiamenti di pressione e correnti di fondo che a loro volta modellano il fondo marino e influiscono sulle emissioni di metano dei fondali sottomarini”.
Lo studio solleva inoltre la possibilità che l’innalzamento del livello del mare possa contrastare il rilascio di metano dagli oceani, poiché la maggiore pressione dell’acqua mantiene il gas intrappolato per un tempo più lungo. È solo uno dei tanti fattori che gli scienziati devono valutare.
I ricercatori hanno bisogno di acquisire più dati per un periodo di tempo più lungo per capire come i cambiamenti delle maree stanno influenzando il rilascio di metano nella regione nel suo complesso: da siti di acque profonde come questo, ad aree di acque poco profonde dove è probabile che l’effetto delle variazioni di marea sul rilascio di gas sia ancora maggiore.
Mentre i cambiamenti delle maree sono stati collegati in passato alle emissioni di metano, il sito geografico di questo studio e le fluttuazioni osservate da differenze anche minime di pressione ne fanno un nuovo punto di informazione cruciale per la futura modellizzazione del cambiamento climatico.
“È la prima volta che questa osservazione è stata effettuata nell’Oceano Artico”, afferma il geologo marino Jochen Knies.
“Significa che lievi variazioni di pressione possono rilasciare quantità significative di metano. Questo è un punto di svolta e l’impatto più elevato dello studio”.
Fonte: https://www.sciencealert.com/the-moon-has-a-strange-hidden-effect-on-how-the-arctic-leaks-methane