Neowise: come fotografarla negli ultimi giorni disponibili

Sono arrivati gli ultimi giorni utili per potere immortalare la cometa Neowise, che sarà disponibile ancora per qualche giorno per poi tornare tra circa 6000 anni. Ecco qualche suggerimento utile per un buon risultato

0
10240
Indice

Se qualcuno di noi non ha assistito alla valanga di scatti dedicati alla cometa Neowise, può ritenersi un caso più unico che raro. I social, i giornali, i siti web dedicati e tutte le pagine che interessano la fotografia, sia essa amatoriale o pro, le hanno dedicato tutto lo spazio che merita la protagonista dei cieli notturni, e ormai anche diurni, di questo torrido Luglio.

Tuttavia qualcuno è rimasto indietro e non è ancora riuscito a catturare la fulgida Neowise che sarà a disposizione ancora per qualche giorno, per poi tornare tra circa 6000 anni.

Se sei tra coloro che ancora non sono riusciti a immortalare la cometa più famosa del 2020, prova a seguire queste indicazioni, prima che sia troppo tardi!

Prima di tutto, Neowise è visibile all’orizzonte settentrionale dopo il tramonto, quando è abbastanza buio da poter distinguere la cometa e la sua coda. Devi essere nell’emisfero settentrionale  e ovviamente hai anche bisogno di un cielo pulito e senza troppo inquinamento luminoso: le condizioni per vedere la cometa stanno migliorando. Fino alla settimana scorsa, le migliori immagini sono state scattate nelle prime ore del mattino, ma da questo momento le migliori composizioni fotografiche potranno essere realizzate circa un’ora dopo il tramonto.

Se ti trovi nell’emisfero settentrionale, puoi scorgerla e nei prossimi due giorni, la visibilità aumenterà verso sera, quindi dovrai guardare a nord-ovest proprio sotto il Grande Carro“. Ha spiegato Joe Masiero. Una volta che l’hai individuata, fai in modo che i tuoi occhi si abituino al buio anche se la cometa  sarà decisamente più visibile.



Per fotografare la cometa, è necessaria un’esposizione ragionevolmente lunga: un’impostazione dell’esposizione di circa 5-10 secondi. Per questo dovrai usare l’obiettivo alla sua apertura massima, più ampia, e quindi impostare ISO relativamente alti, tra 800 e 3200 (l’impostazione esatta dipenderà, tra le altre cose, dall’apertura massima dell’obiettivo). Un buon treppiede sarà quindi essenziale se vuoi scatti nitidi.

Puoi usare qualsiasi obiettivo, ma i migliori scatti che abbiamo visto finora si sono serviti del teleobiettivo, in modo da rendere la cometa di dimensioni ragionevoli nel fotogramma. Non ti rimane che studiare una buona composizione e armarti di pazienza, ma una volta individuata Neowise, la strada sarà tutta in discesa. Buona luce!

2