La nostra galassia assorbe più gas di quanto gli astronomi si aspettassero

Utilizzando i dati raccolti dal telescopio spaziale Hubble, gli astronomi hanno calcolato l'afflusso di massa e le velocità di deflusso del gas ionizzato freddo attorno alla nostra Galassia e hanno scoperto che c'è un surplus inatteso e finora inspiegabile di gas in ingresso.

508

Prima di questo nuovo studio, gli astronomi sapevano che grandi quantità di gas entrano ed escono dalla Via Lattea, ma non conoscevano le quantità di gas in entrata rispetto a quello in uscita.

L’equilibrio tra questi due processi è importante perché regola la formazione di nuove generazioni di stelle e pianeti.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Ci aspettavamo di trovare un equilibrio tra afflusso e deflusso di gas, ma 10 anni di dati all’ultravioletto raccolti da Hubble hanno dimostrato che nella Via Lattea entra più gas di quanto ne esce“, ha dichiarato l’autore principale Dr. Andrew Fox, astronomo dello Space Telescope Science Institute.

Per ora, la fonte del gas in eccesso in eccesso rimane un mistero“.

Una possibile spiegazione è che il nuovo gas potrebbe provenire dal mezzo intergalattico“.

Il Dr. Fox e i suoi colleghi hanno esaminato gli archivi di Hubble, analizzando oltre 200 osservazioni all’ultravioletto dell’alone diffuso che circonda il disco della nostra Galassia.

Il dettaglio dei dati ha fornito uno sguardo senza precedenti al flusso di gas attraverso la Via Lattea e hanno permesso il primo inventario di tutto il gas della galassia.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Poiché le nuvole di gas della Via Lattea sono invisibili, i ricercatori hanno usato la luce dei quasar sullo sfondo per rilevare queste nuvole e il loro movimento.

Quando la luce del quasar raggiunge la Via Lattea, passa attraverso le nuvole invisibili“, hanno spiegato.

Il gas tra le nuvole assorbe determinate frequenze di luce, lasciando impronte digitali rivelatrici nella luce del quasar“.

Il team ha individuato l’impronta digitale del silicio e l’ha usato per tracciare il gas attorno alla Via Lattea.

È possibile distinguere le nuvole di gas in uscita grazie allo spostamento Doppler della luce che le attraversa: le nuvole di gas in avvicinamento alla Via Lattea sono più blu e le nuvole in uscita sono più rosse.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Studiare in dettaglio la nostra galassia fornisce la base per comprendere le galassie nell’universo e ci siamo resi conto che la nostra galassia è più complicata di quanto immaginassimo“, ha affermato il co-autore Dr. Philipp Richter, astronomo dell’Università di Potsdam.

Studi futuri esploreranno la fonte del surplus di gas in entrata, nonché se altre grandi galassie si comportano in modo simile“.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

risultati saranno pubblicati sull’Astrophysical Journal.

Fonte: Andrew J. Fox et al . 2019. I tassi di afflusso e deflusso di massa della Via Lattea. ApJ , in corso di stampa; arXiv: 1909.05561